Non sei registrato? Registrati.
Sto caricando la mappa ....

Data/Orario
14 Giu 2018 - 20 Lug 2018
18:30 - 21:30

Luogo
Consolato della Corea del Sud

Info
3475028766
ongaretticomunicazione@gmail.com

Questo evento è stato inserito da:
ongaretticomunicazione@gmail.com

Categoria


KOREAN WUNDERKAMMER

il festival di arte contemporanea coreana per la quarta volta a Milano

Consolato della Corea del Sud 14 – 20 giugno 2018

Mostra personale di Park gil-ju

presentazione 20 giugno ore 18,30

 

a cura di Michela Ongaretti

Anche per l’estate 2018 Korean Wunderkammer sceglie di tornare a Milano, per invadere diversi luoghi con l’arte contemporanea della Corea del Sud.

Per la prima volta è coinvolto attivamente nelle attività del festival il Consolato della Corea del Sud nella centralissima piazza Cavour. Parte da qui il ricco programma con la mostra personale dell’artista Park gil-ju: nelle sale aperte eccezionalmente al pubblico la pittrice espone opere dedicate al rapporto dell’uomo con la Natura.

Park ghil-joo proviene dall’Isola vulcanica di Jeju, dove la Natura si manifesta con tutta la sua forza tra mare e montagna. Questi elementi fanno da cornice alla vita moderna accanto alle attività manifatturiere legate alla tradizione, ricordiamo lo scorso anno le foto dedicate al lavoro delle pescatrici subacquee di frutti di mare.

L’opera di Park ghil intende esprimere il senso di appartenenza e di riconoscenza verso la Natura, di cui siamo parte integrante senza rendercene spesso conto. Per l’artista “ La natura è un dono. Essa e gli esseri umani si completano a vicenda e noi non possiamo che coesistere in essa”.

L’industrializzazione ha distrutto parte di quell’armonia originaria, ma nei luoghi selvaggi il suo potere rigenerante riesce a “consolare la mente stanca e il corpo dei contemporanei”. Così le minuscole e solitarie figure immerse nella pastosità del colore, non subiscono quel senso di smarrimento tipico del romanticismo occidentale, ma vogliono alludere all’integrazione completa dell’uomo nel contesto selvaggio, e fare sentire il possibile la forza originaria nello spirito libero, per un recupero dell’energia psicofisica secondo e dentro la Natura.

Il colore ad olio che riecheggia la ricerca occidentale sul paesaggio di Otto e Novecento, tra Turner e Constable per evocazione e tecnica, è vivido nell’aspetto rigoglioso dei flutti e delle fronde della vegetazione. La presenza umana non si trova però in pericolo di fronte alla potenza inesorabile degli elementi che sono sul punto di sovrastarla, come nell’opera del contemporaneo australiano Joel Rea: essa accetta la sua minima incidenza in un universo dove ciò che conta è la vicinanza, l’immersione totale nell’armonia incommensurabile. Non c’è inquietudine ma inclusione nella Natura per quello che siamo, viaggiatori e ospiti del pianeta.

Lo sponsor YBMCMC seguirà ogni evento dell’edizione 2018 di KoreanWunderkammer. Il marchio coreano, produttore di alimenti biologici vegetali, offrirà durante ogni vernissage novità assolute nel nostro paese, lo snack Buddy Chip a base di alghe marine e il succo dell’agrume Yuza,  introvabile in occidente.

 

Condividi su...
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •