Ti sarà inviata una password per E-mail
ROMA | Sala delle Bandiere – Campidoglio | un’anteprima

di Flavia Sorato

Frida Kahlo è un’icona globale. Le sue immagini, i suoi volti, i suoi colori sono impressi negli occhi del mondo: inconfondibili, la sua arte è nota ovunque, ammirata tanto profondamente forse proprio per quella sua straordinaria capacità di essere così intima, personale e, allo stesso tempo, universale. Un’arte al centro di molte iniziative e presto nuovamente protagonista di un progetto, grande ed unico in Italia, promosso da due città: Frida Kahlo Autoritratto con collana di spine, 1940 Olio su tela, cm 63,5 x 49,5 Harry Ransom Center, Austin © Banco de México Diego Rivera & Frida Kahlo Museums Trust, México Roma e Genova danno avvio ad una collaborazione attraverso due mostre dedicate all’artista messicana, due esposizioni diverse e complementari che vogliono far conoscere, come mai prima, il lavoro di una delle figure più affascinanti del Novecento.

All’inizio del mese di febbraio, presso la Sala delle Bandiere al Campidoglio di Roma, si è tenuta la presentazione di questo grande evento: gli ideatori ed organizzatori hanno esposto in modo chiaro e conciso le ragioni del progetto, complesso e articolato, e hanno chiarito il contenuto delle mostre. La curatrice Helga Prignitz-Poda ha raccontato con passione le opere e la vita dell’artista specificando che la mostra a Roma, presso le Scuderie del Quirinale dal 20 marzo al 31 agosto 2014, è pensata per illustrare il rapporto della Kahlo con gli eventi storici ed i movimenti artistici del suo tempo e le influenze da essi ricevute; quella a Palazzo Ducale di Genova, dal 20 settembre 2014 al 15 febbraio 2015, è incentrata invece sull’intenso e sofferente universo personale dell’artista e, dunque, su quel legame d’arte e vita con Diego Rivera che ha reso la coppia un esempio di unione delle più travagliate ma inscindibili della storia dello scorso secolo. Un percorso, quindi, strutturato in due momenti autonomi con nuclei specifici e comuni: un vasto materiale, tra (auto)ritratti di Frida e opere di Rivera, lavori di artisti del loro tempo, film sul personaggio, fotoritratti a lei scattati da Nickolas Muray ed anche due dipinti inediti.

Frida Kahlo Moses o Nucleo Solare, 1945 Olio su tavola, cm 61 x 75,6 (IN MOSTRA SOLO A ROMA) Collezione Privata © Banco de México Diego Rivera & Frida Kahlo Museums Trust, México D.F. by SIAE 2014
Questo progetto congiunto è stato presentato come un evento rilevante sia per il mondo dell’arte ma soprattutto per quello della politica culturale italiana: l’idea è quella di sperimentare un modello di collaborazione che renda più forte la cultura pubblica, anche in risposta alla crisi. Se unirsi fa la forza, dare vita ad una rete è lo strumento che permette un’azione sinergica di valorizzazione a livello nazionale e internazionale. Sono così connesse le eccellenze museali italiane al fine di mettere in luce le peculiarità di ognuna e di lanciare un nuovo modo di fare cultura. Nel corso della conferenza si è sottolineato più volte come queste mostre siano un esempio del dare fiducia e importanza all’arte e alla cultura quali strumenti di crescita e di rilancio economico. Il consiglio dell’Assessore alla Cultura di Roma, Flavia Barca, è quello di recitare questo ultimo concetto come un mantra, ogni giorno. La cultura è necessaria: ripeterlo serve a darci una spinta e darla anche al Paese.

 Frida Kahlo

20 marzo – 31 agosto 2014

Scuderie del Quirinale
Via XXIV Maggio 16, Roma

Fridha Kahlo e Diego Rivera

20 settembre 2014 – 15 febbraio 2015

Palazzo Ducale
Piazza Giacomo Matteotti 9, Genova

Info: www.scuderiequirinale.it/categorie/mostra-frida-kahlo
www.palazzoducale.genova.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi