Ti sarà inviata una password per E-mail
ROMA | Accademia di Francia, Villa Medici| Dal 1 luglio 2015

L’artista italiano Claudio Parmiggiani (1943) è stato chiamato dall’Accademia di Francia a Roma a realizzare un’opera per il soffitto della Stanza degli amori nella sede storica dell’istituzione francese a Villa Medici. Sette tavole, della serie Delocazioni, riportano le immagini, cui l’artista lavora dagli anni Settanta, di oggetti che, esposti all’azione del fuoco e poi rimossi, lasciano sulla tavola l’evanescente presenza della loro forma, un ricordo, un’impronta che diventa reperto per la memoria.
Parmeggiani, artista la cui singolare visione non lo apparenta o lo confina entro logiche e teorie di precise correnti, ha sviluppato un pensiero autonomo e peculiare la cui visione artistica si produce in visioni ricche e complesse sia di iconografie e simboli che di rimandi e riferimenti inscritti in opere che l’hanno reso uno dei maggiori interpreti dell’arte internazionale.

Claudio Parmiggiani, Senza titolo, 2015, fumo e fuliggine su tavola, Stanza degli amori, Accademia di Francia a Roma - Villa Medici, Roma foto Claudio Abate

La Stanza degli amori, con la Stanza delle Muse e la Stanza degli elementi, facenti parte dell’appartamento del cardinale Ferdinando de’ Medici, costituiva una delle stanze maggiormente decorate di Villa Medici, con soffitti e fregi dipinti da Jacopo Zucchi, grande rappresentante del tardo Manierismo. Nel XVIII secolo pannelli e fregi con gli amori furono distrutti perché giudicati “sconvenienti” dal granduca Cosimo III. Muri e soffitto a cassettoni restarono vuoti o furono riempiti da pannelli di legno grezzo incorniciati, però, da travi e piccole tavole riccamente ornate.
Dopo il restauro del 2011-2012, rientrando nel percorso delle visite guidate, l’Accademia di Francia ha voluto che vi fosse installata un’opera che, guardando all’identità di Villa Medici, riportasse l’arte contemporanea a dialogare con la storia, del resto creatività e patrimonio qui  rinnovano continuamente la propria relazione, vero fulcro della missione dell’istituzione. Claudio Parmiggiani ha voluto rendere vivo un luogo inerte e svuotato e, senza cancellarne la storia, trasformare un vissuto negativo in un nuovo principio poetico con le sue farfalle che si sospendono nelle tavole da lui prodotte.
Questo intervento si deve al generoso contributo di ventuno donatori che l’hanno interamente finanziato e all’artista che non ha richiesto alcun compenso.
Sono riprese le visite guidate a Villa Medici che, dall’1 luglio, permettono ai visitatori di scoprire uno scrigno prezioso di tesori la cui storia, lunga quattro secoli, arriva fino a noi.

L’opera di Claudio Parmiggiani per la Stanza degli amori di Villa Medici
testi critici di Éric de Chassey e Philippe Morel
catalogo trilingue Silvana Editoriale

Dal 1 luglio 2015

Accademia di Francia a Roma
Villa Medici
viale Trinità dei Monti 1, Roma

Orari delle visite storiche: da martedì a domenica 10.00 francese, 11.00 francese e italiano, 12.00 inglese, 15.00 francese, 16.30 francese e italiano, 18.00 francese, orari validi da giugno a settembre; durata  della visita 1 ora e 30 minuti circa, intero 12.00€, 6.00€ ridotto, massimo 25 persone; chiuso il lunedì, il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre

Info: +39 06 67611
www.villamedici.it

Info e prenotazioni
+39 06 67611
visiteguidate@villamedici.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi