Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Galleria Bellinzona | 23 ottobre – 31 dicembre 2015

Appunti e spunti (1996-2015) è la personale con cui la Galleria Bellinzona di Milano presenta gli ultimi vent’anni di attività di Nicola Villa (1976). Questa rassegna, infatti, riunisce 40 opere, tra dipinti a olio, grafiche, lastre, carte, che riassumono il percorso creativo e la ricerca dell’artista dagli anni degli esordi fino agli esiti ultimi del suo lavoro.
L’attenzione del suo sguardo pone al centro delle immagini un articolato piano di rappresentazioni che muovono dall’uomo, la sua vita e la sua esistenza, temi letterari, soggetti che hanno ispirato pittori e scultori del ventesimo secolo.
Villa s’interessa al profondo della condizione umana, quale che sia, e la esplora nella sua dimensione reale e presente; si fa artista dentro al mondo. Scruta il vivere delle metropoli o i ritmi lenti delle rive del lago di Como, le strade e i luoghi popolati di gente fino ai caruggi di Genova, città d’adozione e dove vive e lavora attualmente.

Nicola Villa, Internazionale 4, 2009, acquaforte e acquatinta su rame, colorata a mano, 70x50 cm

Le sue figure squillanti emergono con la loro consapevolezza di essere identità sconosciute e segrete, volti tra la folla che appartengono allo sguardo solo per un attimo, brevi istanti per cogliere sagome e profili di uomini. Villa compone veri e propri reportage pittorici di esistenze che scrivono storie improbabili e casuali, col sapore di una quotidianità conosciuta e direttamente vissuta. Sono luoghi sospesi in cui ci si riconosce, circostanze in cui ci si rispecchia.
I Corpi, le cose, i segni e le prospettive si susseguono con una presenza fisica che si fanno poi immateriali, irraggiungibili e sfuggenti. Il segno resta quello di raccontare l’ineffabilità del reale che ci circonda e la precarietà del mondo visibile.
L’atmosfera immaginifica, pervasa da una sottile ansia, ci porta nel pieno dei riferiemnti cari a Nicola Villa, alle opere dei maestri del Realismo Esistenziale (Banchieri, Bodini, Ceretti, Ferroni, Guerreschi, Romagnoni, Vaglieri) dai quali ha tratto lo spunto – proprio ammirando una mostra presso la Galleria Bellinzona di Lecco nel 1996 – di seguire e dedicarsi completamente alla sua vocazione artistica.
Questa mostra ha un consistente nucleo di incisioni – colorate a mano – che l’artista ha dedicato proprio a Tino Vaglieri, autore con cui condivide la presenza dell’uomo contemporaneo quale principale soggetto d’indagine.
Nicola Villa è protagonista a Milano anche di due altre mostre: Controluce alla Galleria Salamon & C. (dal 22 ottobre al 13 novembre) e la personale al Centro Culturale San Fedele (dal 19 novembre al 10 dicembre).

Nicola Villa. Appunti e spunti (1996-2015)

23 ottobre – 31 dicembre 2015 

Galleria Bellinzona
via Volta 10, Milano 

Orari: da martedì al sabato 16.00-19.30
Ingresso libero 

Info: +39 02 6598631; +39 336 341038
info@galleriabellinzona.it
www.galleriabellinzona.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi