Non sei registrato? Registrati.
MILANO | The Mall | #Report

MIA Photo Fair si è chiusa ieri a Milano. Un’ottava edizione che sottolinea il crescendo della prima e unica fiera italiana dedicata alla fotografia internazionale.
Alta la qualità delle proposte da parte di 90 gallerie di cui 37 provenienti dall’estero (il doppio rispetto lo scorso anno) con la capacità di creare dei veri propri Focus geografico-tematici. Quest’anno sotto i riflettori, l’Africa, con il giovane artista sudafricano Siwa Mgoboza “immagine guida” di questa edizione del MIA, rappresentato in fiera dalla galleria svizzera Semaphore e che sarà anche tra i protagonisti della mostra AfricaAfrica, exploring the Now of African design and photography che apre giovedì 15 marzo a Palazzo Litta Cultura in partnership, appunto, con MIA Photo Fair Projects.
Tornando tra gli stand, frequentati in questi giorni, negli spazi di The Mall, tante le immagini negli occhi ecco cosa è rimasto…

Siwa Mgoboza – Semaphore Gallery

Siwa Mgoboza allo stand della Semaphore Gallery. Courtesy Semaphore Gallery

Siwa Mgoboza allo stand della Semaphore Gallery. Courtesy Semaphore Gallery

Letizia Cariello – Galleria Massimo Minini, Brescia
Premio BNL Gruppo BNP Paribas per Letizia Cariello (Copparo, Ferrara, 1964; vive a Milano) con la serie fotografica Joie de Vivre. Il premio assegnato dai giurati Fabio Castelli, Francesca Malgara, Marinella Paderni, Francesca Pini e Anna Boccaccio consiste nell’acquisizione dell’opera da parte della Banca. Si legge nella motivazione: «L’artista con il suo progetto concettuale di ampio respiro, ci consegna una reinvenzione della fotografia nell’arte contemporanea utilizzando un metalinguaggio, introducendo una narrazione basata sulla sensitività, recuperando la memoria personale di una coppia che ha vissuto gli anni ’60 in un clima di lusso e spensieratezza a Saint-Tropez. Il dato della memoria viene rielaborato con lo scorrere di frame di immagini che emergono da cassettini nei quali anche noi possiamo ritrovare ricordi personali di momenti gioiosi».

Letizia Cariello, Joie de vivre #1, 2017. Fotografica analogica con intervento a ricamo, stampa su carta, montaggio su cassetta di legno foderata con carta da parati vintage, cm 38×33, Edizione: Unica. Courtesy Galleria Massimo Minini, Brescia

Letizia Cariello, Joie de vivre #1, 2017. Fotografica analogica con intervento a ricamo, stampa su carta, montaggio su cassetta di legno foderata con carta da parati vintage, cm 38×33, Edizione: Unica. Courtesy Galleria Massimo Minini, Brescia

Gohar Dashti e Maurice Mbikayi – Officine dell’Immagine, Milano

Cristian Castelnuovo e Pietro Pirelli – Studio Bernè, Legnano (MI)

Mattia Zoppellaro – Traffic Gallery, Bergamo

Luca Lupi e Darren Harvey-Regan – Passaggi arte contemporanea, Pisa

 

Mario Cresci e Silvia Camporesi – MLB Maria Livia Brunelli Home Gallery, Ferrara
Presente per la prima volta al MIA Photo Fair di Milano nello stand della MLB, Mario Cresci espone una serie di opere storiche e opere recenti: dagli interni e autoritratti evanescenti di Barbarano Romano degli anni Settanta, alle magiche atmosfere sospese di Martina Franca, fino a opere degli ultimi anni in cui Cresci si è divertito a giocare con la carta fotografica, piegando e accartocciando fotografie di autori del passato. In D’Aprés Parmiqianino, ad esempio, Cresci parte dal celebre autoritratto di Parmigianino, in cui l’artista si ritrae in una visione distorta da uno specchio convesso, poi inserisce in trasparenza l’immagine del dipinto lasciando nello sfondo la fotografia di un vero specchio convesso che riproduce parte dello studio dello stesso Cresci. Le recenti opere di Silvia Camporesi della serie Mirabilia, risultato del nuovo viaggio intrapreso dall’artista alla scoperta di luoghi speciali, meraviglie della natura, costruzioni bizzarre, musei insoliti di cui l’Italia è incredibilmente ricca. Dal Museo Guatelli di Ozzano Taro alla straordinaria scultura del Colosso dell’Appenino di Vaglia, fino al surreale Bosco Esoterico di Radicofani: storie affascinanti di luoghi e opere che meriterebbero maggiore promozione. Alcune di queste sono esemplari unici colorati interamente a mano…

Eleonora Roaro – Riccardo Costantini Contemporary, Torino

Eleonora Roaro, Happily ever after - 0014, Fotografia e smalto, cm 21,1x15,9 n° esemplare unico Courtesy Eleonora Roaro/ Riccardo Costantini

Eleonora Roaro, Happily ever after – 0014, Fotografia e smalto, cm 21,1×15,9 n° esemplare unico. Courtesy Eleonora Roaro/ Riccardo Costantini

Casper Faassen, Patricio Reig, Justine Tjallinks –  Mc2 gallery, Milano

Angelo Marinelli e Vincenzo MarsigliaBoesso Art Gallery, Bolzano

Nicola Lo Calzo  –  L’Agence à Paris, Parigi

Nicola Lo Calzo, Fine Art Print 100x100 cm n° Edition of 9 + 2 AP Courtesy L'Agence à Paris

Nicola Lo Calzo, Fine Art Print 100×100 cm, n° Edition of 9 + 2 AP. Courtesy L’Agence à Paris

GEORGE BYRNE, KAREL FONTEYNE, SERGE LEBLON, DAVID UZOCHUKWU, MATTHIEU VENOT, GUSTAV WILLEIT – Atelier Relief, Bruxelles

Atelier Relief - Mia Photo Fair 2018

Atelier Relief – Mia Photo Fair 2018

AQUA AURA, SEBASTIAN BIENIEK, ELENA HELFRECHT, GIUSEPPE LA SPADA, MARTA SKLODOWSKA – Luisa Catucci Gallery, Berlino

SHADI GHADIRIAN, LEONORA HAMILL, THOMAS JORION, BEATRICE MINDA, AGNESE PURGATORIO, YUVAL YAIRI – Podbielski Contemporary, Berlino

GERDA SCHÜTTE – Semjon Contemporary, Berlino

GERDA SCHÜTTE - Semjon Contemporary, Berlino

GERDA SCHÜTTE – Semjon Contemporary, Berlino

MIA Photo Fair 2018

9 – 12 marzo 2018

The Mall – Milano Porta Nuova
P.zza Lina Bo Bardi 1

Info: Segreteria Organizzativa MIA Photo Fair
+39 02 83241412
info@miafair.it
www.miafair.it

Condividi su...
  • 71
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •