Ti sarà inviata una password per E-mail
L’AQUILA | Luoghi vari

Ha riscosso grande successo la prima call for artists di Off Site Art il progetto che, promosso da ArtBridge, organizzazione no-profit che si occupa di arte pubblica, intende rendere il centro storico de L’Aquila, durante la sua ricostruzione, una galleria d’arte a cielo aperto, rivestendo i ponteggi dei cantieri con le giantografie in PVC dei lavori realizzati dagli artisti selezionati.
La call, chiusa il 9 luglio, ha raccolto le adesioni di circa 300 partecipanti di tutte le età con la proposta di più di 1200 immagini per una competizione di carattere internazionale che, altre agli artisti italiani, molti dei quali abruzzesi e aquilani, ha registrato presenze da italiani residenti all’estero, ma anche di molti artisti da Berlino, New York, Teheran, Korce…

Objekt 7, 2012, vc print, 200x200cm Courtesy dell'artista

Il difficile compito di scegliere i diciannove protagonisti, selezionati con la curatrice Veronica Santi, è spettato ad un considerevole comitato scientifico riunito per l’occasione e composto da: Ida Panicelli (direttrice ArtForum 1988-1992), Cecilia Alemani (Donald R. Mullen, Jr. Curator & Director di High Line Art), Cecilia Guida (curatore indipendente e docente di Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti de L’Aquila), Giuseppe Lignano (fondatore e presidente di LOT-EK).
Ciascun partecipante ha consegnato, secondo il mezzo espressivo a lui più congeniale, il proprio lavoro o ipotesi di intervento – con la fotografia che resta il media più diffuso e privilegiato – esplorando diverse tecniche e varie modalità linguistiche. I diciannove artisti selezionati – primi di una lunga serie – di Off Site Art interverranno su alcuni cantieri tra i numerosi che si apriranno nella città abruzzese fornendo, con le loro immagini, visioni di una creatività impegnata e indirizzata ad uno scopo benefico e innovativo a supporto del difficile processo di ricostruzione.
Questo progetto di arte pubblica, infatti, mette al centro la città dell’Aquila che, nelle fasi del suo recupero, cerca, attraverso queste opere apposte sulle impalcature dei vari cantieri, di ridisegnare temporaneamente il suo stupendo centro storico, vituperato e traumatizzato dal sisma di cinque anni fa.

02_Jacopo Pasqui, Senza Titolo, 2012 (da uncommontime), cm 70x105, LightJet Print montata su Dibond

L’arte con Off Site Art agisce in loco, senza ferire o senza essere invasiva, in attesa di un delicatissimo restauro che riporti il capoluogo abruzzese il suo antico splendore. Questi interventi artistici “fuori luogo” conferiranno un’inedita visione della città, tanto agli abitanti quanto ai sui visitatori, che, grazie ad una mappa interattiva sul sito web e al download di una app – messi a punto dal Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica dell’Università degli Studi de L’Aquila – potranno percorrere i suoi antichi vicoli alla ricerca di queste immagini curiose e particolari.
Il progetto Off Site Art, nato dall’incontro tra il fondatore di ArtBridge Rodney Durso, la curatrice Veronica Santi e l’architetto Camilla Inverardi e la ricercatrice Antinisca di Marco (aquilane), ha trovato il riscontro e l’appoggio delle istituzioni del territorio che ne hanno percepito il senso e il valore. Off Site Art è il primo progetto di ArtBridge realizzato fuori gli Stati Uniti, e il primo pensato per un luogo colpito da un catastrofe naturale.

OffSite Art, L'Aquila

Off Site Art. Un progetto di ArtBridge per L’Aquila
a cura di Veronica Santi
con il patrocinio di Comune dell’Aquila, Università degli Studi de L’Aquila
sponsor Gran Sasso Science Institute, Ance L’Aquila, Fondazione Carispaq
in collaborazione con: Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica dell’ Università degli Studi de L’Aquila, MU6, Global I.A., Terrae Mutatae, Smartly

Artisti selezionati alla prima call: Dritan Hyska, Federica Peyrolo, Iacopo Pasqui, Elena Adamou, Daniele Davitti, Edoardo De Falchi, Pietro Del Bianco, Iolanda Di Bonaventura, Sandro Di Camillo, Federica di Carlo, Marjan Fahimi, Antonella Finucci, G&G Gabriella & Giannicola (Giannicola De Antoniis e Gabriella Sperandio), Arianna Lodeserto, Carmen Mitrotta, Danilo Susi, Claudia Esposito, Lucia Uni, Gianni Zanni

Comitato scientifico: Cecilia Alemani, Cecilia Guida, Giuseppe Lignano, Ida Panicelli, Veronica Santi

Info: www.offsiteart.it
www.art-bridge.org

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi