Ti sarà inviata una password per E-mail
AEROPORTO DI MILANO MALPENSA | Porta di Milano (Terminal 1) | 15 maggio – 31 agosto 2014

di MATTEO GALBIATI 

Dopo il successo e l’interessamento riscossi lo scorso anno quando, dopo un accurato restauro, furono esposti i Sette Savi di Fausto Melotti (1901-1986), l’arte italiana torna ad accogliere, seguendo il progetto culturale promosso da SEA Aeroporti di Milano, i passeggeri e i visitatori in transito nello scalo milanese di Malpensa con un altro straordinario capolavoro del XX secolo quale l’opera, del 1955, di Marino Marini (1901-1980) intitolata  Idea del Cavaliere.
La Porta di Milano – opera architettonica di Pierluigi Nicolin, Sonia Calzoni, Giuseppe Marinoni e Giuliana Di Gregorio vincitrice del concorso internazionale promosso sempre da SEA nel 2009 – considerata come la “dodicesima porta di accesso” al capoluogo lombardo, ospita, nella semi oscurità del suo spazio, che crea quasi una pausa di silenzio tra l’aeroporto e la città, la scultura di Marini dandole una visibilità ancor più monumentale e suggestiva.
Marino Marini, Idea del Cavaliere, 1955, bronzo, Museo del Novecento, MilanoIl cavaliere e il suo cavallo, soggetti consueti della ricerca di Marini, si ergono davanti agli sguardi di osservatori incuriositi che, nel viavai veloce di arrivi e partenze, non riescono a fare a meno di soffermarsi per ammirarne la solenne e composta bellezza, sontuosa nel velo policromo appena accennato della sua superficie. Una scultura che diventa predicato per la visione di Marini: lo stesso tema fu proposto, infatti, in altre cinque versioni dall’artista toscano che, fin dal 1935, guardava al valore antiretorico di questo soggetto tipico della tradizione monumentale.
I volumi primari, solidi e netti, in una drammatica risoluzione delle forme, concede a questo lavoro di toccare sensibilità più esistenziali che fisiche, risentendo anche dell’indurimento dello sguardo frutto dell’esperienza dolorosa della guerra. Allo stesso tempo – Marini ne è perfettamente consapevole quando asserisce in una nota del 1958 “Credo proprio sul serio che stiamo andando verso la fine di un mondo” – questo suo lavoro sembra muoversi verso nuove direzioni e guarda avanti, verso altre soluzioni poetiche e artistiche, altri linguaggi e espressioni, oltrepassando la storia – non solo artistica – da cui sembra venire. Superare un mondo per andare verso un altro, quale metafora migliore allora per un luogo che è simbolo, come arrivo e partenza, del viaggio?
Questa esposizione, che si protrarrà per tutta l’estate, sancisce, come novità, una collaborazione biennale che SEA ha siglato con il Museo del Novecento di Milano che permetterà di esporre nel Terminal altre opere delle sue collezioni. Un accordo fondamentale per le politiche culturali della società che vuole rendere l’aeroporto luogo dove poter toccare – seppur fugacemente – l’emozione dell’arte e anche per la città di Milano che vede valorizzato anche qui il suo grande patrimonio.
Un progetto che rende La Porta di Milano, esempio unico nel contesto degli aeroporti internazionali e che offre subito, a chi giunge in questo luogo, un invito a scoprire e ammirare le bellezze di Milano.

Marino Marini. Idea del cavaliere
promossa da Comune di Milano e SEA Aeroporti di Milano
in collaborazione con Museo del Novecento, Milano 

15 maggio – 31 agosto 2014 

Porta di Milano (Terminal 1)
Aeroporto di Milano Malpensa 

Orari: tutti i giorni 10.00-22.00
ingresso libero 

Info: +39 02 232323

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi