Pubblicato il: mer, mar 16th, 2011

Speciale 150° Unità d’Italia

Per restare uniti in questa giornata vogliamo lasciar parlare una selezione di eventi scelti tra la miriade di incontri, progetti e iniziative sparse per lo stivale… Un modo per ribadire che l’italianità non è fatta solo di carta e burocrazia ma da menti che si muovono, sognano, amano e…
E visto che i nostri lettori vanno da 0 a 90 anni consigliamo un tris di pubblicazioni recenti (tutte casa Rizzoli) dedicate agli animi puri e agli adulti con il cuore di bambino!


FRATELLI D’ITALIA

Autore: Paolo D’Altan
Titolo: Fratelli d’Italia
Editore: RIZZOLI
Collana: ALBUM E FIABE ILLUSTRATE
Pagine: 32
Prezzo: 18,50 euro
Anno prima edizione: 2010

La trama di Fratelli d’Italia. L’inno nazionale illustrato da Paolo d’Altan. Con CD Audio

Nel 1847, anno in cui Goffredo Mameli scrisse il Canto degli Italiani – questo il vero titolo del nostro inno -, l’Italia era solo un desiderio, vivo nel cuore di molti giovani ma ancora lontano dall’essere realizzato. L’inno divenne subito il canto risorgimentale più diffuso sulle barricate di tutta la Penisola. Meno di due anni dopo la sua composizione, Mameli morì combattendo lui stesso per l’unità. Non aveva ancora compiuto ventidue anni. Le illustrazioni di Paolo d’Altan interpretano lo spirito del popolo che lottò per far nascere il nostro Paese. Un modo per recuperare e riscoprire un inno troppo spesso sconosciuto e dimenticato. Età di lettura: da 6 anni.

GARIBALDI L’ITALIANO
Autore: Laura Manaresi, Giovanni Manna
Titolo: Garibaldi l’italiano
Editore: RIZZOLI
Collana: VARIA RAGAZZI
Pagine: 48
Prezzo: 18,00 euro
Anno prima edizione: 2010

La trama di Garibaldi l’italiano
Il ritratto di un uomo nato sul mare, vissuto in viaggio, che riuscì a rendere concrete le proprie visioni; il racconto della sua avventura in Italia a partire dalla spedizione dei Mille; le sue imprese militari nel nome dell’Italia da unire. La figura di un uomo fuori dall’ordinario, la storia del suo amore per Anita, del suo rispetto per i deboli, della sua forza e del suo entusiasmo per la vita. Età di lettura: da 8 anni.


GARIBALDI.
Resoconto veritiero delle sue valorose imprese, ad uso delle giovini menti
Autore: Tuono Pettinato
Titolo: Garibaldi
Editore: RIZZOLI
Collana: LIZARD-VARIA
Pagine: 120
Prezzo: 16,00 euro
Anno prima edizione: 2010

La trama di Garibaldi. Resoconto veritiero delle sue valorose imprese, ad uso delle giovini menti
“Garibaldi – Resoconto veritiero delie sue valorose imprese, ad uso delle giovini menti” è la Storia moderna che tutti avremmo voluto studiare a scuola: un libro ironico e folgorante, comico e surreale, che racconta la vita dell’Eroe dei Due Mondi facendo il verso all’enfasi della letteratura patriottica di un tempo. Un Garibaldi irresistibile nella sua semplicità (o semplicioneria?), tanto portato allo slancio eroico quanto negato per il commercio e le trame politiche, immortalato nei momenti più importanti – e discussi – della sua e della nostra Storia: la gioventù e la fuga in Sudamerica, l’innamoramento per gli ideali libertari (e per Anita), l’incontro con i futuri “padri della patria”, la Spedizione dei Mille, e infine l’isolamento e l’amara vecchiaia, qui però addolcita da un epilogo di pura invenzione… una spassosa resa dei conti con Cavour e Pio IX.


Una piccola selezione di eventi celebrativi…

ALESSANDRIA

150 il concetto dell’Unità
a cura di Elisabetta Rota
Museo del Cappello Borsalino
via Cavour 84, Alessandria
Info: 0131 40035 Servizio Cultura e Turismo
16 marzo – 15 maggio 2011
Inaugurazione 16 marzo ore 18.30

Artisti in mostra: Ugo Bruno, Carmine Calvanese, Gianni Caruso, Costanza Costamagna, Raffaella Formenti, Jiri Kolar, Margherita Levo Rosenberg, Aldo Mondino, Giulio Paolini, Paolo Turco

«La semplice parola unità, dietro alla sua apparente linearità, sottende un ambito semantico e filosofico complesso e multiforme che spesso è stato esplorato dagli artisti nelle sue molteplici sfaccettature e questa mostra non vuole essere, come altre in corso in questo periodo, un momento celebrativo e puramente retorico, ma un’interrogazione serrata sul valore concettuale di un termine che utilizziamo costantemente, in tutti gli ambiti della vita senza coglierne le reali implicazioni». Questo il concept della mostra espresso dalla curatrice Elisabetta Rota.
mostra è organizzata dall’Uovo di struzzo in collaborazione con La Regione Piemonte, la Città di Alessandria, la Fondazione CRT di Torino.

FERRARA

Paolo Bianchi/Fabio Pietrantonio
Risorgimento attuale. Segnali di rigenerazione

MLB Maria Livia Brunelli home gallery
Corso Ercole I D’Este 3, Ferrara
Info: +39 346 7953757
www.marialiviabrunelli.com
19 marzo – 12 giugno 2011

La mostra è stata ideata in occasione delle celebrazioni per l’Unità d’Italia. MLB home gallery ha chiesto a due artisti, che ora vivono in quello che era il Regno di Piemonte-Sardegna, di interpretare il concetto di Risorgimento collegandolo all’attualità. Se nel 1861 l’Italia “risorgeva” finalmente libera dallo straniero e “unita”, oggi il nostro paese è chiamato a un nuovo “Risorgimento”, soprattutto spirituale ed etico. Paolo Bianchi (1975) e Fabio Pietrantonio (1966) hanno percepito questo diffuso desiderio di rigenerazione e le opere esposte evocano la necessità di tornare all’origine, di recuperare energie primitive, in un confronto con il presente denso di spunti di riflessione.
Come se il concetto ottocentesco di Madre Patria fosse stato sostituito dal desiderio attualissimo di tornare alla Madre Terra, a una autenticità ancestrale sentita come salvifica, pur se contaminata dalle contraddizioni del presente.

GROSSETO

Lapo Simeoni, “Viva l’Italia!”
Cassero Mediceo, Grosseto
Info: 0564 484323
Provincia di Grosseto
Ufficio Comunicazione
Inaugurazione 1 aprile 2011 ore 19.00
1-10 aprile 2011

All’interno delle iniziative per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità della Nazione, la manifestazione di punta della Provincia di Grosseto è incentrata tutta sull’attualità e avrà come protagonista l’arte contemporanea: 60 opere – ospitate all’interno del Cassero Mediceo di Via Saffi a Grosseto – compongono la mostra  Viva l’Italia, personale dell’artista Lapo Simeoni (1979), organizzata insieme al Comune di Grosseto per raccontare il nostro Paese. Un’operazione originale di dialogo tra presente e memoria, che incontra l’estro e l’espressività di un artista appena trentenne.
In questo percorso espositivo, Lapo Simeoni racconta la sua personale visione del nostro Paese, non senza critiche anche aspre, e lo fa riutilizzando i contenuti iconografici della cultura di massa del nostro tempo – cinema, televisione, sport, arte, politica e religione – piegandoli alle proprie esigenze espressive: dal film “Gomorra” ai programmi della tv di Stato; dagli scontri degli ultras alle opere dello scultore friulano Ado Furlan; dalle scialuppe di salvataggio lanciate ai clandestini fino ai monumenti celebrativi sparsi nelle piazze italiane.

MILANO

1861 – 2011 Testimone dell’Unità d’Italia
Una riflessione,  testimonianza, meditazione, una possibile visione neo-risorgimentale
Palazzo del Municipio
Via Roma 18, Corsico (MI)

Prima esposizione: 9-16 marzo 2011
Seconda esposizione: 16-24 marzo 2011

L’esposizione di Mail Art, animata dal motto “l’Arte degli italiani e delle italiane” e organizzata dall’Associazione di donne Galassia, celebra l’Unità d’Italia attraverso il lavoro, la passione e la determinazione di tante donne e di tanti uomini che hanno permesso, attraverso momenti di riflessione e di lotta ma anche di profondo dolore,  che una serie di regni divisi divenisse un’entità nazionale.

ROMA

Il Giuramento. La Giovine Italia di Giuseppe Mazzini
Musei Capitolini – Sala Carlo d’Angiò, Roma
10 marzo – 28 marzo 2011

Mostra promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Unità Tecnica di Missione 
e Roma Capitale.
Comitato Scientifico: Pietro Finelli, Antonella Magagnini, Giuseppe Monsagrati, Paolo Peluffo, Lauro Rossi, Anna Villari.

Il 10 marzo del 1872 moriva a Pisa Giuseppe Mazzini. Nell’anniversario della scomparsa i Musei Capitolini ospitano, in Sala Carlo d’Angiò, il testo autografo di Mazzini del Giuramento degli affrattellati alla Giovine Italia. È la prima volta che lo storico documento, autentico atto di nascita dell’Italia Risorgimentale democratica, conservato presso la Domus Mazziniana di Pisa, viene presentato in pubblico, in occasione delle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia.

MONFALCONE (GO)

Posso errare, ma non di core. Passato prossimo e futuro anteriore dell’Italia
a cura di Andrea Bruciati
Galleria Comunale d’Arte Contemporanea
Piazza Cavour 44, Monfalcone
Info: 0481 46262 – 494360
www.galleriamonfalcone.it
Inaugurazione giovedì 17 marzo ore 19.00
17 marzo – 8 maggio 2011

Artisti in mostra: Alis / Filliol, Yuri Ancarani, Stefano Arienti, Vanessa Beecroft, Blu, Rossella Biscotti, Pierpaolo Campanini, Loris Cecchini, Paolo Chiasera, Danilo Correale, Rä di Martino, Giulio Frigo, Giuseppe Gabellone, Stefania Galegati, Francesco Gennari, Francesca Grilli, Adelita Husny Bei, Andrea Kvas, Armin Linke, Nicola Martini, Valerio Nicolai, Adrian Paci, Diego Perrone, Cesare Pietroiusti, Agne Raceviciute, Moira Ricci, Manuel Scano, Giulio Squillacciotti, Nico Vascellari, Italo Zuffi.

La mostra Posso errare, ma non di core. Passato prossimo e futuro anteriore dell’Italia, titolo che cita i Doveri dell’uomo di Giuseppe Mazzini, è una ricostruzione della storia artistica del nostro Paese, che ipotizza un ponte fra il passato recente e il futuro a venire attraverso venti opere d’arte che hanno contraddistinto il decennio appena trascorso.
La mostra nasce come declinazione di un progetto comune, di un network creato sull’intero territorio nazionale da musei e centri di ricerca appartenenti all’AMACI, che hanno intrapreso una cooperazione per la promozione dell’arte contemporanea secondo una logica, versatile e modulare al tempo stesso. Questo intento condiviso si presenta attraverso l’organizzazione di varie rassegne per l’intero 2011 e trova suo finale compimento nel progetto editoriale 00 ITALIA: 100 opere del nuovo millennio, dove si intende ricostruire la storia dell’arte recente, basandosi sulle indicazioni provenienti dagli autori stessi, attraverso una mappatura delle ‘espressioni’ che hanno contraddistinto la produzione dell’ultimo decennio.

TORINO

Fare gli Italiani. 150 anni di storia nazionale
Officine Grandi Riparazioni
Corso Castelfidardo 22, Torino
Progetto artistico e allestimento multimediale di Studio Azzurro con la direzione artistica di Paolo Rosa
Info: www.italia150.it
17 marzo – 20 novembre 2011

La mostra racconta la storia dell’Italia dall’Unità nazionale a oggi, attraverso i protagonisti, gli Italiani, considerati nella loro diversità e raccontati in tutte quelle fasi che li hanno visti unirsi in un sentimento di comune appartenenza, il “divenire italiani”. L’allestimento multimediale, creativo e tecnologico invita il visitatore a scegliere i propri percorsi e ad esplorarli in modo interattivo, lungo due direttrici che corrono parallele. La prima è il filo cronologico, una sequenza di date che richiamano gli avvenimenti più importanti della storia italiana e accompagnano l’intera mostra. La seconda è costituita da tredici “isole tematiche”, dedicate ai fenomeni che maggiormente hanno influito sul profilo degli Italiani: Italia delle città, campagne, scuola, chiesa, migrazioni, Prima Guerra Mondiale, Seconda Guerra Mondiale, partecipazione politica, mafie, fabbriche, consumi, trasporti, mezzi di comunicazione di massa.

Stazione futuro. Qui si rifà l’Italia
a cura di Riccardo Luna
Officine Grandi Riparazioni
Corso Castelfidardo 22, Torino
Info: www.italia150.it
17 marzo – 20 novembre 2011

La mostra è un viaggio che prende avvio nel presente e che conduce a guardare l’Italia di domani, quella che saremo, e anche quella che vorremmo, attraverso le idee che già oggi sono sul territorio e che entreranno a far parte della nostra vita nei prossimi dieci anni.
Il cuore della mostra è costituito dai prototipi, dai prodotti, dai processi che rappresentano la migliore espressione della creatività e dell’innovazione italiana.

IL FUTURO NELLE MANI, Artieri domani.
a cura di Enzo Biffi Gentili
Officine Grandi Riparazioni
Corso Castelfidardo 22, Torino
Info: www.italia150.it
17 marzo – 20 novembre 2011

La mostra, che celebra l’indubbio primato degli italiani nel “lavoro fatto ad arte” insieme hand made e mind made, è articolata in tre sezioni espositive: La galleria delle botteghe, un “arts and crafts supermarket” occupato a rotazione dall’“eccellenza dell’eccellenza artigiana” italiana che coniuga la cultura del progetto con le risorse dei territori; Il tunnel del treno fantasma che mette in evidenza quella particolare forma di artigianato sofisticato oggi rappresentato dal “lavoro digitale”; e infine Le nuove officine, installate nelle ex OGR per documentare laboratori, progetti e prodotti di architetti, artisti e artieri di chiara fama, ma soprattutto di giovani creativi e molti “emigrati e oriundi” che hanno illustrato questa tipica forma di “genio italiano” nel mondo, tra meccanica, motori e creazioni di effetti speciali, tra artefatti tradizionali e sperimentazioni musicali.

La Fondazione De Fornaris per i 150 anni dell’Unità d’Italia
GAM, Torino
Info: 011 542491
Inaugurazione opera Giuseppe Penone, 18 marzo 2011

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, la Fondazione De Fornaris ha commissionato a Giuseppe Penone, artista torinese affermato nel mondo, un’opera monumentale che sorgerà davanti alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, in corso Galileo Ferraris angolo via Magenta, a futura memoria dell’evento. Sarà inaugurata il prossimo 18 marzo dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, durante la sua visita torinese per l’avvio dei festeggiamenti.  Questa – una sorta di “portale” formato da una struttura orizzontale con un tronco fuso in bronzo e da una base in marmo, mentre il terzo elemento sarà costituito da un albero vero e proprio – fungerà simbolicamente da nuovo ingresso al museo.

VENEZIA

VENEZIA CHE SPERA. L’unione all’Italia (1859-1866)
a cura di Giandomenico Romanelli e Camillo Tonini
Museo Correr, Venezia
Info: 848082000
www.museiciviciveneziani.it
16 marzo – 29 maggio 2011

Organizzata nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che culmineranno nella “Notte Tricolore” tra il 16 e il 17 marzo 2011 – durante la quale il Museo Correr (Percorso integrato con le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana e il Museo Archeologico Nazionale) resterà eccezionalmente aperto fino alle ore 22 – la mostra documenta gli avvenimenti più significativi del periodo compreso tra il 1859 e il 1866, ovvero dalla seconda Guerra d’Indipendenza fino all’annessione di Venezia e del Veneto al Regno d’Italia, attraverso la presentazione di un ricco apparato iconografico e di una cospicua selezione di documenti storici provenienti per lo più dalle importanti collezioni civiche risorgimentali, oltre che di un nucleo di opere giunte da altre importanti musei italiani, come il Museo del Risorgimento di Milano, il Castello di Miramare di Trieste e i Musei Civici di Udine e Pordenone.

  • http://freeminecraft.org/minecraft-free/ terraria free

    Heya, just thought i’d leave a message saying keep up the good work! XD

  • http://modernwarfare3download.net Clyde Slowey

    I do not even know how I ended up here, but I thought this post was great. I don’t know who you are but certainly you’re going to a famous blogger if you aren’t already ;) Cheers!

Twitter Updates