Ti sarà inviata una password per E-mail
MASBEDO. I Have Not A Dream #4
BERLINO | Ambasciata d’Italia | sabato 28 aprile 2012

Sabato 28 aprile alle ore 11.00 lʼAmbasciata dʼItalia a Berlino presenta I Have Not A Dream #4, la nuova performance audiovisiva dei MASBEDO, in concomitanza con lʼinaugurazione della 7. Biennale di Berlino dʼarte contemporanea.

La performance si inserisce nel quadro del progetto “ITaliens | arte giovane in Ambasciata” nato nellʼaprile del 2010 con lʼobiettivo di promuovere il lavoro degli artisti italiani residenti a Berlino e il dialogo culturale fra Italia e Germania.

La performance, che verrà realizzata nella sala da ballo della residenza diplomatica, rappresenta la quarta tappa di una serie iniziata al MAXXI di Roma nel 2011 e approdata in festival teatrali e musei internazionali. I MASBEDO proiettano su più schermi una sequenza di immagini generate al momento e musicate live da Borgar Magnason: la performance è totalmente improvvisata e diviene genesi di unʼopera video. Lʼopera, di fatto, si sviluppa costruendosi sotto lo sguardo dei visitatori, permettendo quindi a questi utlimi di essere testimoni di un processo creativo. Oggetti e fotografie accumulati su tavoli rappresentano un universo statico che prende vita grazie ai gesti, allʼazione filmica e musicale degli artisti. Tale impostazione implica che gli artisti scelgano di affidarsi ai dettami dellʼinsicurezza, quest’ultima tra gli argomenti più importanti della contemporaneità, mettendo in scena il rischio e lʼerrore, elementi generalmente considerati disturbanti e antiestetici.

I Have Not A Dream #4 affronta i temi della “messa a tacere” delle utopie attraverso la violenza, del conseguente vuoto che genera un precariato esistenziale e del ripiego della società contemporanea nellʼindividualismo.


I Have Not A Dream #4

Performance audiovisiva
special guest Borgar Magnason

Ambasciata dʼItalia, Tiergartenstrasse 22, Berlino
Berlin – Tiergarten

Private event by invitation only
Registrazione obbligatoria eventi.berlino@esteri.it

MASBEDO
Masbedo sono Nicolò Massazza (1973, Milano) e Iacopo Bedogni (1970, Sarzana). Vivono e lavorano tra Milano e Berlino. Nel corso del 2012 hanno in programma una serie di video-performance in musei dʼarte contemporanea (Centro Luigi Pecci a Prato) e istituzioni (Festival RomaEuropa). Con lʼensamble Sentieri Selvaggi e con la partecipazione straordinaria dellʼattrice Fanny Ardant presenteranno a Milano (Piccolo Teatro Strehler) e a Roma (Teatro Palladium) una videoaudio perfromance tratta da Le Remeè de de Fortune Guillaume de Machaut. Nel Giugno 2011 hanno partecipato con la galleria Noire Contemporary Art nella sezione “Art Unlimited” della fiera dʼarte di Basilea con la video-installazione Kreppa Babies; nello stesso anno hanno esposto al MAXXI di Roma e alla Galleria Lorcan OʼNeill. Sono stati selezionati come unici artisti italiani per la mostra Moving Stories, un progetto della Comunità Europea sostenuto dai più prestigiosi centri, festival e biennali per lʼarte. Nel 2010 hanno vinto il Premio Cairo e hanno presentato il cortometraggio Distante un padre al Forum Mondiale delle Nazioni Unite presso il Museo dʼArte Contemporanea di Rio de Janeiro. Nel 2009 sono stati invitati alla 53. Biennale di Venezia per il Padiglione Italiano. Hanno partecipato a svariati Film Festival: Locarno, Roma, Istanbul, Lisbona, Atene e Miami. Nel 2007 si sono aggiudicati il premio della critica con l’opera 10 Insects To Feed al Trieste Film Festival e nel 2006 sono stati selezionati a Locarno quali unici video-artisti per la prestigiosa Piazza Grande durante il Film Festival. Dal 2002 collaborano con lo scrittore francese Michel Houellebecq con il quale hanno scritto e prodotto le opere 11.22.03 e Il mondo non è un panorama, video dʼarte con la recitazione dell’attrice premio Oscar Juliette Binoche, presentato in anteprima al Grand Palais di Parigi. Loro opere sono state acquisite dalle più importanti collezioni private europee e da collezioni pubbliche: GAM Galleria dʼArte Moderna di Torino, MACRO Museo di Arte Contemporanea di Roma, DA2 Museo di Arte Contemporanea di Salamanca, CAAM Centro Atlantico di Arte Moderna di Las Palmas, Junta de Andalucia, CAIRN Centro di Arte Contemporanea di Digne, Tel Aviv Art Museum.

Borgar Magnason
Nato a Reykjavik nel 1973, vive a Barcellona, musicista e compositore, ha lavorato con un folto gruppo di artisti che provengono da diversi settori della musica e da altre discipline artistiche. Ha collaborato con artisti come Ben Frost, HowieB, Gabriela Friðriksdottir, Masbedo e la coreografa e danzatrice Erna Omarsdottir. Ha studiato musica al Royal Conservatory di Bruxelles, al Lemmensinstituut di Lovanio e al Mannes College of Music di New York. Eʼ stato direttore del Orkester Norden per il doppio contrabbasso tra il 1994 e il 1996. Nel 2002 frequenta le classi di Fred Sherry al Carnegie Hall di Ney York. Magnason è stato assistente alla Julliard School of Music e al Mannes College of Music di New York. Suona con numerose orchestre ed ensemble in Belgio, Olanda, USA e Islanda tra cui l’Orchestra National de Belgique, La Monnaie, Amsterdam Sinfonietta, Ensemble 21, New England Symphonic Ensemble, The Reykjavik Chamber Orchestra. Realizza le musiche per le tre opere video di Gabriela Friðriksdottir esposte nel padiglione islandese alla Biennale di Venezia del 2005. Negli ultimi anni ha composto le musiche per diversi progetti con molti altri musicisti tra cui Bjork Gudmundsdottir, Nico Muhly, Valgeir Sigurdsson, Majuli Ratkje e Askell Masson.

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi