RAGUSA, PALERMO, ENNA, CATANIA, MODICA (RG) | Luoghi vari | 11 luglio – 12 settembre 2015

Arte e performance contemporanee in Sicilia scendono in piazza grazie al palinsesto di appuntamenti di Festival I ART, un grande contenitore che comprende eventi pluridisciplinari e che rientra nel più ampio I ART, il progetto sostenuto dal Comune di Catania capofila di un folto team di amministrazioni, enti pubblici e privati siciliani che cooperano per la diffusione della cultura e dell’arte nella regione.
Tra i 120 eventi, che animano la Sicilia da maggio a settembre 2015 – tutti liberi e gratuiti – e che si propongono di rileggere le identità locali proprio con le suggestioni innovative della cultura delle arti contemporanee, troviamo 5 piazze 5 sensi. Arte e performance in Sicilia una rassegna d’arte contemporanea che, curata da Chiara Canali, cerca di suggerire agli spettatori un approccio inedito rispetto gli stupendi spazi urbani di cinque città siciliane – Ragusa, Palermo, Enna, Catania e Modica (RG) – vissuti non solo con l’esperienza estetica, ma anche attraverso la sperimentazione sui nostri cinque sensi.
Altrettanti artisti contemporanei – Loredana Longo, Peter De Cupere, Giuseppe Veneziano, canecapovolto e Tiziana Contino – si attiveranno per promuovere letture affascinanti e coinvolgenti di luoghi magari abituali, che ora, con l’inseriemento della loro opera o della loro azione, produce possibili altre e ampie riflessioni.

Canecapovolto, Udito

Ha affermato Chiara Canali:

“Inviteremo cinque artisti a esprimere il proprio approccio sensoriale alla città, trovando strade che ci incuriosiscono e allo stesso tempo ci fanno riflettere.”

Gli interventi sono suddivisi in questo modo: al Castello Ursino di Catania il collettivo canecapovolto crea postazioni d’ascolto cittadino che, grazie al suono ambientale, ridefinisce l’architettura monumentale dello storico edificio. A Ragusa Loredana Longo ripercorre visivamente il passato storico con un intervento in Piazza della Libertà di Ragusa che richiama una serie di situazioni politiche rimaste irrisolte. Il linguaggio Pop di Giuseppe Veneziano propone, al Belvedere di Enna, una reinterpretazione della ricca tradizione dolciaria siciliana, mentre Peter De Cupere, con la suggestione degli odori, promuove una peculiare passeggiata profumata nelle vie di Palermo. L’esorcizzazione della rabbia attraverso la tattilità e l’interattività sono invece al centro della performance di Tiziana Contino che si relaziona direttamente con lo spettatore presso il C.o.C.A. Archivio biblioteca arti contemporanee di Modica.
Città, luoghi, strade, monumenti, tradizioni e persone sono interpretate dagli artisti attraverso la decifrazione di quei messaggi nascosti che rendono peculiare questo contesto. L’intero progetto ha il suo punto di forza proprio nella partecipazione e nel coinvoglimento diretto del pubblico che è sollecitato in tutti i suoi sensi, con un approccio diretto e immediato che, itinerante, si snoda nelle “cinque piazze dei sensi”. 

5 piazze 5 sensi. Arte e performance in Sicilia
a cura di Chiara Canali
organizzato da associazione canecapovolto
nell’ambito del Festival I ART
ideatore e direttore generale Lucio Tambuzzo
direttore artistico Giovanni Anfuso
finanziato dall’UE con la linea di Intervento 3.1.3.3. PO FESR 2007/2013
progetto dell’associazione I WORLD  

11 luglio – 12 settembre 2015

Piazza della Libertà
Ragusa

Luoghi vari
Palermo

Belvedere Marconi
Enna

Castello Ursino
Piazza Federico di Svevia, Catania

C.o.C.A. Archivio biblioteca arti contemporanee
Modica (RG) 

Info: www.canecapovolto.it
www.i-art.it
www.artcompanyitalia.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •