Ti sarà inviata una password per E-mail
FERRARA | Quartiere Fieristico di Ferrara | 26 – 29 marzo 2014

Emergenza sisma e ricostruzione: questi i temi con cui si era chiusa RESTAURO, Salone dell’arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali di Ferrara. Gli argomenti affrontati con autorevolezza e rigore scientifico sono anche uno dei punti di partenza della XXI edizione della manifestazione che torna nella città emiliana dal 26 al 29 marzo 2014 e riprende i temi legati alla ricostruzione post sisma che hanno coinvolto diversi Comuni di Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, a seguito dei fenomeni del maggio 2012.

Novi di Modena (MO), Oratorio di Sant'Antonio in Mercadello

Tra le anteprime del programma si trova, infatti, la presentazione del Progetto Re-Building, operazione che prevede iniziative integrate a supporto dei Comuni emiliani colpiti e un sostegno culturale alla pianificazione degli interventi con il coordinamento del Centro Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali (CRUTA) dell’Università di Ferrara e la direzione della Regione Emilia Romagna. Quest’ultima sarà inoltre presente al Salone anche con uno spazio dedicato, sottolineando l’importanza attribuita al restauro e al recupero all’interno delle proprie politiche. Sempre legato a questo nucleo centrale anche la prima edizione di Ricostruire l’Identità: una rassegna di progetti di architetti realizzati o da realizzare nell’area del cratere sismico per il ripristino e la ricostruzione degli edifici e dei contesti danneggiati dal sisma. Un’iniziativa della Federazione Ordini Architetti dell’Emilia-Romagna, con il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Architetti PPC e degli Ordini degli Architetti PPC delle province emiliane comprese nell’area interessata, che ha come obiettivo far conoscere il lavoro degli architetti, il loro contributo alla salvaguardia, alla conservazione, al recupero e alla ricostruzione degli elementi che concorrono, nel loro insieme, a ricostruire l’identità di un territorio stravolto dagli eventi calamitosi che ne hanno segnato il tempo e la storia.

In questa prospettiva, il Salone del Restauro di Ferrara si vuole proporre come momento di riflessione sulle attività svolte finora e di scambio di esperienze tra amministrazioni locali, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna del MiBACT, professionisti e imprese, al fine di definire proposte operative stabili e utili nella gestione delle fasi emergenziali e delle fasi che seguiranno.

Sassuolo, MO, Depositi del Palazzo Ducale, P.Bernabini

RESTAURO è un evento che da tempo sta ampliando il suo raggio d’azione e il suo pubblico, operando sia attraverso un percorso di rinnovamento dell’immagine, dei contenuti e dell’approccio metodologico; sia attivando una rete di collaborazioni con numerose realtà quali il TekneHub/DIAPReM, l’Università di Ferrara, la Piattaforma Costruzioni e Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna. La XXI edizione, che si svilupperà in quattro giorni come sempre densi di eventi, discussioni e workshop, può vantare un concept espositivo completamente rinnovato, in cui le varie dimensioni culturale, scientifica e commerciale della manifestazione saranno integrate e connesse tra loro. Si riconfermano anche per questa edizione le iniziative collaterali di Ferrara Aperta per Restauro, che vedono l’apertura straordinaria gratuita, anche serale, di musei, pinacoteche e palazzi storici cittadini durante tutti i quattro giorni di manifestazione.

Quest’anno inoltre il programma riserverà grande attenzione all’offerta formativa promuovendo momenti di confronto quali convegni e tavole rotonde – tra cui ad esempio Distruzione del Simbolo. La Spiritualità dei luoghi e il ruolo della religione nella loro salvaguardia e il mantenimento della continuità in seguito ad un evento catastrofico e Il restauro del contemporaneo: arte e spazi urbani – workshops e momenti e corsi di formazione che daranno diritto anche a crediti formativi per i partecipanti.

Numerosi anche gli appuntamenti proposti dal MiBACT, che offriranno una panoramica dei restauri realizzati, o in corso d’opera, su tutto il territorio nazionale, come quello della Cappella della Sindone di Torino, il restauro della Pietà di Giovanni Bellini, che sarà al centro della mostra dedicata all’autore in apertura presso la Pinacoteca di Brera di Milano, e la presentazione preliminare degli ultimi restauri dei Bronzi di Riace.

Torna il Premio Internazionale Domus Restauro e Conservazione Fassa Bortolo giunto alla sua IV edizione che quest’anno assegnerà tre contributi come medaglie d’oro ex aequo e due come medaglie d’argento allo studio spagnolo Sergio Sebastián architects per la valorizzazione di uno scavo archeologico a Daroca, Saragozza – uno spazio dedicato a funzioni culturali, hall per conferenze, sale riunioni, piccolo museo-, all’architetto Leonardo Angelini per il restauro del mulino di Baresi – intervento che ha avuto un forte impatto sociale e che lo qualifica per la potenzialità di offrire spunti all’identificazione col patrimonio locale – e allo studio dell’arch. Patrizia Valle per il restauro delle mura di Cittadella, Padova – un’opera di restauro volta al recupero degli elementi significativi delle mura urbane nella loro attuale consistenza materica, e valorizzata da due interventi ‘reintegrativi’.

Sassuolo (MO), depositi del Palazzo Ducale, ph. P.Bernabini

Tanti altri appuntamenti, incontri e protagonisti sono contenuti nel ricchissimo programma – in aggiornamento e definizione – dell’evento in cui si parlerà anche ad esempio di restauro dell’arte contemporanea grazie all’attività dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, e della conversione di un edificio storico a sede museale, come nel caso esemplare del MUDI – Museo degli Innocenti di Firenze, oggetto di una mostra e relativo convegno e delle nuove tecnologie come il laser scanner 3D applicate ai beni culturali e architettonici.

RESTAURO
Salone dell’arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali di Ferrara

26 – 29 marzo 2014

Quartiere Fieristico
Via della Fiera 11, Ferrara

Info: 051 6646832
info@salonedelrestauro.com
www.salonedelrestauro.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi