Ti sarà inviata una password per E-mail

CUBA! / Cuba Mon Amour
Cinquant’anni di arte cubana da Milano a Venezia

INTERVISTA DI CHIARA CANALI

La mostra Cuba! celebra gli oltre vent’anni di collaborazione tra l’Associazione Culturale Arci e Cuba, e lo fa attraverso due mostre: Palestra che descrive l’attività di promozione dell’arte e della cultura cubana dell’Associazione Cubeart negli ultimi cinque anni; e Flora en Azul y Rojo, dedicata all’artista René Portocarrero uno dei più grandi pittori cubani, che 44 anni fa diede vita, durante la Biennale di Venezia, ad un atelier di serigrafia. La rassegna presenta, inoltre, un’installazione interattiva – Poesia! – alla quale interverranno artisti, poeti e musicisti cubani, italiani e di altre parti del mondo. Cuba! è soprattutto un omaggio esplicito e spassionato a cinquanta anni di arte cubana, che ritorna alla 54. edizione della Biennale di Venezia con la mostra Cuba Mon Amour. Intervistiamo l’ideatrice di questo evento, Ana Pedroso, già Assistente del Commissario all’interno del Padiglione della Repubblica di Cuba (54. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia), allestito presso l’Isola di San Servolo a Venezia…

Chiara Canali: Come mai sei stata coinvolta nell’organizzazione del Padiglione Cubano e come si è rivelata questa esperienza?
Ana Pedroso:
Per quanto mi riguarda, svolgo ormai da più di cinque anni un’attività di promotrice e divulgatrice della cultura cubana in Italia e in Europa, attraverso l’Associazione Culturale Cubeart e le iniziative di ContemporaneaCuba. La presenza in Biennale del Padiglione Cubano, dopo quarantaquattro anni di assenza, più che la conclusione di un sogno, ne rappresenta l’inizio. Ringrazio per questa straordinaria opportunità Miria Vicini, il Commissario del Padiglione, che mi ha concesso di lavorare insieme a lei quotidianamente per confrontare le nostre diverse esperienze e apportare un mio “granello di sabbia” all’organizzazione, preparazione, presentazione di questo prestigioso evento.

Cuba! presenta un’esposizione intitolata Palestra. Come viene reso esplicito il legame con la storia cubana?
Perché la sala in cui si svolge l’evento è la storica palestra dell’Arci Bellezza a Milano, che è stata il set per le riprese di alcune scene del film “Rocco e i suoi fratelli” del 1960 diretto da Luchino Visconti, apice del cinema italiano neorealista del dopoguerra. La citazione non è casuale. Nello stesso anno, il 1960, l’influenza del neorealismo italiano si rivela anche in uno dei film più significativi della cinematografia cubana: Historias de la Revolución di Tomás Gutiérrez Alea, che a sua volta ha ispirato il film di Alain Resnais che dà il titolo alla presenza cubana alla Biennale di Venezia con la mostra Cuba Mon Amour a cura di Duccio Trombadori e Jorge Fernández.

Quali artisti saranno presenti nella manifestazione Palestra?
La mostra Palestra include differenti progetti realizzati a Cuba, fino ad arrivare al progetto Non Profit Arte+ nel 2010 dedicato ai giovani artisti under trenta che si realizza ogni anno a Cuba e in Italia e vanta la partecipazione di artisti cubani, italiani, ed europei e di tante altre parti del mondo. Tra questi, Hugo Azcuy, Alejandro Campins, Federico Comelli Ferrari, Humberto Díaz, Santiago Luis Ferrer (Kender), Pastor Fumero, Alfredo Yi González, (King Chay), Agustín Mederos Guerrero, Salvatore Montoleone (Uraken), Johnny Somoza, Anabel Alvarez Zenea, Felipe Cardeña, Duvier del Dago, Desiderio (gli ultimi tre, presenti anche nel Padiglione Cubano a Venezia).

In cosa consiste la seconda iniziativa Flora en Azul y Rojo?
Flora en Azul y Rojo
è un omaggio a René Portocarrero (L’Avana, 24 febbraio 1912 – 27 aprile 1985) uno dei massimi esponenti dell’arte e della cultura cubana. Grande colorista, di radice barocca, la sua è una pittura vibrante con forti richiami alla tradizione afrocubana e una prospettiva poetica. Flora en Azul y Rojo vuole essere l’anello di congiunzione tra questo evento e quello a Venezia, chiamando in causa una grande personalità e il suo lavoro di stampatore d’arte: Giorgio Upiglio, un atelier che da oltre quarant’anni lavora con riconosciuti artisti come Enrico Baj, De Chirico, Marcel Duchamp, Mirò, Picasso e tanti altri fino a dei più noti artisti cubani come Wilfredo Lam e lo stesso René Portocarrero.

Il progetto in breve:
Cuba mon amour

Padiglione Repubblica di Cuba
54. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia

Commissario: Miria Vicini
Assistente commissario: Ana Pedroso
Curatore: Duccio Trombadori
Curatore aggiunto: Jorge Fernandez
Sede: Isola di San Servolo, Caserma Cornoldi, Riva degli Schiavoni, Venezia
Artisti: Alexandre Arrechea, Alessandro Busci, Yoan Capote, Felipe Cardeña, Duvier Del Dago, Giorgio Ortona, Alessandro Papetti, Eduardo Ponjuàn, Desiderio
4 giugno – 27 novembre 2011

Cuba!
a cura di Ana Pedroso
Coordinamento:
Irsa Milagros Vaillant, Luca Tripeni Zanforlin
organizzato da Cubeart
Rassegna artistica e culturale
Arci Bellezza, Via Bellezza 16a, Milano
Inaugurazione giovedì 7 luglio 2011
7 – 27 luglio 2011

Info: www.cubeart.org

Dall’alto:
Duvier Del Dago, Padiglione Cuba, 54. Esposizione Internazionale d’Arte
– La Biennale di Venezia
Eduardo Ponjuàn, Padiglione Cuba, 54. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi