Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Galleria Seno | 10 dicembre 2015 – 12 febbraio 2016

di KEVIN McMANUS

Dopo la grande antologica in più sedi (la principale era la Galleria del Credito Valtellinese) nel 2013, Tino Stefanoni torna a Milano con una piccola ma intensa mostra personale. Lo spazio è la nuova Galleria Seno in via Ciovasso, per la quale l’artista lecchese ha appositamente realizzato sette nuovi lavori, in una cornice curata da Valerio Dehò.

Tino Stefanoni, Senza titolo Z471, 2015, acrilici su tela, 36x36 cm

Le opere proseguono con immutata coerenza i due filoni di ricerca portati avanti negli ultimi anni: i Senza titolo dai colori smaglianti, che riprendono in una sorta di surreale, incantata sospensione il linguaggio visivo “sintetico” dell’illustrazione infantile e del videogame retro; e le Sinopie, raffinatissimi contorni ombreggiati che mostrano con pochi tratti la capacità del pittore di suddividere, e al tempo stesso aprire, lo spazio, di suggerire – senza ostentarla – un’immagine razionale e sognante al tempo stesso.

Tino Stefanoni, veduta della mostra, Galleria Seno, Milano

Nello specifico, i nuovi quadri sembrano mettere ulteriormente in evidenza le peculiarità delle rispettive serie. Da un lato, per le Sinopie, Stefanoni opta per un formato piuttosto grande, quasi a richiamare alla mente la dimensione più consueta della sinopia vera e propria, la sua collocazione murale: tutto ne risulta aumentato, dalla suggestione tattile dell’ombra che segue i bordi dei segni neri, al cortocircuito generato nello sguardo dall’interruzione delle linee verso i lati del quadro.

Tino Stefanoni, Sinopia Z472, 2015, acrilici su tela, 100x120 cm

Per quanto riguarda i Senza titolo, l’artista sembra invece aver raggiunto un nuovo tipo di intimità, di soggetto e di punto di vista, come nei poeticissimi Z469 e Z471, quest’ultimo quasi metafisico nel suo uso della geometria, nella calda proiezione delle ombre, nella leggera e calcolata asimmetria della composizione.
L’ennesima conferma di come una ricerca coerente, invariata nei presupposti, possa ciononostante mantenersi fertile.

Tino Stefanoni
a cura di Valerio Dehò

10 dicembre 2015 – 12 febbraio 2016

Galleria Seno
Via Ciovasso 19, Milano

Orari: da lunedì a venerdì 10.00-13.00 e 15.00-19.00

Info: +39 0289059492
info@galleriaseno.com
www.galleriaseno.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi