Ti sarà inviata una password per E-mail
CITTÀ DI CASTELLO (PG) | Pinacoteca Comunale Città di Castello | 11 aprile – 11 giugno 2015

Nuovo appuntamento – dopo le mostre di Bologna e Parma – per le opere di Carlo Zauli (1926-2002) che con I bianchi tornano protagoniste di un importante evento espositivo alla Pinacoteca Comunale di Città di Castello (PG). Nell’anno delle celebrazioni della nascita di Burri la presenza del maestro faentino nella sua città natale segna un rilevante riconoscimento ad uno dei più importanti scultori ceramisti del Novecento.
L’epicentro della mostra è costituito da una serie di opere scultoree in grès ceramico selezionate con cura tra quelle che Zauli ha realizzato in oltre vent’anni di ricerca e lavoro, tra gli Anni ’60 e gli Anni ’80. Sono venticinque pezzi, di medio e grande formato, alcuni dei quali a parete, a presentare quella che da molti viene considerata come la produzione maggiormente identificativa dell’opera dello scultore.
Come accennato dal titolo, in mostra vengono presentate sculture accomunate, per la quasi totalità, dal colore bianco, o meglio, dal colore bianco nella tonalità “Zauli”: l’artista ha personalmente messo a punto questo smalto per grès ad alta temperatura che, attraverso uno studio preciso dei suoi costituenti chimici e metallici, porta ad un colore unico e irriproducibile, capace di infinite sfumature tonali. Il “Bianco Zauli” dai toni del bianco riesce ad arrivare quasi al nero, attraversando le varie gamme del grigio, senza dimenticare i rossi-bruni che ricavava da cotture ad altissime temperature.

Carlo Zauli, Sfera, 1968

La sua ceramica si contraddistingue proprio per aspetti tattili e matrici che, nella monocromia formale, ne sottolinea il suo segno specifico e la sua cifra stilistica nel corso degli anni.
Le opere vengono esposte sia nelle sale interne che negli spazi all’aperto del giardino all’italiana, individuandone alcune che generano una sintonia peculiare con questo tipo di arredamento verde: il dialogo si crea attraverso una consonanza con le forme geometriche delle siepi di bosso, tipiche dell’impianto rinascimentale di questo tipo di giardino, e con la facciata del palazzo stesso, decorata con ornamenti bianchi e grigi. Importante anche lo scambio con le ceramiche dei Della Robbia il cui bassorilievo, collocato nella loggia, si confronterà con un lavoro di Zauli che dichiarava di trarre ispirazione e di ricondursi idealmente proprio alle creazioni dei ceramisti rinascimentali.
La mostra di Zauli apre il progetto Pinacoteca Contemporanea, programma che l’amministrazione comunale umbra ha voluto avviare nel 2015 e che sarà dedicato all’arte contemporanea, ed è realizzata in collaborazione con il Museo Carlo Zauli.
Il viaggio espositivo di Zauli proseguirà, quest’anno, con altre mportanti esposizioni presso la GNAM di Roma con la collettiva La scultura ceramica contemporanea in Italia, ricognizione, curata da Nino Caruso e Mariastella Margozzi, sulla scultura in ceramica italiana dagli Anni Cinquanta a oggi. Infine a Siena, nel suggestivo Oratorio della Nobile Contrada del Nicchio, si ritroverà una selezione di lavori che osserveranno e analizzeranno sinteticamente l’opera di Zauli dal punto di vista del materiale.

Carlo Zauli. I bianchi
cura di Monica Zauli
in collaborazione con il Museo Carlo Zauli
con il sostegno dell’Associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, il Gruppo Azione Locale Alta Umbria
con il supporto organizzativo di Atlante Servizi Culturali 

11 aprile – 11 giugno 2015
Inaugurazione venerdì 10 aprile 2015 ore 18.00 

Pinacoteca Comunale Città di Castello
Palazzo Vitelli alla Cannoniera
via della Cannoniera 22/A, Città di Castello (PG) 

Orari: tutti i giorni 10.00-13.00 e 14.30-18.30; chiuso il lunedì non festivo; per visite guidate contattare lo 075 3721525 o scrivere ad atlanteservizi@libero.it – www.atlantecooperativa.it
Ingresso mostra Zauli €4.00; gratuito per categorie speciali e scuole del Comune di Città di Castello; possibilità di usufruire di un biglietto cumulativo con la Pinacoteca Comunale di Città di Castello

Info: +39 075 8554202
www.museozauli.it
www.atlantecooperativa.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi