Ti sarà inviata una password per E-mail
ROMA | Piomonti Arte Contemporanea | 30 gennaio – 28 febbraio 2015

L’artista Manuela Bedeschi sarà la protagonista di una grande mostra personale che, presso la storica galleria Piomonti Arte Contemporanea, la vede impegnata in un progetto creato appositamente per gli spazi della galleria.
Come sua consolidata abitudine, insita nella specificità del suo fare, della sua ricerca e del suo linguaggio, Bedeschi, oltre a presentarsi con lavori che arrivano dal suo studio, in ogni circostanza che la vede partecipe, ama confrontarsi con le dinamiche del luogo che l’accoglie per sondarne le peculiari caratteristiche.
Ritroviamo quindi la suggestione del suo lavoro incentrato sul valore esplorativo e mentale della luce che, attraverso neon e led, colora e anima lo spazio e l’ambiente circostante invadendoli di una presenza eterea e immateriale che dall’opera, si estende proprio all’intorno che coinvolge.

Manuela Bedeschi, Rettangolo arancioverde, 2008, tubi al neon, 200x235 cm

In concomitanza con l’Anno Internazionale della Luce, proclamato dall’UNESCO, la mostra L2U0C1E5 riporta nel pieno dell’anima della riflessione che l’artista veronese, con scrupolosa e attenta dedizione, conduce ormai da diversi anni: incentrata sulla relazione tra inconscio e percezione, visiva e concreta, della luce, la sua ricerca si dipana attraverso la fusione della manifestazione luminosa con materiali di recupero che, tanto nelle installazioni quanto nelle opere a parete, senza nascondere la lezione del minimalismo americano, si sintetizza in una stratificazione ampliata di senso in cui si scoprono esperienze personali, specifiche attitudini, memorie intime e collettive, ricordi familiari e suggestioni culturali.
La luce è, quindi, utilizzata in un ritmo che alterna opera e ambiente in un inatteso rapporto di continuità spazio e tempo.
Annota Francesca Valente sul lavoro di Bedeschi:

“Si realizza così un percorso di efficace sintesi emotiva in cui confluiscono a un tempo evocazioni bibliche (Genesi 1,3) e storiche (Dan Flavin, James Turrell, Mario Merz), per approdare a una identità personale stratificata, composita, simultaneamente laica e religiosa […].”

Completa la voce critica della mostra il testo di Simonetta Lux inserito nel catalogo realizzato per questa occasione.

Manuela Bedeschi. L2U0C1E5
a cura di Francesca Valente
con un testo di Simonetta Lux 

30 gennaio – 28 febbraio 2015
Inaugurazione 30 gennaio ore 18.00

Piomonti Arte Contemporanea
Piazza Mattei 18, Roma 

Orari: lunedì 15.00-20.00; da martedì a sabato 11.00-20.00

Info: +39 06 68210744
permariemonti@gmail.com
www.piomonti.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi