Ti sarà inviata una password per E-mail
LUGANO | Must Gallery | 18 febbraio – 20 marzo 2016

La mostra personale di Ilaria Ferretti (1980) costituisce per l’artista italiana la prima occasione di esporre in Svizzera e, alla Must Gallery di Lugano, si presenta con un progetto in cui riassume alcune dei suoi interessi e passioni.

Ilaria Ferretti, Vitello | Calf

L’inedito progetto fotografico intitolato Bestiario. Manuale di cucina ,infatti, raccoglie una serie di immagini che si rivolgono, in modo spettacolarmente poetico e suggestivo, all’universo animale e culinario. Da una parte raccoglie immagini intense di animali destinati al macello, dall’altra l’idillio della buona cucina.
Sono due universi paralleli che, apparentemente inconciliabili tra loro, Ferretti sa tessere attraverso un’elaborata visione dell’immagine il cui candore bianco emerge da un nero misterioso e inquietante: dall’oscurità paiono emergere le anime dei soggetti ripresi, surreali e quasi astratte nella loro definizione leggera e trasparente, ma colma di interrogazioni.
La sua fotografia dichiara un carattere introspettivo e silenzioso che riesce a scavare un percorso nell’animo di chi osserva: Ferretti occulta, cancella e mette allo stesso tempo in risalto particolari differenti che insieme concorrono a svelare l’enigma di queste immagini.
I suoi animali – che rivelano la loro anima – sono volti verso un destino oscuro, mentre il cibo incombe invisibile quasi foriero di presagi cupi, essi si animano e calcano la scena davanti all’obbiettivo per quasi sfuggire al loro destino segnato.

Ilaria Ferretti, Durango

La citazione apposta ad introduzione del suo lavoro, che riprende quella conclusiva del celebre libro dell’Artusi sull’arte culinaria, si fa monito ultimo. Dice Pellegrino Artusi:

“Amo il bello ed il buono ovunque si trovino e mi ripugna di vedere straziata, come suol dirsi, la grazia di Dio.”

Quasi crudele annulla la “bellezza” e la “pace” bucolica degli animali, sospende tutto in una dimensione astratta e atemporale; la sua fotografia si muove in territori ibridi dove si incontrano e compenetrano i differenti ambiti dell’immagine artistica dal reportage all’arte digitale, dal disegno alla pittura, in un insieme linguistico nuovo. Nei suoi scatti il tempo si blocca, la vita animale diventa metafora dell’ineluttabilità del destino nel ciclo universale dell’esistenza dove la vita si legge nella sua verità.

Ilaria Ferretti. Bestiario. Manuale di cucina
testo critico Pippo Ciorra
con libro d’autore Ilaria Ferretti Bestiario. Manuale di cucina Ed. of 7 

18 febbraio – 20 marzo 2016
Inaugurazione giovedì 18 febbraio dalle ore 18.00 

Must Gallery
via del Canvetto, Lugano (Svizzera) 

Orari: solo su appuntamento

Info: +41 91 970 21 84
info@mustgallery.ch
www.mustgallery.ch

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi