Non sei registrato? Registrati.

MILANO | Fabbrica Eos | 13 ottobre – 5 Novembre 2011

MARCO UGGÈ
THINK-INDIFFERENT

L’indifferenza è distrazione, disinteresse, distacco. Abita la metropoli come la campagna. Appartiene alla vita e all’azione quotidiana. È necessario «scongiurare il rischio di ogni scivolamento nell’indifferenza»

scriveva il capo dello Stato in una lettera pubblicata dal Corriere della Sera (5 giugno 2011).

A questa condizione, aggravata dall’assuefazione, è necessario reagire.

L’azione-reazione di Marco Uggè si chiama “Think-indifferent”.
Ovvero, Think(meno)indifferent. È l’azione di chi vuol escludere l’indifferenza dal proprio pensiero, di chi non desidera rimanere indifferente di fronte al mondo e alla realtà delle cose. L’immagine della nutria – la cui sagoma di vernice bianca ne è l’espressione –, risulta essere la manifestazione del disagio di chi non riesce a non vedere, di chi vuol sottrarsi a una condizione di disimpegno. Per l’altro, per la natura, per la cultura. Simbolo del progetto, e costante elemento identificativo dell’opera, è la nutria: mammifero che, sfruttato dagli anni Venti del secolo scorso per la sua pelliccia – il castorino –, oggi non ha diritto di assistenza perché considerato infestante e dannoso per le colture a causa di un rilascio incontrollato nelle campagne da parte di allevatori in fallimento. Ciò ha concorso a essere la vittima di un’azione superficiale da parte di chi, per esempio, percorre le vie del traffico suburbano.

MARCO UGGÈ
THINK-INDIFFERENT
a cura di Giovanni Pelloso

13 ottobre – 5 novembre 2011

FABBRICA EOS
Piazzale Baiamonti 2, Milano
Info: +39 02 6596532

Info@fabbricaeos.it

Orari: da martedì a sabato 10.00-13.00; 16.00-19.00
Ingresso libero
www.fabbricaeos.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •