Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Fondazione Stelline | 16-25 gennaio 2015

di MATTEO GALBIATI

Collezione Bottiglie Magnum Cru Montesodi vendemmia 2011, Artisti per Frescobaldi 2014Sono stati presentati alla Fondazione Stelline le opere dei tre artisti chiamati a partecipare al Premio Artisti per Frescobaldi 2014 che, dopo la proclamazione ufficiale avvenuta lo scorso mese di ottobre presso la prestigiosa sede dello Shinkel Pavilion di Berlino, approdano ora nel capoluogo lombardo.
Nato in seno alla forte e radicata tradizione di mecenatismo dell’antica famiglia toscana Frescobaldi, questo concorso intende promuovere e sostenere la ricerca di giovani artisti internazionali chiamandoli a lavorare a progetti appositamente creati pensando alla storia della famiglia e/o alle sue tenute vinicole.
Per l’edizione tedesca del 2014 – il premio è alla sua seconda edizione dopo quella italiana del 2013 che ha visto protagonisti Ra di Martino, Giovanni Ozzola e Elisa Sighicelli – sono stati chiamati i tedeschi Michael Sailstorfer (1979), Yorinde Voigt (1977) e l’italiano Yuri Ancarani (1972) che hanno avuto come riferimento la tenuta del Castello di Nipozzano (nel Chianti Rufina vicino a Firenze) dove si produce un intenso Montesodi, vino caratteristico della produzione dei Frescobaldi prodotto in quantità limitata.
Michael Sailstorfer, Akt 1-5, Premio Artisti per Frescobaldi 2014 (frame video)Gli artisti, secondo una precisa commissione, hanno avuto a disposizione circa otto mesi per realizzare il proprio lavoro – che viene finanziato dal Premio stesso – periodo alla fine del quale le opere vengono consegnate al giudizio di una giuria internazionale.
Quest’anno si aggiudica il riconoscimento Michael Sailstorfer con il video Akt 1-5: in questa video-installazione di 5 schermi l’artista riprende alcuni disegnatori che ritraggono in cinque pose diverse le modelle a loro assegnate – tutti sono stati chiamati e selezionati con un’open call attraverso internet – utilizzando una bottiglia di vino nel cui tappo è stato inserito un pennino. Il peso della bottiglia che grava sulla mano, interferisce con il tratto dell’artista che disegna, alterando le forme dell’opera e il vino, naturalmente differente per consistenza dall’inchiostro, scivola sul foglio con una dinamica precisa.
Questo lavoro – che troviamo davvero intenso e convincente – non solo interpreta lo spirito e la storia dell’azienda e della famiglia Frescobaldi, ma rimanda anche al disegno rinascimentale a sanguigna intercettando le testimonianze lasciataci dall’arte toscana in una stagione irripetibile e prestigiosa. Inoltre il vino, usato per disegnare, si pone al centro dell’atto creativo, diventa mezzo e sostanza per concretizzare l’idea dell’artista dando immagine alla sua visione.
Torna il disegno anche nell’opera di Yorinde Voigt (1977) la quale con A differente that makes a difference traccia una serie di linee vettoriali e geometriche che, secondo una complessa e magica combinazione, ricavano macchie di colore a risassumere e dare visione all’interpretazione dei processi del vino.

Yuri Ancarani, 1 maggio, Premio Artisti per Frescobaldi 2014

Yuri Ancarani (1972) ha tratto spunto dalla cantina privata dei Frescobaldi – a ciascun membro della famiglia alla nascita viene assegnata una certa quantità di bottiglie di riserva da usare nelle occasioni speciali nel corso della propria vita – e nel video 1 maggio ha realizzato un’intervista al membro più anziano e al più giovane della famiglia. Sigillata poi la pellicola in una pizza cinematografica, ha affidato la sua opera (la scrittura sull’etichetta riprende lo stesso lettering di quelle bottiglie private) alla famiglia e sarà questa a decidere quando vedere privatamente il contenuto del video. Contenuto e valore che per tutti gli altri resta solo nella dimensione concettuale.
Yorinde Voigt, A differente that makes a difference, Premio Artisti per Frescobaldi 2014 (particolare)Un selezione speciale del cru Montesodi vendemmia 2011 è stato destinata alle 999 bottiglie Magnum da collezione le cui etichette – 333 bottiglie per ciascuno – sono state realizzate dai tre artisti del Premio. Una parte del ricavato della vendita di queste preziose ed esclusive bottiglie (il disegno stesso della bottiglia è stato voluto proprio per le edizioni speciali di Artisti per Frescobaldi a riprendere le forme di un modello antico) torna a finanziare un progetto artistico: per questa edizione la scelta è ricaduta sulla prestigiosa associazione tedesca Kunstlerhaus Bethanien che da sempre sostiene progetti di residenza per artisti contemporanei. L’artista che ottiene la residenza – individuato in accordo tra KB e Frescobaldi – è l’italiano Riccardo Benassi (1982).
Un esempio quello del premio Frescobaldi di come dalla vigna, oltre al vino, si riescano a ricavare, anche dopo la vendemmia, molti altri importanti frutti…

Premio Artisti per Frescobaldi 2014

Artisti: Michael Sailstorfer, Yorinde Voigt, Yuri Ancarani

Curatore del Premio: Ludovico Pratesi

Presidente del Premio: Antonio Paolucci

Direttore artistico: Tiziana Frescobaldi

Giuria: Dirk Luckow (direttore Deichtorhallen, Amburgo), Angelica Nollert (direttore del Die Neue Sammlung, Monaco), Letizia Ragaglia (direttore Museion, Bolzano)

16-25 gennaio 2015

Fondazione Stelline
Corso Magenta 61, Milano

Orari: da martedì a domenica
 10.00-20.00,
 lunedì chiuso
Ingresso libero

Info: +39 02 45462411
www.artistiperfrescobaldi.it

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi