MONZA | Villa Contemporanea | 18 marzo – 13 maggio 2017

Con la nuova mostra intitolata L’Adultère Durable, la galleria Villa Contemporanea di Monza presenta la bi-personale che vede protagonisti gli artisti Valentina Perazzini (1987) e Lorenzo Di Lucido (1983).
Perazzini, che espone nello spazio monzese per la seconda volta, propone a sua personale ricerca in cui l’attenzione al reale, mediata da riferimenti e rimandi ai testi letterari a lei cari, si arricchisce ora con la testimonianza dell’esperienza personale: qui il suo vissuto si contamina e vive in parallelo con le vicende narrate nel romanzo Longtemps di Erik Orsenna. Le coincidenze tra le due storie – tra finzione e realtà – mettono in evidenza gli strumenti con cui il lettore-spettatore ha modo di diventare poi il loro nuovo protagonista.

Valentina Perazzini, Le Jardin de la Clarté Parfaite, 2017, collage su stampa digitale, 76x100 cm

Valentina Perazzini, Le Jardin de la Clarté Parfaite, 2017, collage su stampa digitale, 76×100 cm

La complessa vicenda amorosa dei personaggi di Longtemps – amanti che s’inseguono per trentacinque in tutto il mondo – si avvicina all’esperienza drammatica di Valentina la quale, in un momento in cui era distante dal compagno, vive con emozioni forti il distacco della retina e la perdita della vista della persona da lei amata. La storia allora compenetra due posizioni differenti, in una doppia e distinta focalizzazione emotiva, le quali muovono a sentimenti contrastanti e intensi, quasi fossero già ciechi data la distanza che li separa.
L’adulterio duraturo si traduce, dall’altra parte, in una sovversione della norma e il tradimento della visione qui si determina anche con la corrispondenza tra l’artificialità della proposta di Perazzini e la dissoluzione formale relativa attuata dalla pittura di Di Lucido.
Ginevra Bria scrive nel suo testo critico:

“In seguito ad un fortuito episodio di distaccamento della retina, vissuto accidentalmente per analogia – e per interposta persona, tra romanzo e vita – si manifestano due improvvisi scorci tematici: la vista come trait d’union tra vedere e guardare e, infine, la sua sintesi; connotata dalla fusione, dalla vaporizzazione in una realtà rappresentativa. Il concetto di adultère durable, nel momento in cui la cecità ristabilisce le gerarchie dei legami, tra arte e vita, viene a coincidere non solo con una propensione evasiva, con un espediente narrativo di un personaggio del romanzo, ma anche con l’imprevedibilità fedifraga della vista interiore e la funzione di spazializzazione, di ampliamento di quest’ultima attraverso la scrittura artistica.”

Lorenzo Di Lucido, Structurabilia, 2016, olio su tela, 40x30 cm

Lorenzo Di Lucido, Structurabilia, 2016, olio su tela, 40×30 cm

La momentanea cecità, che è una vera e propria “seconda vista”, si manifesta nelle opere di entrambi gli artisti: ispirata dalla professione del personaggio di Longtemps, Perazzini propone dei collages di giardini che, nella stratificazione complessa degli elementi e delle varietà floreali presenti, stimolano lo sguardo su immagini sfuggenti e inafferrabili, di cui restano sempre impossibili l’unità e la completezza.
La vista non è completamente sufficiente anche alle opere pittoriche di Di Lucido: queste, infatti, subiscono un processo di trasformazione attraverso la metamorfosi delle immagini originarie nella loro sintesi cromatica. Il colore decompone i paesaggi fissandoli sulla superficie direttamente con il colore: opera e suo corpo si manifestano come un’unica forma.
L’esposizione vuole essere una suggestione, un invito ad indagare il concetto di visione che, appagando la pulsionale emotività, tra sovversione e mancanza, trova la propria purificazione nel nobile atto artistico.

Lorenzo Di Lucido, Valentina Perazzini. L’adultère durable
testo critico di Ginevra Bria 

18 marzo – 13 maggio 2017
Inaugurazione sabato 18 marzo 2017 dalle ore 18.00

Villa Contemporanea
via Bergamo 20, Monza

Orari: da martedì a sabato 15.00-19.00 o su appuntamento
Ingresso libero 

Info e prenotazioni: +39 039 384963; +39 339 3531733
info@villacontemporanea.it
www. villacontemporanea.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •