Ti sarà inviata una password per E-mail
BOLZANO | Antonella Cattani Contemporary Art | 14 febbraio – 30 aprile 2014

di Silvia Conta

La personale di Marco Gastini (Torino, 1938) alla Antonella Cattani Contemporary Art di Bolzano, che come titolo porta il nome stesso dell’artista, raccoglie una ventina tra le sue più recenti opere, realizzate tra il 2008 e il 2013. Un viaggio ricco e articolato nella poetica di un maestro che, tra i pionieri dell’arte analitica, ha attraversato le stagioni più significative del dibattito artistico italiano contemporaneo, mantenendo nei decenni una ricerca sulla pittura in continua evoluzione.

Marco Gastini, Impronta con due , 2012-2013, tecnica mista e terracotta su plexiglas, cm 100x75x10 - foto Gabriele Salvaterra
Omogeneo quanto variegato il nucleo di opere presentate, in prevalenza tele e carte, a cui si aggiunge un lavoro su plexiglass. Nei lavori in mostra appare con delicata forza il lavoro meticoloso e raffinato di Gastini, che lascia trasparire il senso del suo fare artistico, che si nutre del rapporto tra la materia pittorica, il segno e lo spazio. Ciascun dettaglio è misurato e in perfetto equilibrio con gli altri elementi dell’opera, in una riuscita e vibrante sinfonia visiva. Nelle opere in mostra molto significativa è la rarefazione degli elementi sulla superficie pittorica, in cui assieme al colore e al segno mantengono la loro presenza cruciale, in linea con la cifra stilistica propria di Gastini, i frammenti di ardesia – nera o rossa – a cui si sostituisce, in altri lavori, la terracotta, applicati in modo perpendicolare rispetto alla tela che determinano una tridimensionalità che suscita un rapporto dialettico con lo spazio in cui l’opera inserita. Erosa all’essenziale la gamma cromatica, si articola in tinte che vanno da molteplici bianchi a neri e blu oltremare che dominano con estrema vitalità la superficie pittorica.

Marco Gastini, Rimbalzi, Tecnica mista e ardesia su tela, cm 170 x 165

In mostra anche un’opera di uno dei filoni più nuovi: Gastini ha scelto come supporto pittorico una tela antica, il cui soggetto originale è stato volutamente cancellato facendo emergere il colore della tela grezza, scurito dal tempo, e alcune “macchie” ancora più scure lasciate da un precedente colore. L’artista interagisce con questi elementi inserendo le sue taches nere e blu, segni quasi grafici e applicazioni in terracotta, all’insegna di una ricerca che entra in relazione con la storia della pittura in modo inatteso e molto personale.

Marco Gastini

14 febbraio – 30 aprile 2014

Antonella Cattani Contemporary Art
via Rosengarten str. 1/a, Bolzano

Orari: dal martedì al venerdì, 10.00-12.30 e 16.30-19.30
Sabato, 10.00-12.30

Info: 0471 981884
info@accart.it
www.accart.it

 

 

 

 

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi