Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | C|E Contemporary | Fino al 31 agosto 2016

Per il secondo appuntamento del ciclo Die Kunst und das Unheimlichei la galleria C|E Contemporary di Milano presenta la mostra L’Inquiétante Étrangeté che vede protagonista l’artista svizzera Chantal Michel (1968).
Impegnata in ricerche che spaziano del video alla fotografia, dalla performance all’installazione, in questa mostra il visitatore viene colpito dalla forza “perturbante” delle sue opere che, in una dimensione sospesa tra natura e artificio, aprono spiragli su immagini che lasciano emergere da spazi fiabeschi e atemporali delicate e poetiche, quanto drammatiche e urgenti, figure colme di interrogazioni.

Chantal Michel, Karlstrasse, 2001, stampa fotografica montata su plexiglass, 85x85 cm Courtesy C|E Contemporary Milano

Chantal Michel, Karlstrasse, 2001, stampa fotografica montata su plexiglass, 85×85 cm Courtesy C|E Contemporary Milano

Sono due le sezioni della mostra: da una parte una performativa-installativa e dall’altra una fotografica. Nella prima troviamo Jenseits von Zeit und Raum / Al di là del tempo e dello spazio, installazione in cui emerge il dato sensibile della natura con il verde a dominare, come colore, elementi che rimandano al mondo vegetale e minerale.
Sull’installazione si proietta, da due punti diversi, il video in loop Der verbotene Garten / Il giardino proibito che, fluendo incessante nelle immagini, carica l’opera di un valore narrativo ulteriore, con luci e ombre, suoni e forme a lei estranee, generando quello spaesamento che poi acquista altra dimensione di senso data dalle presenze che vi si scrutano e osservano.
Chantal Michel nelle sue performance congela il tempo nell’istante della generazione delle nuove identità mutanti che si sovrappongono alla sua corporeità, al suo stesso essere, lascia che sopravvenga quell’artificialità, voluta e ricercata – da set cinematografico – in cui lo sguardo ritrova poi personaggi che appartengono all’esperienza collettiva e al suo inconscio. Si rintracciano sguardi che vengono dalle nostre storie, dal nostro quotidiano e che ora hanno modo di pronunciasi in modo inedito, sospendendo pre-giudizi di ogni natura e genere. Le performance seguono, a camera fissa, personaggi in libertà in cui ciascuno, compresa l’artista, ha facoltà di riconoscersi.

Chantal Michel, Nymphenburgerstrasse 97, 2001, stampa fotografica montata su plexiglass, 67x67 cm Courtesy C|E Contemporary, Milano

Chantal Michel, Nymphenburgerstrasse 97, 2001, stampa fotografica montata su plexiglass, 67×67 cm Courtesy C|E Contemporary, Milano

Münchner Schaufenster è, invece, la parte fotografica del suo progetto che ci porta ad osservare le vetrine di alcune strade di Monaco di Baviera: figure femminili, tutte ideate, fotografate, riprese e animate dalla sua opera, paiono ibridarsi, confondersi in un divenire vegetale o animale che sembra trasformarle in altro da sé davanti ai nostri occhi.
Le ambientazioni delle sue vetrine diventano luoghi di fantasia aperta e libera, ideazioni incredibilmente lontane da quello che usualmente qui si propone; un codice diverso da quello merceologico-economico-mercantilistico che celebra oggetti feticcio di consumo.
Le sue “creature” si offrono in frammenti di vita privata che irrompe nello spazio pubblico a sottolineare ulteriormente il loro senso di estraneità rispetto al luogo e al tempo reale.
Riconosciamo, quindi, un senso di onirica possibilità che porta queste donne a correlare il caleidoscopico mutare dell’ambiguità della loro natura al nostro essere, alla nostra essenza. Ci ritroviamo avvolti allora dalla forte sensazione di “perturbabilità” dello sguardo e del sentire che la mostra vuole raccontare.

Chantal Michel. L’inquiétante étrangeté
a cura di Viana Conti
con il patrocinio del Consolato Generale di Svizzera a Milano e dell’Istituto Svizzero a Milano 

Fino al 31 agosto 2016
Inaugurazione giovedì 17 marzo 2016 ore 18.30; introduzione alla mostra della curatrice ore 19.00
prevista nel mese di maggio una performance dell’artista 

C|E Contemporary
Via Tiraboschi 2/76, Milano

Orari: da martedì a venerdì 14.00-18.00

Info: +39 02 45 48 38 22
+39 348 90 31 514
www.cecontemporary.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi