Ti sarà inviata una password per E-mail
SANT’ANGELO DEI LOMBARDI (AV) | Abbazia del Goleto | 21 settembre – 12 ottobre 2014

Prosegue il calendario di appuntamenti del ricco progetto Irpinia: un sistema fra cultura e memoria con una mostra che, aperta da ieri nelle affascinanti sale dell’Abbazia del Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi (AV), è dedicata Ettore Scola (1931), uno tra i più grandi registi italiani.
Piacere, Ettore Scola, prima mostra monografica dedicata al cineasta, presenta importanti contenuti, che vanno dai testi ai filmati, dai cimeli e fotografie ai disegni e carteggi, attraverso i quali si restituisce il ritratto di uno dei più acuti e amari osservatori del costume italiano, sottile umorista e protagonista di alcune delle pagine più belle del nostro cinema.
Questa esposizione, dedicata alla giornalista Bruna Curzi Bellonzi, per la prima volta in assoluto, racconta la vita privata e professionale di Scola partendo dalla sua infanzia fino a giungere alla sua ultima opera Che strano chiamarsi Federico, un sentito omaggio all’amico e collega Federico Fellini. Nella rassegna si parla della sua esperienza nella redazione del Marc’Aurelio – da cui uscirono alcuni tra i migliori autori della commedia di costume come Monicelli, Fellini, Steno – e in Rai, della sua attività di sceneggiatore, del rapporto che aveva e creava con attori e collaboratori, oltre a quello con la politica.

Piacere, Ettore Scola, Abbazia del Goleto, Sant’Angelo dei Lombardi (AV) (particolare dell'invito) Foto di Cristina Di Paolo Antonio

Elemento centrale, e vero e proprio filo conduttore, è il disegno, grande passione di Scola ed elemento costante di tutta la sua vita dalle vignette per la già citata rivista Marc’Aurelio ai disegni di personaggi poi rintracciabili, per caratteristiche, in quelli che popolano i suoi film. Compongono il quadro espositivo anche i carteggi avuti con altri registi e le sceneggiature originali, veri e propri tesori, cui si aggiungono alcuni spezzoni di film, cinegiornali dell’Istituto Luce, interviste, programmi radiofonici da lui ideati e sceneggiati.
Gioielli della mostra sono anche i modellini scenografici di Concorrenza sleale e Il viaggio di Capitan Fracassa e i premi ottenuti nella carriera, la lettera di Totò, Peppino e la Malafemmina alla cui stesura prese parte lo stesso Scola, e numerose fotografie e oggetti personali.
Una vita professionale intensa quella di Ettore Scola che lo ha portato a lavorare con personalità di prim’ordine come Ruggero Maccari, Age e Scalpelli, i registi Pietrangeli, Risi, Lizzani, Zampa, Loy, portando ad un successo mondiale la commedia all’italiana.
Oltre a numerosi riconoscimenti internazionali e diversi premi, ha ottenuto anche la stima di suoi colleghi del calibro di Kubrick, Kurosawa e Bergman.
Icona del cinema italiano, Ettore Scola ha saputo rinnovare, nel corso della sua carriera, il proprio stile, passando dalla commedia ad una narrazione più amara e riflessiva, senza perdere mai la sua coerenza artistica tanto sul piano linguistico che su quello ideologico. Da ricordare è anche il suo impegno civile e sociale, manifestato sempre liberamente, che si evidenzia sia nei film che nel ruolo politico di Ministro del Governo Ombra nelle file del PCI, partito di cui è stato importante riferimento intellettuale.

Piacere, Ettore Scola
a cura di Marco Dionisi e Nevio De Pascalis 

21 settembre – 12 ottobre 2014 

Abbazia del Goleto
Contrada San Guglielmo, Sant’Angelo dei Lombardi (AV) 

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Ingresso libero 

Irpinia: un sistema fra cultura e memoria
direzione artistica di Maria Savarese
finanziato da Regione Campania attraverso P.O. F.E.S.R. Regione Campania 2007-2013 Ob. Op. 1.12
promosso da Comune di Bagnoli Irpino

20 settembre 2014 – 31 gennaio 2015 

Palazzo del Municipio, Parco pubblico, Chiesa di San Domenico
Bagnoli Irpino (AV)            

Abbazia del Goleto
Sant’Angelo dei Lombardi (AV) 

Piazza Natale e il centro antico
Nusco (AV) 

Carcere Borbonico
Avellino 

Info: www.sistemairpiniaculturacontemporanea.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi