Ti sarà inviata una password per E-mail
Quarto Salone Internazionale del Gioiello d’Arte (di Livia Savorelli)
Cassano d’Adda (MI)

Mancano solo due giorni all’apertura della quarta edizione del Salone Internazionale del Gioiello d’Arte, nell’attesa abbiamo rivolto alcune domande a Vanna Mazzei, presidente dell’Associazione IMAGINAZIONE-il mestiere della cultura, organizzatrice dell’evento e ad Alba Cappellieri, professore di Design del Gioiello al Politecnico di Milano e membro della giuria del Concorso Premio Speciale della Giuria per l’innovazione, la creatività, il design, insieme a Luca Buccellati, Fabio Cammarata (designer orafo), Giancarlo Montebello (designer) e Cristina Rossi (giornalista).

Intervista a Alba Cappellieri, professore di Design del gioiello al Politecnico di Milano. Autrice dei volumi “Gioielli del Novecento: dall’Art Nouveau al design contemporaneo” (Skira Rizzoli 2010) e “Il gioiello oggi. Arte Moda Design” (Electa 2010)


Livia Savorelli: Il Quarto Salone Internazionale del Gioiello d’Arte – evento che si colloca a metà strada tra artigianato e design, moda e arte – sta per aprire le porte. Può anticiparci, in qualità di membro della giuria che valuterà la produzione dei 26 artisti-orafi in mostra, i parametri secondo i quali saranno giudicati i gioielli in mostra?
Alba Cappellieri:
I parametri principali cui ci atterremo consistono sicuramente nella qualità – intesa nella duplice valenza di qualità della manifattura e qualità progettuale – e nell’innovazione. Proprio questo ultimo aspetto è uno dei massimo obiettivi della manifestazione, volta a creare un forte legame tra cultura e commercio proprio attraverso il sostegno dell’innovazione e della ricerca orafa.

Parliamo del progetto “Il gioiello Modulare”, interessante opera a più mani, frutto della cooperazione di 24 artisti provenienti da 12 Regioni d’Italia. Ci può raccontare in cosa consiste il progetto, fondato sulla serialità industriale nell’uso ripetitivo del “modulo”?
Uno degli aspetti più innovativi di questo progetto ideato dall’artigiano orafo lucchese Stefano Pedonesi è sicuramente quello relazionale, l’essere giunto alla creazione di una collana modulare, che rappresenta fisicamente la sommatoria di ricerche espressive eterogenee ma soprattutto la volontà di dialogo, interazione e integrazione tra poetiche differenti. Progetto innovativo, specificatamente nell’ambito orafo, soprattutto perché portato avanti grazie al noto social network Facebook, attraverso il quale è stato pubblicato il bando di selezione. Non posso che sottolineare l’importanza di iniziative come questa o come quella recentemente condotta con i miei studenti del Politecnico, attraverso il blog jewelleryscape.com, volte a far sistema nel settore del gioiello contemporaneo e a gettare le basi di una comunicazione globale, presente in settori come la moda e il design.

Intervista a Vanna Mazzei, presidente Associazione IMAGINAZIONE-il mestiere della cultura organizzatrice dell’evento

Come è nata l’idea di dar vita a un evento dedicato all’affascinante mondo del gioiello d’arte?
Vanna Mazzei:
“L’associazione IMMAGINAZIONE-il mestiere della cultura punta ad essere una vera fucina di scambio culturale fra le realtà locali, nazionali ed estere…….”, cito lo statuto della nostra associazione che da subito ha creato momenti musicali, corsi e incontri culturali, mostre d’arte ecc..
L’interesse per il mondo del gioiello d’arte è nato dall’osservazione che questo settore è punto d’incontro fra due aspetti importanti della cultura del nostro paese: l’arte e l’artigianato, aspetti di una stessa espressione che si rappresenta con molti linguaggi, svariate forme e tendenze.
Il mondo del gioiello artistico è vario, composito, coniuga la capacità tecnica più raffinata con la creatività artistica per creare un oggetto, il gioiello, che è anche simbolo personale e intimo di affetti, ricordi, immagini di sé. Mondo complesso e affascinante che abbiamo tentato di esplorare e far capire al pubblico con l’evento Salone del Gioiello d’Arte ormai giunto alla sua quarta edizione.

L’evento in breve:
Quarto Salone Internazionale del Gioiello d’Arte
IV Edizione
12-13-14 Novembre 2010
Inaugurazione venerdì 12 ore 21.00
Orari: sabato 13 e domenica 14 novembre 2010
10.00/13.00 e 15.00/19.00
Villa Borromeo
via Vittorio Veneto, 58
Cassano d’Adda (MI)

Artisti/Orafi presenti:
Antracite Gioielli, Narciso Bresciani, Elena Bonanomi, Afra Brioschi, Luciano Capossela, Cristian Castelli, Diego De Paoli, Fabrizio Di Cori, Luigi Di Luca, Fausta Dossi, Nicoletta Frigerio, Alba Folcio, Eleonora Ghilardi, Vincenza Giannoccaro, Francesca Mancini, Donata Mapelli, Eliana Negroni, Margareta Niel, Stefano Pedonesi, Camilla Pistolesi, Maddalena Rocco, Andrea Sancini, Delphine Tosi, Simona Uberto, Atelier UROBURO

In alto, da sinistra:
Simona Uberto,”Luci”, 2009, esemplare unico, 
argento 925 scatolato con micromosaico a foglia d’argento, 
cm 3×5
Simona Uberto, “Aggregazioni”, 2010, argento 925 satinato e smalto colorato, realizzato nei colori bianco, rosso, blu, 
cm 6×8 circa
In basso, da sinistra:
Collana modulare. Copyright 2010 www.gioiellomodulare.com
Modulo di Maddalena Rocco, Lombardia. Copyright 2010 www.gioiellomodulare.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi