Ti sarà inviata una password per E-mail
San Gimignano (SI) | Galleria iSculpture | 15 – 28 giugno 2014
Casole d’Elsa (SI) | Tenuta Castello di Casole | 14 – 28 giugno 2014

Ivan Lardschneider, My angel, 2014, cm 200Doppio appuntamento in Toscana per Ivan Lardschneider (Val Gardena, 1976): a partire dal 14 giugno 2014 il giovane scultore della Val Gardena presenta alcuni lavori della sua nuova produzione nella splendida cornice del Castello di Casole (Siena), con un’installazione site-specific dal titolo Un Angelo caduto in Terra, e alla Galleria iSculpture con la personale A Child’s Play.

L’installazione negli spazi del Castello – che risale al X secolo d.C. e che dal 2005 è stato acquistato dalla Timbers Resorts, compagnia che collabora con la galleria senese – ritrae il tipico personaggio di Lardschneider nelle vesti di un Angelo precipitato tra gli esseri umani che, date le loro sovrastrutture culturali e religiose, vedono questa sua sorte, questo suo esilio come un castigo. L’artista, invece, invita lo spettatore a liberare la mente e ad osservare le sue opere con l’occhio di un bambino, scevro da idee precostituite.

Ivan Lardschneider, Where are my hands? 2014, cm 130La iSculpture Gallery, promotrice dell’intera iniziativa, presenta invece all’interno dei suoi suggestivi spazi collocati alla base di una torre medievale, un percorso tra le ultime opere dello scultore primo allievo di Aron Demetz che ha dapprima intrapreso la strada della nuova figurazione, virando in seguito verso uno stile molto originale. Il suo medium d’elezione è il legno, quello di tiglio tipico della tradizione gardenese e della scultura religiosa ma riscoperto grazie ad una sintassi artistica nuova ed unica.

Una scultura, la sua, che richiama alla mente l’ingenuità e la freschezza della fanciullezza e che desidera portare l’osservatore in un “luogo” dove è di nuovo possibile chiamare le cose con il loro nome, trascendendo il  linguaggio costruito, rendendolo di nuovo puro, semplice ed intuitivo. Lardschneider ci accompagna in questo viaggio con la linearità delle sue figure, che non hanno bisogno di altri gesti e sovrapposizioni. L’unico filtro che traspare del suo essere ormai adulto sta nella cosciente ironia che pervade ogni suo lavoro e che racconta di un’umanità che spesso si prende troppo sul serio e che rischia di perdersi giorno dopo giorno nella modernità asfittica e solitaria delle tecnologie.

Ivan Lardschneider, Where are my hands? 2014, cm 130, dettaglio

A Child’s Play. Ivan Lardschneider

15 – 28 giugno 2014

Catalogo: Vanilla Edizioni

iSculpture Art Gallery
via Berignano 9, San Gimignano (SI)

Info: +39 0577 940207
info@isculpture.it
www.isculpture.it

Un Angelo caduto in Terra. Ivan Lardschneider
Installazione site-specific

Castello di Casole
Tenuta Castello di Casole
Località Querceto Casole d’Elsa, Siena

Info: +39 0577 967511
www.castellodicasole.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi