Non sei registrato? Registrati.
TORINO | MEF Outside | 3 maggio – 29 luglio 2018

di VALENTINA VAROLI

Gianni Berengo Gardin, Paolo Monti a Venezia, 1959
stampa ai sali d’argento su carta
25,2 x 35 cm

Paolo Monti (Novara, 1908 – Milano, 1982) è stato uno dei più importanti fotografi italiani. Dirigente d’industria, inizia a dedicarsi alla fotografia a livello amatoriale fin dagli Anni Trenta, fondando nel 1948, insieme a Gino Bolognini, Alfredo “Giorgio” Bresciani e Luciano Scàttola, il celebre circolo fotografico “La Gondola” di Venezia. Dal 1953, l’impegno di Monti in ambito fotografico diventa sempre più assiduo tanto da spingerlo ad abbandonare l’attività industriale, trasferirsi a Milano e dedicarsi professionalmente alla fotografia.
La mostra Paolo Monti. Fotografie 1935 – 1982, curata da Pierangelo Cavanna e Silvia Paoli nell’ambito di Fo.To Fotografi a Torino e inaugurata al Museo Ettore Fico Outside di Torino, nasce da un lungo e accurato lavoro di riordino, catalogazione e studio dell’intero Archivio Paolo Monti (223.000 fototipi su pellicola, 12.244 stampe, 790 chimigrammi, 993 periodici e monografie) e ricostruisce attraverso un’attenta selezione di circa 200 opere l’intero percorso dell’autore.

Paolo Monti, Carta nera immersa nell’acqua, 1959 stampa ai sali d’argento, 19,4 x 28,6 cm

In mostra sono esposte le fotografie legate alle campagne documentarie degli anni Sessanta e Settanta, come quelle realizzate per la serie editoriale Attraverso l’Italia del Touring Club Italiano (1965 – 1972) o le campagne di rilevamento dei beni culturali dei comuni appenninici dell’Emilia Romagna iniziate nel 1968 e proseguite fino al 1975.

Paolo Monti, Pubblicità per la società Sandoz, 1959
carta a sviluppo cromogeno
29,4 x 23,1 cm

Accanto alle ben note fotografie di architettura, la mostra ha il merito di proporre anche le meno conosciute sperimentazioni fotografiche di Monti. In particolare, una decina di chimigrammi offrono un saggio delle ricerche astratte dell’autore e altrettante fotografie realizzate nell’ambito della collaborazione con la società chimica Sandoz di Basilea presentano alcuni esiti di un ambizioso progetto sul colore avviato nel 1959.

Il percorso espositivo accompagna il visitatore in una retrospettiva che prende le mosse dai primissimi passi di Monti fotografo, quando appena ventenne scatta le prime fotografie e riempie quaderni di note e appunti per migliorare la propria tecnica fotografica, fino alle ultime opere degli Anni Ottanta. Ogni fotografia racchiude in sé lo sguardo di un autore eclettico nel cui lavoro coesistono una pluralità di generi e di stili e che è riuscito, nei cinquant’anni della sua carriera, a raccontare le architetture e i paesaggi prediligendo una visione libera dalle convenzioni e in grado di restituire punti di vista sempre insoliti e originali.

 

Paolo Monti. Fotografie 1935 – 1982
a cura di Pierangelo Cavanna e Silvia Paoli

3 maggio – 29 luglio 2018

MEF Outside
Via Francesco Juvarra 13, Torino
in collaborazione con il Civico Archivio Fotografico del Comune di Milano

Orari: da mercoledì a domenica 11.00 – 19.00; intero €10; ridotto €8 (over 65, insegnanti e enti convenzionati); ridotto 5€ (studenti dai 13 ai 26 anni); cumulativo 15€ (MEF + MEF Outside)

Info: Uffici +39 011 853065
Biglietteria +39 011 852510

info@museofico.it
www.museofico.it

Condividi su...
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •