Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Luca Tommasi Arte Contemporanea | 1 aprile – 5 maggio 2017

Sono opere di grandi dimensioni a comporre la seconda mostra personale che la galleria Luca Tommasi Arte Contemporanea nei suoi spazi di Milano dedica a Matteo Montani (1972): con questi incredibili lavori il segno e il senso del colore dell’artista accolgono lo sguardo dello spettatore che, catturato dalle iridescenze dell’oro, del bronzo e del rame, si immerge in coinvolgenti atmosfere cromatiche.

Matteo Montani, Vespertine rising, 2017, olio e polveri metalliche su carta abrasiva intelata

Matteo Montani, Vespertine rising, 2017, olio e polveri metalliche su carta abrasiva intelata

L’eccentricità del supporto – in lui ricorre di frequente l’uso della carta abrasiva – favorisce la cangiante vibrazione della sua tipica pittura policroma che somma colore ad olio a polveri metalliche in uno spazio fluttuante e silenzioso. Le presenze vivono di una lenta elevazione del colore che viene poi controbilanciata da una luce che rimanda verso il basso il peso del suo esserci, sospendendo la visione in un territorio ambiguo e intagibile.
Montani, in questa occasione, ricorre a colori metallizzati con i quali ci accalora con l’intensità poetica della sua alchimia pittorica: le superfici dei dipinti sono luminescenti e acuiscono la nostra sensibilità percettiva e sanno creare un rapporto stretto tra la loro essenza e il variare del tempo – con le diverse sue condizioni – dell’ambiente in cui rinnovano, e dilatano, sempre la loro presenza.

Matteo Montani, Echo, 2017, olio e polveri metalliche su carta abrasiva intelata

Matteo Montani, Echo, 2017, olio e polveri metalliche su carta abrasiva intelata

Ogni opera, raccogliendo le tensioni luminose dettate dal luogo, vive di luce riflessa – per stessa ammissione dell’artista che, nell’alba e nel tramonto, marca gli istanti migliori per coglierne il valore – e riverbera, si illumina, genera rifrazioni e riflessi rilanciati nello spazio dell’ambiente stesso in cui si trovano.
Il colore si fa aura, rafforza l’anima della pittura oltre la concretezza della superficie dipinta e, tra fisico e metafisico, scandaglia la possibilità e la sensibilità della visione, trasformando sempre la propria essenza in una esperienza unica che, tra contingenze presenti, ci riporta ad un sentire più intimo e mistico.

Matteo Montani. The Glow and the Glare
presentazione di Alberto Zanchetta 

1 aprile – 5 maggio 2017
Inaugurazione 31 marzo ore 18.00  

Luca Tommasi Arte Contemporanea
Via Alessandro Tadino 15, Milano 

Orari: da martedì a sabato ore 13.00-19.00

Info: +39 02 29407196
luca@lucatommasi.it
www.lucatommasi.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi