Ti sarà inviata una password per E-mail
VICENZA | Musei Civici di Palazzo Chiericati | 3 ottobre – 25 novembre 2015

Ricordare è il nuovo progetto multidisciplinare che l’artista Roberto Floreani ha ideato per Vicenza, composto da un saggio storico (I Futuristi e la Grande Guerra, finalista al Premio Acqui Storia 2015), da una mostra site-specific (Ricordare) per il Museo Civico di Palazzo Chiericati e da una serata teatrale (Zang Tumb Tumb) per il Teatro Comunale. Il progetto ha ottenuto dalla Regione Veneto l’inserimento nelle manifestazioni celebrative ufficiali del Centenario della Grande Guerra, sostenuto dall’Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza.

Roberto Floreani, Fase lunare a quota 970, 2015, carta-tessuto a mano, cm 70x90

Il progetto espositivo Ricordare è il primo realizzato da Floreani interamente su una carta-tessuto fatta a mano, in perfetta continuità con la centralità della ricerca materica che ha caratterizzato il suo lavoro, fin dagl’inizi. Ricordare è concepito come un intreccio della memoria storica della Grande Guerra con quella individuale dell’artista, che ha condiviso fin dall’infanzia le ampiezze dell’Altopiano di Asiago, autentico museo bellico a cielo aperto. Completano la mostra una selezione di opere museali e due nuove installazioni da 5 opere ciascuna, continuazione dell’installazione La Città ideale, presentata nel 2014 per i prestigiosi spazi del Palazzo della Gran Guardia di Verona. In particolar modo una delle due, titolata Ricognizioni dello Spirito, ribadisce con forza uno dei concetti centrali nel lavoro dell’artista, cioè di come l’opera d’arte possa essere veicolo per un messaggio di natura spirituale.

Roberto Floreani, Ricognizioni dello spirito, 2015, tecnica mista su tela

Roberto Floreani ha tenuto, dal 1985 ad oggi, oltre 60 personali, di cui 18 in spazi museali negli ultimi 20 anni. Oltre ad aver rappresentato l’Italia nell’omonimo Padiglione alla Biennale di Venezia nel 2009, si ricordano le mostre ai Musei Civici di Como, Ravenna e Zagabria (’94), alla Casa dei Carraresi, Treviso (’97), alla Galleria del Credito Valtellinese-Le Stelline, Milano e in Basilica Palladiana, Vicenza (’99), ai Musei di Stato di San Marino (2001), al Museo Revoltella, Trieste (’03), a Palazzo Ducale, Mantova, al Kunstverein di Aschaffenburg, alla Städtgalerie di Gelsenkirchen e alla Mestna Galerija di Lubiana (’07), al MAGA di Gallarate (’11), al Museo Alto Garda di Arco (’12), al Centro Internazionale di Palazzo Te (’13) e al Palazzo della Gran Guardia, Verona (’14). L’estensione, la continuità e l’importanza dei progetti museali rappresentano una caratteristica del lavoro di Floreani che lo rendono uno degli artisti più maturi e convincenti della sua generazione.

Roberto Floreani, Racconto, 2015, carta-tessuto a mano, cm 105x120

Roberto Floreani

LA MOSTRA:

Ricordare
Musei Civici di Palazzo Chiericati
Piazza Matteotti 39, Vicenza

3 ottobre – 25 novembre 2015

Inaugurazione:
sabato 3 ottobre 2015, ore 18.00

Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza
Regione Veneto – Comitato per le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra
Associazione La Centrale, Padova

Orari:
da martedì a domenica dalle 9.00 alle 17.00
chiuso lunedì

Ingresso libero

Info: + 0444 222101

LA SERATA:

Zang Tumb Tumb
Teatro Comunale di Vicenza
Viale Mazzini 39, Vicenza

Venerdì 11 dicembre 2015, ore 20.45

Info: + 0444 324442
biglietteria@tcvi.it

IL LIBRO:

I Futuristi e la Grande Guerra
Campanotto Editore
Finalista Premio Acqui Storia 2015 – Premiazione sabato 17 ottobre 2015

Info: + 0144 770203

Ufficio Stampa:
Esseci
+ 049 663499
gestione3@studioesseci.net

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi