Ti sarà inviata una password per E-mail
TORNARECCIO (CH) | Luoghi vari |31 agosto 2013

La prima volta di una donna! A raccogliere il maggior numero dei consensi, per l’ottava edizione di Un Mosaico per Tornareccio, è stata l’opera dell’artista ligure Renata Minuto che, con 103 voti, è quella che ha ottenuto la maggioranza dei consensi espressi dalla giuria popolare e da quella tecnica, chiamate a scegliere tra i ventisette bozzetti in gara realizzati dagli artisti selezionati da Carlo Fabrizio Carli, il critico d’arte che ha curato l’edizione di quest’anno della manifestazione.

Il bozzetto L’Ape e la Tartaruga della Minuto, secondo il regolamento, il prossimo anno verrà trasformato in un’opera vera e propria, diventando il nuovo mosaico che si aggiungerà ai sessantatrè già presenti sulle case del paese. L’artista, sempre il prossimo anno, presenterà anche una sua mostra personale, riconoscimento ulteriore che spetta di diritto al vincitore.
Durante la cerimonia conclusiva dell’ottava edizione della rassegna d’arte, ideata da Alfredo Paglione, che si terrà sabato 31 agosto, verrà dato ufficialmente l’annuncio del premio conferito a Renata Minuto.

L’appuntamento è quindi domani alle 17.30 presso la sala polifunzionale “Remo Gaspari” a Tornareccio per la cerimonia cui interverranno Alfredo Paglione e Stefano Di Stasio, vincitore dell’edizione 2012, che sarà premiato in questa occasione. Inoltre, saranno consegnati gli attestati di partecipazione ai corsisti della Scuola di Mosaico, corso avanzato, che si sta svolgendo in questi giorni a Tornareccio, tenuta da Marco Santi, del Gruppo Mosaicisti di Ravenna. Infine, i visitatori potranno ammirare anche i nuovi mosaici installati nelle scorse settimane in varie strade del paese. Un Mosaico per Tornareccio sta trasformando, anno dopo anno, il borgo in provincia di Chieti in un vero e proprio museo a cielo aperto fatto di opere a mosaico che adornano le facciate delle sue case.

Renata Minuto è nata a Savona e svolge la sua attività tra Savona, Albisola e Roma. La prima mostra di pittura è del 1957 ad Albisola, da “Checchin”, ritrovo abituale degli artisti Lam, Jorn, Sassu, Fontana, Garelli, Fabbri. Da allora l’impegno costante e la professionalità sono diventate il comune denominatore di tutte le sue opere realizzate in pittura, ceramica e vetro. Renata Minuto ha dedicato ai grandi Papi savonesi, Sisto IV e Giulio II Della Rovere, tre importanti mostre. Di particolare importanza la mostra allestita nel 1992 in onore di Cristoforo Colombo, per il 500anniversario della scoperta dell’America. In occasione del Grande Giubileo dell’Anno 2000 l’artista ha allestito, nel Chiostro della Cattedrale e nella Cappella di Savona, la mostra Gli stemmi dei Papi dei Giubilei, che nel 2001 ha partecipato anche alla III Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea Città di Firenze. Un lavoro di grande rilevanza è il pannello in ceramica Madonna della Misericordia di Savona, collocato nel Giardini del Vaticano e offerto al Pontefice Giovanni Paolo II nel 1995. Renata Minuto è la prima donna ad avere avuto una committenza dal Vaticano nell’Anno Internazionale della Donna (1995).

Un mosaico per Tornareccio. La città delle api e dei mosaici. VIII edizione
coordinamento progetto di Elsa Betti
selezione artisti Carlo Fabrizio Carli

Sabato 31 agosto 2013 cerimonia conclusiva ore 17.30

Sala polifunzionale “Remo Gaspari”
viale don Bosco, Tornareccio  (CH)

Un mosaico per Tornareccio. La città delle api e dei mosaici.

Luoghi vari
Centro storico, Tornareccio (CH)

Info: www.unmosaicopertornareccio.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi