Ti sarà inviata una password per E-mail
CARRARA (MS) | Palazzo del Medico | 27 giugno – 30 agosto 2015

In questa mostra personale, presso lo Spazio I salotti di Palazzo del Medico a Carrara (MS), Michele Chiossi (1970) presenta una serie di sculture che hanno come protagonisti il marmo, materiale d’eccellenza della cittadina toscana, e la luce.
L’artista, abile re-inventore della sua opera, riesce a concordare e concertare la combinazione di queste due “sostanze” che, fondendo le reciproche peculiarità, danno a questi lavori una sensibilità pittorica: pietra e presenza luminosa si legano in un’alternanza che sollecita lo spettatore regalandogli inattese sensazioni percettive e visive.
In Carrara Arabesque, quindi, il marmo bianco di Carrara diviene una speciale tela dove il neon impone la sua luminosità come fosse un gesto pittorico: riferendosi e omaggiando Ambiente Spaziale – Struttura al neon di Lucio Fontana, Chiossi propone un’installazione aerea che, analogamente a quella del grande maestro del secolo scorso, ri-plasma il modo di intendere la scultura, la sua plasticità e il rapporto con lo spazio-ambiente.

Carrara Arabesque. Personale di Michele Chiossi, Spazi I Salotti, Palazzo del Medico, Carrara (MS)

Al soffitto troviamo una spirale in marmo composta da linee a zig zag – cifra stilistica dell’artista –  che, intrecciate all’acciaio, lasciano trasparire da dietro una luce neon di colore rosa che dalla scultura, si dilata nell’ambiente. Palazzo del Medico diventa per Chiossi una quinta ideale grazie al suo stile barocco che accoglie perfettamente il Carrara Arabesque: l’opera, frammentandosi in segmenti sospesi, apre un confronto concettuale e visivo tra scultura, disegni da essa ricavati, e forme delle stanze in un nuovo “concetto spaziale”.
In Burning Arabesque, invece, ha fotografato una modulazione fiamme di candele, riferimento alla luce naturale, che, con una modulazione su uno sfondo nero e in una stessa composizione luminosa, restituisce una visione di spiccata drammaticità. L’artista ripercorre in maniera nuova il suo Burning Feeling e modula una riflessione aperta tra la luce nelle sue componenti naturali e artificiali.
La grande installazione voluta da Chiossi é suddivisa da più elementi e ciascuno riesce a diventare scultura singola e autonoma, che sollecita l’urgenza di chi le (e la) vive, le osserva e legge spingendo lo sguardo oltre le contingenze del tempo e dello spazio, del passato e del presente, restando, sapientemente, legate alla tradizione da cui provengono, sia del luogo con Carrara e il suo celebre marmo, sia della storia, del Palazzo e dell’arte, antica e contemporanea, cui l’artista sa sempre riferirsi con sottili rimandi e tributi. 

Carrara Arabesque. Personale di Michele Chiossi
a cura di Kanchi Mehta
con la collaborazione della Galleria Ricci, Carrara 

27 giugno – 30 agosto 2015

Spazi I Salotti
Palazzo del Medico
Piazza Alberica 5, Carrara (MS) 

Info: info@isalotti.net
www.isalotti.net

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi