ROMA | Galleria Comunale d’Arte Moderna | 24 giugno – 11 settembre 2016

Inaugura il prossimo 23 giugno 2016 la mostra Giulio Turcato. Le Rovine di Varsavia che porta a Roma, alla Galleria Comunale d’Arte Moderna, 19 opere, comprendenti tele e carte, appartenenti all’omonimo ciclo prodotto dal maestro italiano al rientro in Italia dopo il viaggio in Polonia nel 1948.
In quell’anno Turcato fu al seguito di una delegazione italiana che partecipò al Congresso Internazionale degli Intellettuali per la Pace, che si tenne proprio in Polonia nella cittadina di Wroclaw, e fu dopo gli incontri e i lavori ufficiali a conclusone del congresso che i delegati ebbero modo di visitare le città di Varsavia, Cracovia e Auschwitz.
Una visita che ebbe un forte impatto emotivo sull’artista, tanto che, appena rientrato in Italia, volle subito realizzare il ciclo che prese il titolo di Le Rovine di Varsavia.
Le opere, di una straordinaria autonomia creativa, spingono Turcato fuori dall’informale, registrando la correlazione emotiva tra il suo animo artistico e il dramma vissuto dalla città e dall’intero popolo polacco, specchio della tragedia della guerra cui fu vittima l’umanità intera.

Giulio Turcato, Rovine di Varsavia, 1948

Giulio Turcato, Rovine di Varsavia, 1948

Visivamente si aprono sulle superfici elementi strutturali che moltiplicano continuamente, all’infinito, la sorpresa di una geometria capace di sviluppare simmetrie che catturano emozioni, incarnando e testimoniando le recenti tensioni vissute dalla storia del mondo in cui viveva l’artista.
Turcato adotta segni e forme che rinnovano l’eticità della cultura visiva e spingono la sua arte sul terreno di una riproducibilità ossessiva del timbro segnico stesso la quale, superando l’impoverimento culturale che ebbe il suo albore proprio alla fine del secondo conflitto mondiale, sopraggiunge ad una geometrizzazione penetrante, impossibile nella geometria euclidea, ad affermare l’impossibile superamento di senso del valore dell’uomo, vero nodo centrale dei rapporti tra i popoli.
Colore, luce, forme, movimento, simmetrie e corrispondenze sono gli elementi prioritari di queste affascinanti opere che moltiplica all’infinito il campo prolifico dei valori della sua narrazione.
I capolavori esposti, realizzati tra il 1948 e il 1952, sono un monumentale omaggio a Varsavia, città martire rasa al suolo da Hitler nel 1944 dopo l’insurrezione del ghetto ebraico del maggio del 1943 e quella dell’intera città nel 1944.
Il percorso espositivo di questi opere, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private italiane, viene integrato con straordinarie fotografie di Zofia Chometowska, Leopold Sempolinski e Ewa Faryaszewska provenienti dagli archivi polacchi. 

Giulio Turcato. Le Rovine di Varsavia
a cura di Anna Nassisi
promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Istituto Polacco di Roma
con il patrocinio di Sindaco di Varsavia Capitale, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane
con la partecipazione di Archivio Anna D’Ascanio, Archivio dell’Ossolineum di Wroclaw, Archivio del Museo di Varsavia, Archivio di Atti Nuovi di Varsavia, Archivio di Stato di Wroclaw, Fondazione Istituto Gramsci, Museo dell’Insurrezione di Varsavia
con la collaborazione di Macontemporary art Assocciazione Culturale
sponsor sistema musei in comune MasterCard Priceless Rome
media partner Il Messaggero
servizi museali Zètema Progetto Cultura 

24 giugno – 11 settembre 2016
conferenza stampa 23 giugno ore 11.00
inaugurazione 23 giugno ore 18.00  

Galleria Comunale d’Arte Moderna di Roma
Via Francesco Crispi 24, Roma 

Orario: da martedì a domenica ore 10.00-18.30; lunedì chiuso; la biglietteria chiude mezz’ora prima
Ingresso intero €7.50; ridotto €6.50; riduzioni e gratuità per le categorie previste dalla tariffazione vigente; biglietto unico comprensivo di ingresso alla Galleria d’Arte Moderna di Roma e alle mostre: Giulio Turcato – Le Rovine di Varsavia e Roma anni Trenta. La Galleria d’Arte Moderna e le Quadriennali d’Arte 1931 – 1935 – 1939

Eventi collaterali:
Giovedì 7 luglio 2016 alle ore 20.30
Galleria d’Arte Moderna di Roma
proiezione del film-documento di Jan Komasa L’insurrezione di Varsavia, Polonia, 2014 primo film di guerra realizzato interamente con repertori visivi dell’epoca e a colori.

 Giovedì 14 luglio 2016 alle ore 17.00
Galleria d’Arte Moderna di Roma
presentazione del libro di Wlodek Goldkorn, Il Bambino nella neve, Feltrinelli 2016. Discuterà con l’autore Anna Foa. Seguirà una lettura del libro di Marek Edelman Il Ghetto di Varsavia lotta, Giuntina 2012

Giovedì 8 settembre 2016 alle ore 17.00
Camec di La Spezia
incontro su Turcato e la sua eredità artistica nato dalla collaborazione tra le due sedi espositive, la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Roma e il Camec di La Spezia, con un intervento delle curatrici: Anna Nassisi, Marzia Ratti ed Eleonora Acerbi

Info: +39 06 0608 (tutti i giorni ore 9.00-21.00)
www.galleriaartemodernaroma.it
www.museiincomune.it
www.istitutopolacco.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •