MILANO | Viabizzuno inmilano | Fino al 31 ottobre 2015

Mario Nanni (1955) ha presentato a Milano in Viabizzuno inmilano un nuovo grande progetto di luce per accompagnare la presentazione dei lavori2015 di Viabizzuno.

Mario Nanni. Solis silos: nutrirsi di luce, Viabizzuno inmilano, Milano (silos, interno)

Nel giardino urbano dello spazio espositivo Silos solis: nutrirsi di luce introduce alla poetica di un artista della luce e del buio che, per l’occasione, ha voluto proporre con questa opera un intenso percorso multisensoriale: Nanni, che vanta esposizioni e presenze alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano, nella Collezione Villa Panza di Biumo a Varese, ha creato un’installazione che lascia riflettere sul valore della luce come fonte di energia e nutrimento, paradigma per antonomasia della vita e che si lega strettamente con le tematiche di Expo Milano 2015.

Mario Nanni. Solis silos: nutrirsi di luce, Viabizzuno inmilano, Milano

Il percorso sottolinea il senso dei valori fisici, estetici e simbolici legati all’esperienza umana rispetto alla luce e che, dal Rinascimento, passando attraverso lo Splendor solis (antico manoscritto alchemico), ha sempre avuto un ruolo determinante nella cultura artistica e nella suggestione intellettuale. Concetti profondi, sentimenti vivaci, visioni emozionanti provenienti dal passato si rendono attuali riversandosi nelle interpretazioni intense di Nanni.
Nei 7 grandi silos di luce (alti 10 metri e  dal diametro di 3.5 metri), uniti linearmente in sequenza, si accende una sensorialità che porta a ritrovare un contatto con gli elementi primari dell’esistenza: il lavoro dell’artista palpita sotto le spinte della luce, vive e respira, come un organismo che, in un percorso di 30 metri, coglie, passo dopo passo, sempre di sorpresa l’ammirato spettatore.

Mario Nanni. Solis silos: nutrirsi di luce, Viabizzuno inmilano, Milano (silos, interno)

L’esperienza di chi vive l’opera è uno degli spunti centrali: superfici diverse, tattilità inattese, fusione tra naturale e artificiale, tra interno ed esterno, tra privato ed urbano, si propongono come uno spettacolo percettivo unico e intrigante.
Mario Nanni lascia emergere chiaro ed evidente il concetto di una luce capace di trasformare le cose. L’invisibile si fa visibile quanto il massimo grado della visibilità annulla la visione stessa. La luce che ci descrive diventa portatrice di una ricchezza di valori, significati e congetture che, qui, lentamente emerge e ci avvolge, segnando un nuovo orizzonte della sua cultura e della sua progettualità. 

Mario Nanni. Solis silos: nutrirsi di luce

Fino al 31 ottobre 2015

Viabizzuno inmilano
Via San Marco 13, Milano

Info: www.viabizzuno.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •