Ti sarà inviata una password per E-mail
SAN GIOVANNI LA PUNTA – CATANIA | Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte | Fino al 5 novembre 2017

Prosegue fino all’autunno la mostra che la Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte di Catania (San Giovanni La Punta) ha voluto dedicare al pittore siciliano Renato Guttuso (1911-1987) con un progetto che, concepito in collaborazione con la Galleria De Bonis di Reggio Emilia che da anni si dedica con impegno alla diffusione e alla ricerca su artisti del Novecento italiano, si intitola Rosso Guttuso e si sviluppa secondo un’impostazione cronologica e tematica.

Renato Guttuso, Carrettiere siciliano addormentato, 1946, olio su carta intelata, 75x100 cm

Renato Guttuso, Carrettiere siciliano addormentato, 1946, olio su carta intelata, 75×100 cm

Del pittore neorealista siciliano, infatti, si presenta una selezione di lavori che coprono un arco temporale lungo il cinquantennio compreso tra il 1934 e il 1984, e mettono il luce la propensione passionale e intensa per il colore rosso, presenza costante e intensa nelle sue opere. Il rosso si declina nelle sue opere come sinonimo di sofferenza, passione, pietà, violenza, lotta, speranza, e, quindi, in coincidenza, si fa simbolo di vita attiva e partecipata, sentita e vissuta, di una vita umana che, in quanto tale, lascia affiorare tutte le sue alterne opposizioni: è debole e forte, è buona e cattiva, è reale e sognata.
Annota Giorgio Agnisola nel suo testo critico di presentazione della mostra:

“Dentro ma anche al di là del segno il colore rosso riflette un condizione d’anima, una passione immanente e trascesa, che apre al pulsare sanguigno dello sguardo, ma anche al vibrare sotteso della memoria, alla dolcezza e al sogno della vita trasfigurata dagli ideali.”

Renato Guttuso, Lo studio dell'Artista, 1963, olio su tela, 100x130 cm

Renato Guttuso, Lo studio dell’Artista, 1963, olio su tela, 100×130 cm

In questa mostra la serie delle tele, con una ricca varietà di soggetti che vanno dalle figure umane alla natura morta, dal paesaggio alla pittura di storia, trova un interessante dialogo con le carta, generando un felice connubio tra le opere finite e gli studi e gli abbozzi svelti in cui già domina e si caratterizza il segno forte della personalità della mano e del gesto inconfondibili di Guttuso.
Rosso Guttuso – visitabile su prenotazione – offre inoltre peculiari percorsi di visita guidata e laboratori didattici pensati ad hoc, studiati per i diversi target specifici dei visitatori cui si rivolgono, seguendo la mission della Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte che, attraverso le sue proposte, vuole avvicinare il grande pubblico al linguaggio dell’arte moderna e contemporanea. 

Rosso Guttuso. Opere 1934-1984
testo critico di Giorgio Agnisola
in collaborazione con Galleria De Bonis, Reggio Emilia
con il patrocinio di Comune di San Giovanni La Punta, Fondazione Casa della Divina Bellezza, Grandi Giardini Italiani 

19 giugno – 5 novembre 2017

Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte
via Sottotenente Pietro Nicolosi 29, San Giovanni La Punta – Catania

Ingresso su prenotazione e a pagamento

Info: +39 095-7178155; +39 338 5078352
parcodellarte@libero.it
fondazionelaverde@gmail.com
www.fondazionelaverdelamalfa.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi