Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Laura Bulian Gallery | 2 marzo – 21 aprile 2012

La galleria Impronte, recentemente diventata Laura Bulian Gallery, presentare la seconda mostra personale in Italia della foto-artista russa Anastasia Khoroshilova. Già ospite della galleria nel 2009 con la mostra Russkie, e dopo la sua partecipazione alla 54° Biennale di Venezia con il progetto Stare Novosti, 2011, Anastasia Khoroshilova torna negli spazi della galleria con la mostra fotografica dal titolo The Obedient. In mostra l’intero ciclo di fotografie The Obedient, 2008 e una selezione di Trees, 2009.

Il lavoro di Anastasia Khoroshilova si inserisce nella prassi scientifica dell’antropologia sociale. Da sempre, l’artista indaga le realtà contemporanee e quotidiane di individui calati in comunità sociali isolate e chiuse, di unicità facenti parte di un gruppo, ed offre all’osservatore un canale per l’attivazione di un contatto umano con i soggetti delle sue fotografie.

Mi interessa trovare il punto di intersezione tra lo spazio sociale globale e i sistemi collettivi tipici dei contesti isolati, nei quali l’assenza di stimoli esterni contribuisce alla definizione di ruoli stereotipati. Ogni testimonianza che provenga dall’esterno smaschera gli schemi psicologici delle relazioni approvate dalla comunità, svela i dettagli che differenziano ognuno.” Anastasia khoroshilova, 2008

Nel ciclo The Obedient, l’artista sceglie come soggetti per le sue fotografie le monache di un convento, e le ritrae in bianco e nero durante scene di vita quotidiana, a voler documentare e indagare l’esemplare adozione volontaria delle regole di vita monastica, nell’intento di aprire poi un dialogo con lo spettatore. The Obedient è un invito al dialogo senza ostentazione, la cui misura e profondità dipende dall’apertura dell’osservatore, dal suo desiderio e dalla sua capacità di comprendere e valutare “l’obbedienza” della vita monastica.

La semplicità e la naturalezza dell‘obbedienza monastica femminile e la sua armonia specifica hanno costituito una base per l’idea e il concetto del mio lavoro “The Obedient”. E improvvisamente mi è sembrato, che la sincera diligenza e la maestosa dolcezza delle “sorelle” individuasse e unisse molto di più delle preghiere giornaliere e dei doveri degli ordini monastici. Nel singolo è apparso qualcosa di più “generale e alto“.” Anastasia khoroshilova, 2008.

Il ciclo di fotografie Trees, 2009 deriva invece da un esperimento biologico. L’albero è uno dei simboli originari della cultura visiva che si distingue per i suoi significati binari: vita e morte, cielo e terra. Questi significati non si dissolvono nel tempo, ma al contrario si trasformano indipendentemente dal contesto temporale e culturale. Sotto richiesta di Anastasia, gli studenti della scuola “Persone con Capacità Fisiche Limitate” (il nome ufficiale in Russia) hanno interpretato ed impersonato fisicamente le radici autentiche del genere umano per le strade di una grande città (Mosca). Ne sono risultati scenari perfettamente armonici ed equilibrati rispetto al contesto.

Anastasia Khoroshilova. The Obedient
Laura Bulian Gallery

Via Montevideo 11, Milano

Inaugurazione giovedì 1 marzo 2012, ore 18.00
sarà presente l’artista
2 marzo – 21 aprile 2012

Orari: martedì –  sabato 15.00 – 19.00 | mattine su appuntamento
Info:
+ 39 02 48008983
www.impronteart.com

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi