Ti sarà inviata una password per E-mail
BERLINO | sedi varie | 1 – 31 agosto 2014

di Laura Casarsa

Il mese di agosto ha celebrato la scena indipendente e in continua evoluzione dell’arte berlinese. Grazie alla prima edizione del Project Space Festival, 30 spazi culturali autonomi della città sono stati selezionati per riproporsi in un modo totalmente nuovo. Ogni realtà partecipante, infatti, è stata invitata a realizzare il proprio evento entro un arco temporale di 24 ore.

PSF_dieraum_photo credit Jan Windszus

L’obiettivo del Festival è di condensare in un unico momento le diverse iniziative indipendenti di Berlino, offrendo una piattaforma di riflessione sul concetto di “Project Space”. Luoghi non istituzionali e non commerciali, i “Project Space” sono dediti alla sperimentazione e alla creazione di un dialogo creativo molto spesso minato dalla precarietà dei fondi, condizione che ne caratterizza al tempo stesso la fragilità e la totale libertà.

Il programma del Festival è molto vario e rispecchia la diversa natura dei project spaces. Si passa ad esempio da proiezioni cinematografiche all’installazione toccante di Paula Doepfner Ease Your Windown Down dedicata a Rosa Luxembourg, dalle lecture performative di Eva Kietzmann e Petra Kübert, all’happening interdisciplinare Avantgarde of Almost Complete Blindness. Ogni giorno viene proposto un evento diverso e tutto è facilmente consultabile grazie ad un organizzatissimo calendario.

Project_Space_Festival_Berlin_day4_ugbar_Living_Resorts_c_Paul_Henschel-Photo credit Paul Henschel

Un’iniziativa giovane, fresca, vivace e dinamica, sia per la varia natura di contenuti, sia per le diverse location ramificate in tutta la città.

Il Festival si caratterizza quindi innanzitutto come un progetto atto a valorizzare le iniziative artistiche indipendenti, ma ha anche permesso ai cittadini di avvicinarsi ai luoghi di sperimentazione culturale solitamente più silenziosi e “marginali” e di vivere e riscoprire gli spazi urbani con una nuova consapevolezza.

Appuntamento domenica sera per il Final Party a conclusione di questa avventura che, vista la grande partecipazione di pubblico, non può che ritenersi un successo.

Project Space Festival. I edizione
iniziativa di insitu e.V. realizzata in collaborazione con gli 
spazi indipendenti: after the butcher | Agora | Apartment Project | Archive Kabinett | Autocenter | Berlin-Weekly | Center | Centrum | die raum | District | Espace Surplus | General Public | Grimmuseum | Import Projects | insitu | Kinderhook & Caracas | Kleine Humboldt Galerie | Kreuzberg Pavillon | LAGE EGAL | L40 | LEAP | NOTE ON | NuN | OZEAN | Secondary Narratives | Sonntag | SOX | tête | uqbar | ZK/U

Info: www.projectspacefestival-berlin.com

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi