Ti sarà inviata una password per E-mail

BOLOGNA | LABS GALLERY | 24 marzo – 5 maggio 2018

Dal nero profondo di Lorenzo Puglisi si coagulano epifanie del passato, tracce cromatiche di bianco, di grigio e di rosso che evocano i capolavori di Caravaggio e di altri protagonisti della storia dell’arte.

Lorenzo Puglisi, Nell'orto degli ulivi, 2018, olio su tavola, 207x157 cm, particolare #3

Lorenzo Puglisi, Nell’orto degli ulivi, 2018, olio su tavola, 207×157 cm, particolare #3

S’intitola Scintille di un fuoco nero la mostra personale di Lorenzo Puglisi, a cura di Martina Cavallarin, allestita dal 24 marzo al 5 maggio 2018 presso la sede della LABS Gallery di Bologna, un tempo luogo di culto religioso.

Il suono dell’album Bitches Brew di Miles Davis, la luce calda delle candele e il rimando ai maestri del passato fanno sì che la visione dell’opera pittorica di Lorenzo Puglisi corrisponda ad un’esperienza partecipata e immersiva.

Lorenzo Puglisi, Nell'orto degli ulivi, 2018, olio su tavola, 207x157 cm, particolare #4

Lorenzo Puglisi, Nell’orto degli ulivi, 2018, olio su tavola, 207×157 cm, particolare #4

Il progetto comprende tre dipinti a olio su tavola di dimensioni monumentali realizzati per l’occasione (Il Grande sacrificio, 195×375 cm; Nell’orto degli ulivi, 208×158 cm; Matteo e l’angelo, 208×158 cm): abissi neri calibrati e disciplinati, note gigantesche sullo spartito bianco costituito dai muri perimetrali dell’aula.

A completare il percorso espositivo, nella stanza attigua, un carosello nero di opere più piccole, immerse nel silenzio.

Come spiega la curatrice, «Oltre alle rievocazioni storiche – Leonardo Da Vinci, Francisco Goya, Michelangelo, Caravaggio, con Angeli, Pietà, Cenacoli, Crocifissioni, sino alla singolare trasversalità dei ritratti di retrogusto baconiano – c’è in Puglisi una dimensione attuale che interrompe la meccanicità del riemerso e della ripetizione. Impastati nel nero profondo, gli indizi ripartiti sulla pelle del dipinto consegnano l’opera allo sguardo e alla contemplazione spirituale. Ciò che cattura l’attenzione dell’artista, e lo spinge a realizzare un lavoro, è l’impianto scenico della rappresentazione coniugato con un messaggio profondo, esoterico o mistico, che rifugge questioni teologiche o filosofiche e ha invece a che fare con l’introspezione dell’animo umano e una ricerca di trascendenza, valore che l’arte ha sempre perseguito per cercare un senso oltre il visibile».

Scintille di un fuoco nero è una narrazione esperienziale tesa a coinvolgere lo spettatore, complice e voyeur dell’indagine il cui protagonista è sempre il conflitto tra conscio e inconscio.

Lorenzo Puglisi, Scintille di un fuoco nero
a cura di Martina Cavallarin

24 marzo – 5 maggio 2018
Inaugurazione sabato 24 marzo, ore 18.00

LABS Gallery
Via Santo Stefano 38, Bologna

Orari: da martedì a venerdì ore 16.00-19.00, oppure su appuntamento
Ingresso libero

Info: +39 348 9325473
info@labsgallery.it 
www.labsgallery.it 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi