Ti sarà inviata una password per E-mail
CASERTA | Galleria Nicola Pedana | 25 marzo – 22 maggio 2017 
Vittorio Messina. In un certo senso infinito, veduta della mostra, Galleria Nicola Pedana, Caserta

Vittorio Messina. In un certo senso infinito, veduta della mostra, Galleria Nicola Pedana, Caserta

La Galleria Nicola Pedana di Caserta inaugura oggi una mostra personale dedicata a Vittorio Messina (1946), artista le cui pratiche si traducono in opere che sfuggono le abituali e consuete definizioni di genere.
Nell’esposizione intitolata In un certo senso infinito si ammira, quindi, la forza provocatoria dell’immaginario di Messina che estende la sua azione impressa sui materiali ad una vivacissima provocazione mentale che stimola una riflessione sul senso dei modelli visivi abituali, la loro estetica comunicativa e fa leva sul proprio contenuto interrogativo per sollevare, in chi le vive, stimolanti domande che ri-vitalizzano il senso stesso dell’esperienza, non solo artistica.
L’esperienza sensoriale e immaginativa sono, infatti, anch’esse poste alla base della lettura dei suoi complessi interventi strutturali che riformano, con il loro empatismo diretto, la nostra capacità espressiva che riesce a diventare molto più radicale nella determinazione di una bellezza intesa come verità plausibile ed eventuale, fuori dai tutti i confini e da tutti gli argini di retoriche prestabilite.
Scrive Marco Tonelli nel suo testo critico:

“Vittorio Messina è un artista a cui piace sfidare inafferrabili e sottili inquietudini, praticando installazioni che vogliono spingersi oltre la loro pur oggettiva materialità costruttiva. Le sue opere sono tentativi di uscire dalla gabbia del pensiero razionale, dalle ovvietà dei dati sensibili, dai dogmatismi del trascendente, anzi ambiscono in un certo senso a fondere razionalità-sensibilità-metafisica nell’opera d’arte. Oltre la metafora, oltre l’analogia, forse l’opera di Vittorio Messina è da sempre in cerca di un’estetica basata proprio sull’in un certo senso, essenza stessa dell’Arte, che è a sua volta un concetto inafferrabile, non delimitabile, illimitato. Ovvero, in un certo senso, infinito.”

Le visioni accolte dalla mostra guardano al senso dell’infinito, aperto alle libere comprensioni di chi partecipa empaticamente, con la propria individualità, ai lavori di Messina. La nostra finitezza si misura nell’esperienza dei suoi interventi che, quasi sempre sospesi in una incompletezza e una provvisorietà solo apparente, amplificano la portata di sollecitazioni che il nostro limite umano mai riesce a contenere fisicamente, ma proiettano altrove il valore e il vigore del nostro pensiero. 

Vittorio Messina. In un certo senso infinito
testo critico di Marco Tonelli

25 marzo – 22 maggio 2017
Inaugurazione sabato 25 marzo ore 19.00

Galleria Nicola Pedana
Piazza Giacomo Matteotti 60, Caserta 

Info: +39 0823 322638
; +39 392 6793401
gallerianicolapedana@gmail.com
www.nicolapedana.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi