Ti sarà inviata una password per E-mail
BERGAMO | Palazzo Moroni, Villa Grismondi Finardi, Palazzo Terzi, Palazzo Agliardi, Casa dell’Arciprete | Fino al 5 ottobre 2016

di MATTEO GALBIATI

Si chiude questo mercoledì con l’ultimo incontro-dialogo tra Giacinto di Pietrantonio, Direttore GAMeC e i designer partecipanti – per l’occasione protagonista Atelier Biagetti, dopo Alessandra Baldereschi, Clino Trini Castelli, Viabizzuno e Alessandro Guerriero – l’edizione 2016 di DimoreDesign, il progetto che ha abituato il pubblico ad una diversa esperienza della cultura contemporanea.
Con questa manifestazione, infatti, il capoluogo bergamasco svela le segrete bellezze di alcuni suoi palazzi storici che, per un mese, hanno aperto i propri ambienti accogliendo le creazioni di designer internazionalmente conosciuti che, con i loro interventi, hanno re-interpretato, sollecitato, modificato le stanze, i saloni, ma anche i giardini e gli esterni di queste prestigiose dimore.

Palazzo Terzi, Atelier Biagetti, DimoreDesign 2016 Foto Ezio Manciucca

Palazzo Terzi, Atelier Biagetti, DimoreDesign 2016 Foto Ezio Manciucca

Prendere parte al tour di DimoreDesign significa calarsi in un’interessante miscela di stimoli che da una parte rendono partecipata la comprensione della contemporaneità espressa dall’innovatrice visione del design, dall’altra inseriscono questa stessa attualità nella continuità temporale della storia. Qui si legge la sovrapposizione e l’incontro tra l’idea del presente e la testimonianza del passato, si fanno corrispondere, in un intreccio particolarmente stupefacente, interpretazioni di bellezze diverse.
Quello che per molti potrebbe sembrare un azzardo, un’offesa o una provocazione – purtroppo spesso accostare contemporaneità artistica a quella del passato solleva ancora fastidi e perplessità – in realtà restituisce la completa continuità tra il design e l’arte che avvolge questi augusti palazzi; anzi le dimore nobiliari bergamasche che si aprono a questo progetto non sono solo uno scrigno di tesori nascosti e immoti nel tempo, ma, grazie all’incursione dell’immaginario di autori dell’oggi, recepiscono anche le sollecitazioni dell’attualità, facendo emergere, anche per contrasti e opposizioni, una naturale linearità stilistica, quasi il tempo avesse accettato il naturale evolversi dei linguaggi artistici.

Villa Grismondi Finardi, Clino Trini Castelli, DimoreDesign 2016 Foto Ezio Manciucca

Villa Grismondi Finardi, Clino Trini Castelli, DimoreDesign 2016 Foto Ezio Manciucca

Gli allestimenti sono visioni creative che nella cornice in cui s’inseriscono sanno trasformare il contesto amalgamandosi con esso e mai esasperando la scenografica ricchezza stilistica che li circonda come qualcosa di alieno con cui interferire per opposizioni.
Stile e sensibilità, bellezza e innovazione hanno accompagnano lo spettatore che, in ogni singola dimora, ha trovato specifiche creazioni e ha vissuto un vero e proprio percorso di “formazione” culturale tra i generi diversi di arte e design che, grazie alla forte creatività e al pensiero potente che sottintende ogni progetto e ogni realizzazione , di ieri come di oggi, configurano l’insieme totale come qualcosa di esclusivo e unico.
Bergamo con DimoreDesign ha saputo ritagliarsi un ruolo peculiare che richiama appassionati da ogni luogo e rendono il capoluogo lombardo, anno dopo anno, un’officina, un laboratorio davvero esclusivo di sperimentazione e di azzardo dove la tradizione si rinnova e l’audacia del design si mette alla prova con la storia.

DimoreDesign 2016. Tradizioni e Contaminazioni

Designer e dimore: Alessandro Guerriero a Palazzo Moroni, Clino Trini Castelli a Villa Grismondi Finardi, Atelier Biagetti a Palazzo Terzi, Alessandra Baldereschi a Palazzo Agliardi, Viabizzuno a Casa dell’Arciprete

Fino al 5 ottobre 2016

Sedi varie
Bergamo

Orari: dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; visite guidate senza prenotazione biglietti acquistabili presso gli ingressi delle singole Dimore o sul sito di riferimento
Ingresso per visite guidate alle singole Dimore adulti €8.00 e ridotto (ragazzi 6- 14 anni) €5.00; ingresso per visite guidate a due Dimore a scelta adulti €14.00 e ridotto (ragazzi 6 – 14 anni) €8.00; ingresso per visite guidate a tre Dimore a scelta adulti €21.00 e ridotto (ragazzi 6 – 14 anni) €12.00; Ingresso gratuito per Casa dell’Arciprete 

Info: www.dimoredesign.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi