PIETRASANTA (LU) | Galleria Giovanni Bonelli | 29 agosto al 4 ottobre 2015

La mostra intitolata Osservatori, personale di Wainer Vaccari (1949), presenterà per la prima volta in Italia 15 opere inedite dell’omonimo nuovo ciclo di lavori dell’artista emiliano. Nella Galleria Giovanni Bonelli di Pietrasanta (LU) il pubblico avrà modo di confrontarsi con le peculiari caratteristiche e l’individuale attitudine della pittura di Vaccari che, in questa circostanza, torna a ricalcare le orme lasciate da temi e contenuti di serie di opere di anni passati.
Quello che oggi viene definito come un “ritorno all’ordine”, si denuncia nel richiamo proprio alle produzioni degli Anni ’90 con soggetti abituali del suo fare, quando si ammiravano visioni di universi fantasiosi e immaginari entro i quali si animavano diversi personaggi che, irrequieti e frementi, evocavano tanto la loro origine irreale, quanto un complesso rapporto con la concretezza e lo spessore sensibile delle realtà.
Le espressioni della pittura di Vaccari tornano caricandosi, naturalmente, di alcune novità che, pertinenti la maniera, impongono alla superficie dipinta una levità quasi discreta: l’immagine delle forme si vela, occultandosi attraverso tramature pullulanti di segni. Questo brulichio di grafismi, quasi “pixel analogici”, adottata dall’artista anche nei primi anni Duemila ma con altri soggetti, rendono l’apparire della visione un insieme di corpuscolarità che sollecitano la bidimensionalità del dipinto.

Wainer Vaccari, Le due fessure, 2015, olio su tela, 150x100 cm

Il linguaggio di Vaccari, in questa esposizione, raggiunge un nuovo culmine, una nuova istanza di sintesi sintattica che, pur facendo incontrare figure esemplari del suo codice espressivo (l’uomo seduto, le ronde, i viandanti, …), acquisisce una nuova ed efficace risonanza. E non solo visiva.
In questi lavori, inoltre, sottolinea ulteriormente la parzialità della nostra percezione richiamando in modo diretto le teorie scientifiche (ad esempio con opere come Atomica domestica del 2014 o Le due fessure del 2015): la fisica, la meccanica quantistica, la citazione dell’esperimento di Young sulla doppia fenditura, sono mezzi addizionali nelle mani dell’artista che portano l’osservatore ancora più al centro della ricerca della verità della materia.
Chi osserva ammira diafane figure che, stagliate in paesaggi rarefatti, ma riconoscibili nella nostra comune esperienza, portano il mondo reale a confrontarsi – e confondersi – con quello digitale. Virtuale e reale si stemperano, quindi, una dentro l’altro e concedono al mezzo tradizionale della pittura di aprirsi, nei modi adottati da Vaccari, una nuova finestra spalancata sulla contemporaneità che le concede la forza di essere ancora strumento di forte attualità.

Wainer Vaccari. Osservatori 

29 agosto – 4 ottobre 2015

Galleria Giovanni Bonelli
Piazzetta del Centauro, Pietrasanta (LU)

Orari: tutti i giorni 11.00-13.00 e 18.00-24.00
Ingresso libero 

Info: info@galleriagiovannibonelli.it
www.galleriagiovannibonelli.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •