Ti sarà inviata una password per E-mail
SANSEPOLCRO (AR) | Palazzo delle Laudi e altri luoghi | 19-26 luglio 2014

Per Kilowatt Festival – la manifestazione dedicata al teatro d’innovazione che giunge nel 2014 alla sua XII edizione – si presenta a Sansepolcro (AR) il progetto di arte pubblica NASR – Nuove Aree di Sosta Religiosa degli artisti Lorenzo Cianchi (1985) e Michele Tajariol (1985), intervento che rientra nell’ambito della sezione dedicata alle arti visive e denominata KilowArt.
Cianchi e Tajariol hanno vinto la I edizione del concorso Kilow’Art che, dedicato agli artisti italiani under 35, richiedeva, secondo il bando, la realizzazione di un progetto in cui ci fosse una partecipazione attiva dei cittadini di Sansepolcro e che esplorasse il contesto ambientale del comune dell’aretino.

Lorenzo Cianchi e Michele Tajariol, NASR - Nuove Aree di Sosta Religiosa, 2014, installazione tecnica mista Foto Maria Todesco

La partecipazione dei cittadini ha avuto una parte determinante anche nella composizione del comitato di selezione: vista la natura partecipativa del Festival, in giuria, accanto a Ilaria Gianni (critica d’arte e curatrice, co-direttrice artistica di Nomas Foundation), a Luca Ricci (direttore artistico di Kilowatt, autore e regista teatrale) e a Ilaria Margutti (rappresentante dell’Istituzione Biblioteca Museo di Sansepolcro), anche la presenza di 22 cittadini (non addetti ai lavori) del territorio. Tra i 35 progetti inviati la giuria ha assegnato il premio proprio a NASR di Cianchi e Tajariol, i quali hanno condotto una riflessione sulle edicole votive, quali presenze assai diffuse nelle città italiane.
Questi tabernacoli, che preservano immagini sacre in svariati luoghi, nel loro progetto vengono re-interpretati con la disposizione di dieci tabernacoli contemporanei nelle vie di Sansepolcro, nei quali hanno raccolto ricordi, memorie, aneddoti, della storia personale di alcuni degli abitanti della città. Queste Nuove Aree di Sosta Religiosa, come dichiara il titolo dell’intervento, muovono ad una contemplazione “laica” legata alla storia delle persone e del territorio. Sviluppato nel corso di un periodo di residenza a Sansepolcro, il lavoro si è articolato in varie fasi e diversi momenti: si è iniziato invitando le persone a fornire la propria personale “mitologia” a condividere ricordi, storie, fotografie, oggetti.

 Lorenzo Cianchi e Michele Tajariol, NASR - Nuove Aree di Sosta Religiosa, 2014, installazione tecnica mista Foto Maria Todesco

Incrociando l’immaginario pubblico e la memoria privata, queste, una volta raccolte, inserite come reliquie nei tabernacoli disseminati per le vie di Sansepolcro, hanno incontrato la dimensione pubblica del progetto.
Dice Luca Ricci, direttore artistico di Kilowatt:

“Il progetto è stato scelto per la sua capacità di coinvolgere la città su più livelli; gli abitanti di Sansepolcro sono stati parte attiva del progetto e gli esiti del lavoro degli artisti sono visibili anche nelle vie del centro, in linea con l’attitudine partecipativa che contraddistingue il Festival.”

L’opera di Cianchi e Tajariol – con la documentazione della sua realizzazione – entra a far parte di un fondo per l’arte contemporanea del Museo Civico di Sansepolcro, che raccoglierà tutte le opere derivate dai processi collettivi nati dalla manifestazione, a testimoniare la partecipazione della sua comunità, che cresce, per interesse, curiosità, entusiasmo e condivisione, edizione dopo edizione.

NASR – Nuove Aree di Sosta Religiosa.Progetto di arte pubblica di Lorenzo Cianchi e Michele Tajariol
a cura di Saverio Verini
presentato da Kilowatt Festival nell’ambito della sezione “arti visive” KilowArt
sostenuto da Regione Toscana, Comune di Sansepolcro, CapoTrave/Kilowatt, Istituzione Biblioteca Museo Archivi Storici di Sansepolcro
Kilow’Art è tra i vincitori del bando Toscanaincontemporanea 2013 promosso da Regione Toscana 

19-26 luglio 2014

Palazzo delle Laudi e altri loghi
via Matteotti 1, Sansepolcro (AR)

Orari: tutti i giorni visite guidate alle ore 19.00, partenza da Palazzo delle Laudi

Info: Laura Caruso
+39 347 1418 196
info@kilowattfestival.it
www.kilowattfestival.it


Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi