Ti sarà inviata una password per E-mail
REGGIO EMILIA | VV8artecontemporanea | 3 maggio – 11 giugno 2014

di Ilenia Moschini

Negli spazi della galleria VV8artecontemporanea di Reggio Emilia, Aqua Aura presenta in anteprima italiana le opere della serie Void. Questi lavori nascono dal ciclo precedente Frozen Frames e il legame che intercorre tra le due serie è ben rappresentato da opere quali Empty Space nr. 1 e Empty Space nr. 3 in cui, attraverso un processo di riduzione delle immagini, le rocce, il ghiaccio e la neve protagonisti dei paesaggi di Frozen Frames appunto, diventano elementi secondari inseriti e racchiusi in volumi geometrici che danno vita a scenari astratti. Le composizioni di Void, infatti, sono dominate dalla presenza del cubo e della sfera – strutture elementari e universali, atte a esprimere la totalità dello spazio – nelle quali sono contenuti frammenti di natura e piccoli oggetti, prelevati e isolati dal loro contesto originario per creare wunderkammer rarefatte e metafisiche.

AquaAura, Void, vv8artecontemporanea, Da sinistra: Sfera limpida nr. 1, 2013, stampa digitale su carta cotone, alluminio, legno, foglia d’oro, 110x110; Sfera limpida nr. 2, 2013, stampa digitale su carta cotone, alluminio, legno, foglia d’oro, 110x110, ph Dario Lasagni (2)

Aqua Aura si definisce un “collezionista di immagini” che utilizza la fotografia per ottenere ciò che desidera, sintetizzando diversi scatti autografi in un’unica figurazione che crea mondi illusori, sospesi e immobili. Tutto ciò si esplica nell’opera Sfera Limpida nella quale, inoltre, la forma sferica rimanda sia alla rappresentazione della terra dipinta da Bosch sui pannelli esterni del trittico Il giardino delle delizie, sia alla Vesica Piscis o mandorla, un simbolo di forma ogivale – ottenuto dall’intersecarsi di due circonferenze – che nell’iconografia cristiana viene associata alla figura di Cristo, come rappresentazione della comunicazione fra mondo materiale e mondo spirituale.

AquaAura, Void, vv8artecontemporanea, Da sinistra: Empty spaces nr. 1, 2013, stampa digitale su carta cotone, alluminio, legno, foglia d’oro, 85x85; Empty spaces nr. 3, 2014, stampa digitale su carta cotone, alluminio, legno, foglia d’oro, 90x90, ph Dario Lasagni (4)

Un altro fattore che caratterizza e accomuna le opere della serie Void è l’equilibrio che si viene a creare tra le strutture geometriche e gli oggetti in esse contenuti; questa ripartizione accorta degli elementi si osserva non solo nei singoli lavori, ma anche nell’allestimento. In questo caso, le pareti della galleria dipinte in due diverse tonalità di grigio contribuiscono a esaltare, insieme con la foglia d’oro con la quale sono ricoperte le cornici, i viraggi di colore delle immagini che a prima vista, invece, appaiono in bianco e nero. Si potrebbe dire quasi un gioco di scatole cinesi tra le forme mentali (sfere e cubi, come si è detto) che contengono le forme naturali, l’intelaiatura dei lavori e il contenitore formato dai muri della galleria.

Aqua Aura, Empty spaces 1, stampa digitale su carta cotone BW Hahnemule con cornice rifinita oro, cm 90x90, 2014

Aqua Aura. Void

3 maggio – 11 giugno 2014
Evento inserito nel programma di Fotografia Europea 2014

VV8arte contemporanea
Cortile di Palazzo Borzacchi
via Emilia S. Stefano 14, Reggio Emilia

Catalogo: Vanillaedizioni

Info: 0522 432103
info@vv8artecontemporanea.it
www.vv8artecontemporanea.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi