Ti sarà inviata una password per E-mail
ROMA | Fondazione Giuliani | 5 febbraio – 9 aprile 2016

La mostra presso la Fondazione Giuliani di Roma che, indaga le opere su carta di Giorgio Griffa (1936), presenta una cinquantina di lavori dell’artista a coprirne un ampio arco temporale che muove dagli Anni Sessanta fino al 2015.
Il maestro torinese, una delle personalità maggiori della pittura italiana contemporanea, proprio fin dalla fine degli Anni Sessanta ha maturato il suo linguaggio inconfondibile, fondato su tre temi principali strettamente connessi che legano le sue scritture cromatiche a ritmo, sequenza e segno.
Le opere su carta non rappresentano solo il momento progettuale fondamentale con cui Griffa stabilisce la struttura del quadro e scandisce le partiture della sua pittura, ma diventa spesso anche un’occasione per generare opere autonome e indipendenti, tanto da maturare in attività quasi parallela e collaterale alla stessa pittura di cui riassume le idee.

Giorgio Griffa, Paper, 1968

Ecco allora che le carte, nei diversi formati, tracciano in acquerello quelle fluttuanti scritture affini alle grandi tele, la forza immaginifica di Griffa si sprigiona con la stessa intensità: ritroviamo la stessa lirica poesia, attenta a modulare un repertorio sempre aperto e costruttivo, del resto l’importanza delle carte viene esplicitata e sottolineata dallo stesso artista nell’intervista – in catalogo – rilasciata a Hans Ulrich Obrist.
La semplicità del suo segno accentua la vocazione universale delle sue opere e, sulla superficie delle carte, trova modo di spaziare ed espandersi in un orizzonte infinito e non chiuso e stabilito in cui trovare, di volta in volta, la dimensione dei suoi interventi, la loro scansione ritmica, la loro direzione ed orientamento.
I suoi disegni, quindi, non “viaggiano” mai seguendo progetti globali predefiniti, ma scelgono nel farsi la propria definizione, frutto di una riflessione peculiare, la “concentrazione passiva” come la definisce lui stesso. Griffa trova nella carta il proprio metodo, diventa un momento esclusivo e singolare che negli anni lo ha accompagnato da opere minimali fino alle recenti strutture complesse in cui si presentano anche i numeri del canone aureo.

Giorgio Griffa: Works on Paper
a cura di Andrea Bellini
in collaborazione con il Centre d’Art Contemporain, Ginevra; Bergen Kunsthall, Bergen; Museu de Arte Contemporânea de Serralves, Porto
catalogo Giorgio Griffa: 1965 – 2015 Mousse Publishing 

5 febbraio – 9 aprile 2016
Inaugurazione giovedì 4 febbraio ore 18.00-21.00 

Fondazione Giuliani
via Gustavo Bianchi, Roma 

Orari: da martedì a sabato 15.00-19.30 o su appuntamento

Info: +39 06 57301091
info@fondazionegiuliani.org
www.fondazionegiuliani.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi