NUORO | Museo MAN | 30 ottobre – 6 dicembre 2015

di DAVIDE MARIANI

Il vero colore del cielo è il titolo della mostra di Eugenia Vanni (Siena, 1980) attualmente in corso al MAN di Nuoro, negli spazi della project room del museo.

Veduta della mostra, Eugenia Vanni.  Il vero colore del cielo, MAN, Nuoro

Il progetto si inserisce all’interno di un percorso già avviato dall’artista relativo ai possibili modi di applicazione e di sviluppo delle attività manuali. L’ inaugurazione della mostra è stata preceduta da un laboratorio rivolto a professionisti provenienti da diversi settori, tutti estranei al mondo dell’arte, come chirurghi, cuochi, estetisti, ecc.., i quali reinterpretando la loro gestualità quotidiana, hanno realizzato manufatti di natura ambigua. Secondo Vanni, i prodotti di questa operazione, non sarebbero identificabili né come i lavori di un insider, né tanto meno come quelli di un dilettante. L’artista ci racconta come, d’altra parte, sia impegnata da diversi anni in un altro progetto che ha l’obiettivo di mappare le diverse abilità manuali presenti nel territorio italiano, col fine di svelarne le specifiche individualità. Si tratta di un lavoro enciclopedico, sicuramente ambizioso e ancora in fase di elaborazione, che potrebbe svilupparsi come progetto espositivo oppure come pubblicazione. Risulta dunque evidente il suo interesse in merito all’autorialità delle opere e all’essenza estetica delle stesse, data dalla qualità delle specifiche attitudini manuali.

Eugenia Vanni, Ritratto di non finito informale, quindi informale, 2015 olio su tela 80×120 cm. Veduta della mostra Il vero colore del cielo, MAN, Nuoro

In mostra al MAN anche una serie di lavori recenti dell’artista che meglio esprimono il carattere del progetto espositivo, rivelando un’attenta e singolare concezione della pittura, basata sull’analisi del “saper fare” e in particolare sui processi ad essa collegati. Il concetto di “non finito” assume una valenza determinante come nell’opera Ritratto di non finito informale…quindi informale (n.b: chi può dire quando un quadro informale sia realmente finito?) e nel dittico Due ritratti, l’uno dell’altro: ritratto di tela di cotone, su tela di lino, e ritratto di tela di lino, su tela di cotone, che grazie alla stesura pittorica imitano l’un l’altro il materiale delle tele pronte per essere utilizzate. Allo stesso modo il vero colore del cielo, in cui l’imprimitura, che dovrebbe accogliere il cielo, diventa l’opera finita.

Eugenia Vanni, Due ritratti, l’uno dell’altro, ritratto di tela di cotone, olio su tela di lino; ritratto di tela di lino,olio su tela di cotone 50×40 cm ciascuno

La mostra si rivela allo spettatore come un interessante momento di indagine ed esplorazione, volto a mettere in evidenza i passaggi intermedi della creazione artistica e dei quali generalmente non resta traccia, in cui l’artificio altro non serve che a svelarne la realtà.

Eugenia Vanni. Il Vero Colore del Cielo

30 ottobre – 6 dicembre 2015

MAN_Museo d’Arte Provincia di Nuoro
Via Sebastiano Satta 27,  Nuoro

Orari: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 (chiuso il lunedì)

Info: +39 0784 252110
info@museoman.it
www.museoman.it


Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •