MILANO | Galleria Il Milione | 9 marzo – 24 aprile 2016

La storica galleria milanese Il Milione ospita una mostra dell’artista Lorenzo Puglisi (1971) che, per questo progetto, presenta una serie di dipinti in cui si riflette sul tema del ritratto.
Rivisitando la tradizione del ritratto, Puglisi in queste opere riprende l’impianto compositivo di famosissime tele del passato e ne rilegge i celebri soggetti, portando ad una radicale trasformazione i capolavori originali. L’artista piemontese agisce modificando radicalmente i principi costituenti dei suoi modelli: se, infatti, negli originali si ha una precisa definizione del rapporto tra luce e buio, in lui, al contrario, questi si compenetrano in nuovi equilibri concettuali.

Lorenzo Puglisi, Ritratto 140515, 2015, olio su tela, 120x100 cm

Lorenzo Puglisi, Ritratto 140515, 2015, olio su tela, 120×100 cm

L’oscurità gerarchicamente si considera come un’assenza o una sottrazione del fattore luminoso, lui, invece, la vede esattamente come una condensazione subliminale della luce stessa. Il suo buio scaturisce dall’ispessimento estremo della luce: l’eccesso di accumulo del bagliore luminoso si riversa in addensamenti sulla superficie del dipinto, generando, da una dilatazione luminosa, la ricaduta in se stessa che si manifesta con la profondità misteriosa della tenebra.
Dove la pittura tocca la luce, questa riverbera come un sensuale chiarore lunare che ritaglia i soggetti dall’oscurità circostante e ne descrive il mistero espressivo; la sua luce assottiglia sensibilmente quell’ombra di cui resta – comunque – testimonianza negli sguardi contratti e indecifrabili dei personaggi ritratti.

Lorenzo Puglisi, Nell'orto degli ulivi, 2016, olio su tela, 200x150 cm (dettaglio)

Lorenzo Puglisi, Nell’orto degli ulivi, 2016, olio su tela, 200×150 cm (dettaglio)

Afferma lo stesso Puglisi:

“Per me anche la luce, nell’oscurità, rappresenta qualche cosa che inizia timidamente ad apparire dal nulla che è la mia condizione.”

Nella sua pittura di Puglisi manifesta un profondo desiderio di conoscenza del reale, sugli interrogativi che attraversano l’esistenza, tra luce e tenebra, questi suoi dipinti rimandano al senso di ignoto che attrae e che risucchia nel suo atavico mistero, teso tra dannazione e consolazione.

Lorenzo Puglisi. L’ignoto che appare
a cura di Roberto Borghi 

9 marzo – 24 aprile 2016
Inaugurazione martedì 8 marzo ore 18.30 

Galleria Il Milione
via Maroncelli 7, Milano

Orari:
 da lunedì a venerdì 10.30-13.00 e 15.00-19.00; sabato su appuntamento

Info: +39 02 29063272
info@galleriailmilione.com
www.galleriailmilione.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •