TORINO  | sedi varie | 5 – 8 novembre 2015
#TorinoNow

di FRANCESCA DI GIORGIO

Torino capitale del contemporaneo? Possibile… Il dibattito è aperto ma la cosa certa è che in Italia non esiste città che possa vantare una “contemporary art week” più accesa e densa di appuntamenti. Espoarte c’è e non si perderà nulla (o quasi) e per farlo abbiamo letto e approfondito tutte le news che ci sono arrivate in questi giorni… Un lavoro che potete evitarvi se date una letta di seguito: nulla di esaustivo, s’intende, ma un rapido quadro di cosa sta accadendo, soprattutto dal punto di vista delle Fiere, nei prossimi giorni approfondiremo le mostre e i progetti in città…

Artissima | Oval Lingotto | 6 – 8 novembre 2015 | www.artissima.it
Edizione numero 21 per la Fiera delle Fiere torinesi dal respiro decisamente internazionale (207 gallerie da 35 paesi da tutto il mondo, 67% di espositori stranieri). Al timone si conferma, per la quarta volta consecutiva, Sarah Cosulich Canarutto, così come è confermata la sede: gli spazi dell’Oval Lingotto (che ospita Artissima dal 2010), in pratica 20.000 mq di esposizione per più di 2.000 opere in mostra e, per restare nelle grandi cifre, dalla preview di questa mattina si parla di 50.000 euro di premi per artisti e gallerie.
Punti fermi le sezioni “classiche” della Fiera (in tutto sei): Main Section che  raccoglie le gallerie più consolidate, rappresentative del panorama artistico mondiale. Quest’anno ne sono state selezionate 133 (di cui due terzi straniere). New Entries è una sezione riservata alle gallerie giovani più interessanti sulla scena internazionale; i partecipanti hanno alle spalle meno di cinque anni di attività e sono per la prima volta ad Artissima. Ospita 24 gallerie, di cui 21 straniere. Art Editions, inaugurata nel 2012, ospita edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei di 7 gallerie. Tornano quindi anche Present Future la sezione di Artissima dedicata ai talenti emergenti, selezionati da un board di giovani curatori internazionali. Gli artisti sono presentati dalle loro gallerie di riferimento in un’area centrale della fiera, con un percorso espositivo appositamente studiato. Present Future propone quest’anno progetti di 20 artisti presentati da 19 gallerie straniere e 1 italiana. A questa sezione è legato il Premio più famoso nato in Fiera: Premio illy Present Future, sostenuto da illycaffè dal 2001 e di cui conosceremo vincitore domani, venerdì 6 novembre data che coincide con l’opening al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea della mostra dedicata a Rachel Rose, giovane artista (classe 1986) vincitrice della terza edizione di Illy Present Future 2014 Prize Exhibition. Ma c’è spazio anche per le novità: Opium Den, la trasformazione della Vip Lounge in un progetto curatoriale: uno spazio eclettico e sfarzoso concepito come saggio visivo sul collezionismo e sul confine fra oggetto d’arte e oggetto decorativo. A cura di Maurizio Vetrugno, Ypsilon St’Art Percorsi in Fiera, un programma gratuito di visite tematiche in fiera pensate in parallelo ai Walkie Talkies (Coppie di guide d’eccezione accompagnano i visitatori in esplorazioni mirate tra gli stand delle gallerie alla scoperta di opere, artisti o linguaggi specific) e ai laboratori Zonarte per rafforzare ulteriormente l’impegno di Artissima per avvicinare il grande pubblico all’arte contemporanea, Art Advisory – UniCredit Art Advisory, un servizio di consulenza indipendente e gratuito in fiera, il primo di questo tipo in Italia, pensato per accompagnare e far crescere in Italia una nuova generazione di collezionisti e Inclinazioni, il progetto dedicato alle istituzioni artistiche del Piemonte si evolve in una mostra curata da Stefano Collicelli Cagol, un percorso di importanti opere esposto in uno spazio di 700 mq in fiera.
Anche dal punto di vista premi ci sono novità: nasce il Premio Reda, rivolto agli artisti sotto i 35 anni che usano la fotografia come mezzo espressivo. Al Premio Reda partecipano gli artisti delle gallerie presenti ad Artissima nelle sezioni Main Section, New Entries e Present Future.

 Artissima 2015, Oval Lingotto, Torino

The Others Art Fair V edizione| ex carcere Le Nuove |  6/7 novembre ore 17.00 – 01.00, 8 novembre ore 12.00 – 22. 00
The Others | EXHIBIT Ex Borsa Valori |  www.theothersfair.com 
L’apertura al pubblico questa sera alle 21.00 per dare spazio a 150 artisti presentati da 64 tra gallerie, spazi indipendenti, associazioni culturali, musei, collettivi di artisti e curatori con presenze internazionali da Olanda, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Romania, Danimarca, Usa, Cuba. Il tema è Stay Gold la principale NOVITÀ è la mostra The Others | EXHIBIT open-space dell’Ex Borsa, nel cuore di Torino, 30 opere in mostra, una selezione di lavori tra sculture, installazioni e interventi multimediali, uno spazio per gli espositori di The Others e un luogo aperto anche a tutti i galleristi e alle associazioni torinesi. Insieme alla selezione degli espositori in Fiera la direzione artistica di Olga Gambari con Roberta Pagani – con il contributo del board curatoriale, Pietro Gaglianò e Liv Vaisberg – ha costruito i programmi paralleli delle sezioni – Othersound, Otherscreen e Otherstage dedicate rispettivamente al video alla performance e alla ricerca musicale. Tornando alla Fiera… quest’edizione di The Others si arricchisce di una nuova collaborazione con il Mondriaan Fund di Amsterdam, per allargare la rete di scouting e implementare il network internazionale di presenze di artist-run space e collettivi di artisti.

Ex-Borsa-Exhibit-Ph-Fabrizio-Chirico-3

Flashback III edizionePala Alpitour – Isozaki | 5 – 8 novembre 2015 dalle 11.00 alle 20.00 www.flashback.to.it
Dopo l’anteprima stampa di ieri (4 novembre) apre oggi al pubblico la fiera, diretta da Stefania Poddighe e Ginevra Pucci, incentrata su arte antica e moderna al motto di “l’arte è tutta contemporanea” perché come diceva De Dominicis “l’opera d’arte è un oggetto vivente” dato che lo statement della Fiera lo ribadisce. I grandi classici sono viventi e attuali quanto le forme più estreme della contemporaneità. 35 le gallerie selezionate con un occhio privilegiato all’arte della prima metà del ‘900, e un focus sull’arte cinese e giapponese, sui Primitivi Fiamminghi e  sul Rinascimento Tedesco.
Tre le NOVITÀ principali:  Simulacra, artisti storicizzati  come Mondino e Mainolfi dialogano, in una una mostra di scultura, allestita nello spazio esterno del palazzetto olimpico, con le opere dei giovani Allis Filliol,  The Bounty Killart e Niccolò Calmistro, tra gli altri.
Energia Cinetica: Cinema d’avanguardia o Videoarte?  la rassegna di proiezioni di video d’arte proiezioni con filmati dagli anni Venti a oggi di Man Ray, Fernand Leger, Hans Richter, Viking Eggeling, Marcel Duchamp, Walter Ruttmann, René Clair, Bill Viola e altri.
Energia Sonora: sound program, a cura di Edmondo Bertaina, un palinsesto di performance musicali tra passato e presente, tra musica barocca, lirica e d’avanguardia, senza soluzione di continuità.

 veduta di Flashback 2014

Paratissima II edizione | Torino Esposizioni | 4 – 8 novembre 2015 | http://paratissima.it/
Ieri mattina la preview per la stampa del progetto nato a Torino come manifestazione “off” come vetrina per i giovani talenti che da Torino dalla scorsa edizione guarda anche fuori dai confini italiani: dal 2014 ha un evento gemello a Skopje e dal 2016 sarà a Lisbona – e coinvolgendo, allo stesso tempo, a Torino, realtà e artisti, emergenti ed affermati, provenienti da Cina, Macedonia, Mozambico, Russia, Norvegia, Germania, Portogallo. Più di 400 sono gli artisti e i creativi iscritti; 8 le mostre curate dai 16 giovani curatori di N.I.C.E., acronimo di New Independent Curatorial Experience, il corso per curatori di Paratissima; 8 le sezioni: International, G@p/Galleries at Paratissima, Fotografia, Design, Video, Fashion, Future/Artisti in erba, School/Learning by Doing. Tra gli eventi di punta la mostra Useless Army, con opere di Robert Gligorov, Ryan Spencer Reed, Jock Sturges e una una collaborazione inedita con Cortona On The Move e una con il Coffi Festival di Berlino. Un progetto internazionale, il China Pavillon, che raccoglie le visioni di 9 artisti cinesi contemporanei. Il tema dichiarato quest’anno Ordine e Caos? e ispira al mondo surreale fotografato da Andrew B. Myers il visual di Paratissima 2015, celebrativo del mondo dell’arte e della creatività, un tentativo di ordinare il caos, mescolando realtà diverse.

Paratissima 2015

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •