Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Galleria Monica De Cardenas | 29 maggio – 31 luglio 2015

La Galleria Monica De Cardenas propone per la prima volta in Italia una mostra personale dedicata alla ricerca di David Murphy (1983). Dopo la mostra nella sua sede di Zuoz in Svizzera, la galleria porta nella sede di Milano un progetto con le nuove opere dello scultore inglese, alla base del cui lavoro si legge una naturale propensione e ammirazione protesa verso le superfici e le textures dei materiali.
Murphy rileva e porta allo scoperto nelle sostanze comuni forme che, per quanto identificabili nella loro familiarità, restano indefinibili e dense di inetrrogativi. La sua scultura si muove con la medesima energia di un disegno nell’ambiente: linee, volumi e forme si articolano tra leggerezza ed essenzialità, elementi chiave della sua indagine. L’artista osserva la struttura organica delle cose, ingrandendo e portando all’evidenza dello sguardo visioni che dal microcosmo approdano al macrocosmo. Il lato nascosto degli elementi naturali, quindi, sovviene all’osservazione tangibile e si svela nel suo contenuto, ma si dichiara ancora attraverso forme che rimandano a visioni astratte.

David Murphy, Untitled, 2015, casein paint on paper, selenium toner, 38x28 cm (detail)

Tre grandi sculture, ciascuna ricavata da un solo grande foglio di alluminio, sono gli elementi centrali della mostra e presentano una lenta lavorazione di modellazione con ripetuti colpi di martello: in lui, infatti, accumulazioni di gesti e segni sottolineano l’imprevedibilità dei processi produttivi in cui la singolarità della sostanza accentua la sua natura specifica e ambigua nel restituirsi nella dinamica del lavoro. Immagine e oggetto paiono confondersi l’una nell’altro.
Nei lavori esposti a Milano si possono notare anche memorie e reminescenze del paesaggio rurarle che David Murphy ha assimilato dopo aver trascorso un periodo in residenza nel 2014 presso lo Yorkshire Sculpture Park in Inghilterra. L’ambiente della galleria si altera in un dialogo con opere che, come radici di alberi, invadono lo spazio che si sospende tra materia organica e inorganica a dare all’uomo il modo di relazionarsi ancora con la natura in un reciproco scambio.

David Murphy. Deep, Deeper

29 maggio – 31 luglio 2015
Inaugurazione giovedì 28 maggio 2015 ore 19.00 

Galleria Monica De Cardenas
Via Francesco Viganò 4, Milano 

Orari: da martedì a sabato 15.00-19.00

Info: +39 02 29010068
info@monicadecardenas.com
www.monicadecardenas.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi