Ti sarà inviata una password per E-mail
REGGIO EMILIA | Galleria de’ Bonis | 30 novembre 2013 – 19 gennaio 2014

Inaugura sabato 30 novembre, alla Galleria de’ Bonis di Reggio Emilia, America anni ‘80, un’esposizione collettiva che ripercorre un peDonald Baechler, Runner, 2005, gouache e tea su cartariodo affascinante dell’arte americana attraverso le opere di Donald Baechler, Ross Bleckner, James Brown, Peter Shuyff e Philip Taaffe, artisti tra i più significativi artisti dell’epoca. I dipinti ipnotici e misteriosi, in mostra fino al 19 gennaio 2014, raccontano gli esiti di percorsi artistici diversi per risultati e modalità espressive accomunati però da una instancabile volontà di ricerca continua.

Le opere di grande impatto visivo di Donald Baechler (Hartford, Connecticut, 1956) sono caratterizzate da silhouette nere, l’artista segue con ironia, la strada del primitivismo giungendo in seguito ad una semplicità essenziale e intende la bellezza come purezza accostandola all’età dell’infanzia,  tempo di curiosità, giochi e prima alfabetizzazione. Ross Bleckner (New York, 1949) invece  focalizza l’attenzione sulla creazione di un linguaggio personale di ispirazione scientifica. L’aerografo, mezzo espressivo prediletto, lo aiuta in questo compito: le sue opere evocano l’universo cellulare, composto da particelle organiche che si scompongo e si moltiplicano fino ad ipnotizzare lo spettatore.

James Brown, Untitled, 2003, olio su mappa

James Brown (Los Angeles, 1951), protagonista del graffitismo con Jean-Michel Basquiat e Keith Haring,  è in mostra con un nucleo di dipinti della serie Opus contra Naturam, realizzati in Messico fra il 1993 e il 1994. Le opere di inizio anni ’90 sono quelle con un’impronta introspettiva maggiore, che raccontano le ricerca di radici e di se stessi grazie a colori naturali e soggetti vegetali che compongono un codice visivo immediato, quasi primordiale, di elementi semplici e forme archetipiche.

Philip Taaffe (Elizabeth, New Jersey, 1955) fin dagli anni ‘80 cattura immagini che riproduce sulla tela e sulla carta con diverse tecniche: blockprint, stampi di gomma, serigrafia, collage. La sua arte è quasi una pratica tribale raccoglie e, come quella di uno scriba, registra il sapere collettivo, miti e simboli di un’epoca, assicurandone la sopravvivenza. Anche per lui la natura è grande fonte di ispirazione da cui trae molti dei suoi pattern che, pur nella loro apparente ripetitività, non sono mai perfettamente regolari, proprio come non lo è la natura.

Peter Shuyff (Baam, Olanda, 1967), artista dalla complessa espressività, dipinge utilizzando la tecnica del “painting on found painting” applicando motivi geometrici su opere figurative di valore contenuto, ottenendo opere di grandissima luminosità, caratterizzate da velature e chiaroscuri.

Il catalogo della mostra, edito da vanillaedizioni, verrà presentato ufficialmente in galleria sabato 14 dicembre.

America Anni ’80

Artisti: Donald Baechler, Ross Bleckner, James Brown, Peter Shuyff e Philip Taaffe

30 novembre 2013 – 19 gennaio 2014
Inaugurazione sabato 30 novembre 2013 ore 17.30

Catalogo: vanillaedizioni

Galleria de’ Bonis
Viale dei Mille 44/B, Reggio Emilia

Info: +39 0522 580605
info@galleriadebonis.com
www.galleriadebonis.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi