Ti sarà inviata una password per E-mail
#aspettandoMIA #miafair

Intervista a MARIA ARES e GIANNI CREMONA di Must Gallery, Lugano
di Francesca Di Giorgio

A Lugano, un paio di anni fa, Maria Ares e Gianni Cremona aprono la loro galleria dopo aver conosciuto il mondo dell’arte contemporanea da collezionisti, aspetto che ha dato al punto di vista di entrambi una marcia in più per andare incontro alle richieste di un collezionismo sempre più diversificato. La partecipazione di Must Gallery a MIA Fair rappresenta una tappa di un intenso carnet di partecipazioni internazionali e mostre in galleria in programma per il 2015.
Ora in corso, fino al 23 aprile, in galleria il solo show di Giulio Cassanelli che usa la fotografia come “un codice”, «L’unica forma possibile che gli consente di registrare il mutare del tempo e gli permette di svelare le tracce indefinibili del passaggio dell’uomo sulla terra. Il suo lavoro nasce dalla necessità intima di unire il caso e l’autodeterminazione, di fermare qualcosa d’imprendibile e di irripetibile, come può essere l’attimo, all’interno di una concezione unitaria dell’essere».
Il lavoro del giovane artista bolognese classe 1979 è stato scelto anche per rappresentare la galleria alla prossima edizione di MIA fair con un progetto che guarda alle tematiche dell’atteso Expo 2015 Milano…
Anche ad Ares e Cremona abbiamo chiesto il loro punto di vista sulla fotografia oggi…

Giulio Cassanelli

Il successo e la diffusione del termine immagine rispetto a fotografia. Tra la crisi del fotografo come “mestiere” e la richiesta del collezionista di produzioni fine art… Quale il ruolo della galleria?
Innanzitutto noi nasciamo come collezionisti e in seguito galleristi, per questo ci sentiamo nell’obbligo di fare una scelta per la galleria di fotografi che sappiano fare il loro “mestiere”, così da poter consigliare ai nostri preparati collezionisti l’acquisto di un’opera di alto valore e qualità.
Vogliamo e dobbiamo promuovere il vero mestiere di fotografo, un mestiere in cui molti si cimentano ma che in pochi svolgono in modo idoneo. Belle immagini e di alta qualità, sono ciò che i nostri collezionisti pretendono da noi e dai nostri artisti fotografi.

Oggi centinaia di milioni di fotografie viaggiano su Facebook e sugli altri social Come distinguerle? Cosa rende le immagini diverse tra loro e, soprattutto, come possiamo stabilirne il valore?
Per noi l’immagine che viene rappresentata nel progetto di un fotografo è molto importante, come lo è tra l’altro la qualità di sviluppo e realizzazione dell’opera. Una fotografia non va valutata come una semplice immagine, come se ne vedono migliaia in giro per i social. Una fotografia va valutata visionandola di persona per capire come viene sviluppata, la tecnica, la carta utilizzata per la stampa, la misura dell’immagine, l’incorniciatura, insomma, una serie di caratteristiche che rende la fotografia una vera e propria opera d’arte. Una cosa è certa, a priori noi non valutiamo immagini troppo “ritoccate” o manipolate in post produzione, non fa parte di quello che è la politica di scelta della galleria e fino ad ora si è dimostrata vincente.Giulio Cassaneli

Il ruolo della fotografia nel mercato. Come resiste all’attuale crisi e, secondo voi, grazie a quali caratteristiche? Qual è la situazione nel vostro mercato di origine?
La fotografia non solo resiste alla crisi ma sta prendendo una fetta sempre più importante nel mondo dell’arte e del collezionismo. I grandi collezionisti d’arte si stanno avvicinando alla fotografia, ancora in modo un po’ timido, ma si stanno aprendo al suo immenso ed affascinate mondo. Le caratteristiche che cerca il collezionista in una fotografia sono la qualità complessiva dell’opera, sia essa analogica o digitale, e non solo un’immagine accattivante.

Come avete orientato la vostra proposta per MIA 2015 e come vi relazionate con la domanda del pubblico italiano?
Abbiamo deciso di partecipare anche quest’anno a MIA Fair orientandoci verso la sezione EXPO, che è un’idea nuova proposta quest’anno dagli organizzatori della Fiera e creata appositamente per quest’edizione, approfittando del grande evento che sta per coinvolgere Milano, dove il tema delle opere fotografiche sarà l’alimentazione. Uno dei nostri artisti esposti al MIA Fair, Giulio Cassanelli, presenterà un meraviglioso lavoro fotografico/artistico di grande estetica dedicato agli alimenti.

segui gli approfondimenti di MIA Fair sul nostro canale dedicato!!! clicca qui

Must Gallery
Via del Canvetto, Lugano

Info: +41 91 970 21 84
info@mustgallery.ch
www.mustgallery.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi