ROMA | Quartiere Trullo | 16, 17 e 18 ottobre 2015

di Luisa Castellini

Il la della tre giorni romana del Festival Internazionale di Poesia di Strada è atteso alle 21.30 di venerdì 16 ottobre. E di sicuro sarà salutato come una festa. Del resto mai incontro tra la Street Poetry e la Street Art (romana e non) ha avuto una portata simile in Italia. Teatro dell’evento, le strade e le piazze ma soprattutto i muri e le serrande del quartiere Trullo, che accoglieranno opere poetiche e visive. Ai murales faranno contrappunto installazioni, reading e musica, il tutto intorno al tema #Viandanti.
Così l’arte si fa urbana, riconquistando, riscrivendo e innalzando un orizzonte visivo a spazio di senso. «L’idea – spiega ivan, poeta e promotore del Festival – è aver ormai consolidato e aperto il movimento della poesia di strada al grande pubblico». Quello che «ne fa il demarco tra poesia viva e morta – prosegue ivan – ovvero un assalto poetico di versi e ragazzi gettati al vento che ora fa fiorire il cielo». Al terzo anno, dopo Milano e Genova, l’edizione romana del Festival è organizzata da Poeti der Trullo, Poesie Pop Corn, Solo e Pittori Anonimi del Trullo e accoglie molti poeti di strada e street artist da tutta Italia.

Ivan, Ci Son Vite Che Capitano E Vite Da Capitano (2)

Festival Internazionale di Poesia di Strada

Poeti di strada: Poeti der Trullo, Poesie Pop Corn, Poeta del Nulla e Factory Writing da Roma; Ivan, Francesca Pels, Mister Caos, Ste-Marta, Tempi diVersi da Milano; Alfonso Pierro da La Spezia; Davide e Guido (Poesia Viva Lecce); Gio Evan da Bari; M.E.P. da Firenze e Poeti della Sera da Udine.

Street artist: Bol23, Diamond, Gomez, GRNDR, Marco Tarascio Moby Dick, Marcy, Mr. Klevra, Piger, Solo, Sugar Kane e molti altri.

16, 17 e 18 ottobre 2015

Roma, quartiere Trullo

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •