Ti sarà inviata una password per E-mail

THE OTHERS
Gli artisti espongono in carcere…

Torino, Le Nuove
Via Paolo Borsellino, 3

Inaugurazione 8 novembre dalle 13.30 alle 19.30
9 – 11 novembre 2012

Rolling Stone party d’apertura: 8 novembre dalle ore 21.00 alle 1.00

Ingresso: 3,00 euro
Orari:
apertura serale 18.00 – 1.00

Info: +39 011 546284
www.theothersfair.com
theothers@theothersfair.com

A The Others fai il pieno di energia solo con tre euro. A The Others ciascuno trova se stesso ed il proprio “altro”, un mondo di creatività tra arte visiva, musica, letteratura, teatro.

IL DIRETTORE
Roberto Casiraghi. Amministratore unico della Revolution srl è Roberto Casiraghi, nato nel 1953 a Genova. Nel 1967 si trasferisce a Torino dove si laurea in Economia e Commercio. Nel 1994 crea a Torino Artissima, Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea, curandone ed affinandone il progetto negli anni, dirigendola fino a tutto il 2006 per tredici edizioni. Nel 2000 fonda la Revolution srl, mediante la cui struttura ha ideato e organizzato innovative iniziative legate al mercato dell’arte antica, moderna e contemporanea quali MINT– Milano International Antiques and Modern Art Fair, una rassegna internazionale d’antiquariato ed arte moderna; ROMA-The Road to Contemporary Art, la prima Fiera internazionale d’arte contemporanea di Roma; The Others, manifestazione dedicata alla promozione dell’arte contemporanea emergente.

IL TARGET
Arte contemporanea emergente.

LA LOCATION
Le Nuove, grande edificio carcerario del 1870 ora adibito a spazio museale permanente, oltre che a sede temporanea di eventi culturali, musicali, teatrali. Una scommessa che stimola gli artisti a creare in spazi non convenzionali.

NON SOLO GALLERIE
Una sessantina di operatori, profit e no-profit, che lavorano in modo continuativo a programmi dedicati a giovani artisti: gallerie nate dopo il 1 gennaio 2009 e, indipendentemente dalla data della propria apertura, centri no-profit, associazioni e fondazioni, collettivi di artisti, progetti editoriali, premi d’arte, residenze per artisti, scuole e accademie d’arte.

COSA SI TROVA A LE NUOVE
Presenze internazionali da Berlino, Basilea, Rejikiavik, Parigi, Londra, Nizza, Lugano… basta dare un occhio all’elenco espositori: www.theothersfair.com/new/it/exhibitors-2012/
Tra gli espositori “altri”  alcuni interessanti lavori degli artisti della BJCEM, Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée. La Biennale partecipa in qualità di espositore e selezionerà a The Others un artista da inserire nella 16° edizione della Biennale che avverrà ad Ancona nel 2013.
In particolare la Biennale presenta un lavoro dell’artista turco Hasan Salih Ay che rientra nel progetto Disorder (www.theothersfair.com/new/it/2012/10/bjcem-presenta-disorder-a-the-others/)

GIOVANI COLLEZIONISTI CRESCONO…
La mia prima volta. Mediante la collaborazione degli espositori presenti a The Others e la partecipazione di un’azienda partner della manifestazione, un giovane del pubblico, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, potrà partecipare ad un concorso che gli consentirà di acquisire, coadiuvato nella scelta da un altrettanto giovane curatore del Comitato di The Others, la sua prima opera d’arte e dare un possibile inizio ad una propria collezione.

Un paio di link utili dal programma collaterale: Teatro e perfomance
www.theothersfair.com/new/it/theater/
www.theothersfair.com/new/it/performances-and-installations/

qualche consiglio:

Venerdì 9 ore 22 Il Teatro Valle Occupato presenta una performance dal titolo Tutto il nostro folle amore. Seconda indagine, un lavoro ispirato ai Comizi d’Amore di Pier Paolo Pasolini, un modo per dialogare con il pubblico d’arte e bellezza in tempi di crisi.

Sabato 10 ore 22,30 sarà la volta di Abstract Journes, una performance video musicale i cui il musicista e dj Alessio Bertallot, esperto di musica elettronica e dance alternativa, proporrà una sua interpretazione sonora dell’opera di Marco Cadioli, net-artist che in diretta elabora e riconfigura le immagini di Google Earth in nuove terre immaginarie. Un viaggio per indagare le virtuose connessioni tra musica e immagini digitali.

Domenica 11 ore 19,30 presentazione del libro in collaborazione con Il Circolo dei Lettori
My Generation di Irene Alison (edizioni Postcart)
Sono dieci tra i più interessanti fotografi italiani che, a poco più di 30 anni, hanno già espresso il proprio talento su un orizzonte internazionale:
Davide Monteleone, Pietro Masturzo, Alessandro Cosmelli, Sirio Magnabosco, Giulio Di Sturco, Simona Ghizzoni, Martina Bacigalupo, Alessandro Imbriaco, Lorenzo Castore, Massimo Berruti.
Dieci “piccoli maestri” con un universo creativo da raccontare: da dove nascono le loro visioni? Cosa mettono al centro del loro obiettivo? Come compongono le loro storie? Come sopravvivono a un mercato in crisi? Dalle loro risposte, emerge il ritratto di una generazione che sta riscrivendo i codici del racconto per immagini.
Irene Alison è nata a Napoli nel 1977. Giornalista professionista, ha lavorato come redattrice per il quotidiano Il Manifesto, occupandosi principalmente di fotografia e di cinema. È stata redattrice a D, La Repubblica delle Donne, dove, parallelamente all’impegno come giornalista di attualità, ha continuato a scrivere di fotografia. Attualmente è direttore del magazine Rearviewmirror, quadrimestrale dedicato ai linguaggi del fotogiornalismo, edito da Postcart. Insieme ai fotografi, sviluppa e realizza progetti di reportage che, negli ultimi anni, sono apparsi su magazine come l’Espresso, D, La Repubblica delle Donne, XL, Viaggi di Repubblica, Marie Claire e Riders.

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi