Ti sarà inviata una password per E-mail
MERANO (BZ) | Merano Arte | 27 giugno – 20 settembre 2015

Merano Arte accoglie una doppia personale dedicata a Francesca Woodman (1958–1981) e Birgit Jürgenssen (1949-2003), due grandi artiste venute a mancare improvvisamente, a soli 22 anni nel caso della Woodman, a 54 anni in quello della Jürgenssen. I loro lavori, oltre che a livello estetico e concettuale, dialogano felicemente anche in senso storico, in quanto rappresentano due degli esempi più alti del “femminismo poetico-performativo” degli anni Settanta.

Francesca Woodman, Untitled, New York, 1979/2001 Schwarz-Weiß-Silbergelatineabzug auf Barytpapier/ Black-and-white gelatin silver print on barite paper © Courtesy George and Betty Woodman, New York / SAMMLUNG VERBUND, Wien

Nonostante non si siano mai incontrate, numerosi sono i parallelismi possibili tra le loro opere: la messa in scena del soggetto, la fragilità dell’esistenza umana e soprattutto il confronto critico con la tematica del corpo femminile nell’espressione artistica.

Le fotografie performative realizzate dalle due artiste sono state scattate nella sfera protetta dell’atelier, solitamente utilizzando l’autoscatto. Entrambe si sono avvalse di pratiche di matrice surrealista per emancipare il loro linguaggio espressivo e hanno utilizzato il corpo come strumento formale per interrogare e mettere in discussione la propria identità, ma anche per delineare una nuova immagine della donna.

BIRGIT JÜRGENSSEN FRAU, 1972 S/W-Fotografie, überzeichnet © Estate of Birgit Jürgenssen / Bildrecht, Wien, 2015 / Sammlung Verbund, Wien

Se in passato i soggetti delle fotografie di Francesca Woodman sono stati spesso interpretati quale preludio estetico del suo suicidio, i recenti studi realizzati dalla COLLEZIONE VERBUND, iscrivono la sua ricerca nella tradizione del tableau vivant.
La rassegna a Merano Arte propone 75 fotografie, in bianco e nero, di cui 20 esemplari vintage, mai esposti in Italia, accompagnate da alcune rare diapositive a colori e un video, che approfondiscono la poesia e l’ambito metaforico che caratterizza il singolare linguaggio dell’artista americana.
Francesca Woodman ha realizzato le sue opere nel corso di un periodo creativo di soli 9 anni, dal 1973 al 1981, riuscendo a esplorare varie tematiche che hanno contraddistinto il corso della storia dell’arte contemporanea: la soggettività femminile, la fotografia concettuale, la performance e la scoperta del corpo come espressione artistica.

Francesca Woodman, Self-deceit #1, Rome, Italy, 1978/1979 Schwarz-Weiß-Silbergelatineabzug auf Barytpapier/ Black-and-white gelatin silver print on barite paper © Courtesy George and Betty Woodman, New York / SAMMLUNG VERBUND, Wien

L’artista austriaca Birgit Jürgenssen ha lasciato un corpus davvero eterogeneo e complesso.
La mostra fornisce una panoramica ampia e sperimentale della sua ricerca e presenta 44 opere, tra fotografie in bianco e nero e a colori, polaroid, rayogrammi, cianotipi, disegni, sculture (i celebri ‘oggetti scarpa’) e lavori realizzati con la stoffa.
Il lavoro dell’artista ruota attorno al corpo femminile che appare nelle sue metamorfosi, ora mascherato, ora frammentato, ora antropomorfo, e riflette con ironia e spirito surrealista sugli stereotipi sessuali e di genere, sui pregiudizi e malintesi della vita quotidiana. Negli anni Settanta la Jürgenssen ha affrontato anche tematiche di matrice femminista e di critica sociale, confrontandosi in special modo con uno slogan tipico di quegli anni quale “il personale è politico”.

BIRGIT JÜRGENSSEN Nest, 1979 S/W-Fotografie © Estate of Birgit Jürgenssen / Bildrecht, Wien, 2015 / Sammlung Verbund, Wien

FRANCESCA WOODMAN & BIRGIT JÜRGENSSEN
Opere dalla COLLEZIONE VERBUND
A cura di Gabriele Schor, direttrice della COLLEZIONE VERBUND, Vienna 

27 giugno – 20 settembre 2015
Inaugurazione: venerdì 26 giugno 2015, ore 19.00

Merano Arte – Edificio Cassa di Risparmio
Portici 163, Merano (BZ)

Orari: 10.00 – 18.00, lunedì chiuso

Biglietti: intero 6,00
ridotto per over 65/guestcard/gruppi/persone diversamente abili Euro 5,00
ridotto per studenti fino ai 26 anni Euro 2,00
gratuito per under 14, stampa, soci AMACI

Catalogo: la mostra è accompagnata da due monografie realizzate dalla Collezione Verbund

Info: www.kunstmeranoarte.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi